Isola di Bowen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Isola di Bowen
municipalità
L'isola di Bowen vista da Cypress Mountain.
L'isola di Bowen vista da Cypress Mountain.
Localizzazione
Stato Canada Canada
Provincia Flag of British Columbia.svg Columbia Britannica
Divisione censuaria Metro Vancouver
Amministrazione
Sindaco Bob Turner
Territorio
Coordinate 49°23′N 123°23′W / 49.383333°N 123.383333°W49.383333; -123.383333 (Isola di Bowen)Coordinate: 49°23′N 123°23′W / 49.383333°N 123.383333°W49.383333; -123.383333 (Isola di Bowen)
Superficie 49,94 km²
Abitanti 3 551 (2007)
Densità 71,11 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale V0N 1G0

V0N 1G1 V0N 1G2

Fuso orario UTC-8
Cartografia
Mappa di localizzazione: Canada
Isola di Bowen
Sito istituzionale

L'isola di Bowen, è un'isola della Baia di Howe, nella Columbia Britannica (Canada), facente parte del Greater Vancouver Regional District (GVRD). Ha approssimativamente una larghezza di 6 km, una lunghezza di 12 km e dista dal continente 2 km nel punto più vicino. Più di 3500 persone vi risiedono (secondo i dati del censimento del 2007), ai quali si aggiungono nel periodo estivo circa 1500 visitatori. Circa 500 lavoratori e più di 200 studenti si spostano quotidianamente nel continente. La superficie terrestre dell'isola è di 49.94 km².

Popolazione indigena[modifica | modifica wikitesto]

La popolazione indigena dell'isola è conosciuta con il nome di Sḵwxwú7mesh (Squamish). Il loro territorio include la baia di Howe, compresa l'isola di Bowen. Fanno parte del gruppo linguistico dei Salish della costa. La loro lingua è differente dalla lingua halkomelem parlata dai loro parenti del sud, ma molto simile a quella degli affini Shishalk, provenienti da Sechelt.

Zone come Snug Cove e poche altre parti dell'isola erano mete per le escursioni di caccia e di raccolta di questa popolazione. Nella lingua squamish il nome per Snug Cove è Xwilil Xhwm, che significa "baia". Bowen è ancora utilizzata dagli Squamish e dai Musqueam per cacciare cervi.

Era post-coloniale[modifica | modifica wikitesto]

Quando gli esploratori spagnoli giunsero sulla costa ovest del Canada, diedero nuovi nomi a molte delle località presenti in quello che oggi è conosciuto come lo Stretto di Georgia. L'isola di Bowen fu chiamata Isla de Apodaca (in onore della città messicana di Apodaca) dal capitano spagnolo José María Narváez nel luglio del 1791. Nel 1860, il capitano George Henry Richards rinominò l'isola in onore al retroammiraglio James Bowen, comandante della HMS Queen Charlotte.[1]

Bowen restò un'area naturale selvaggia fino al 1871 quando i colonizzatori iniziarono a costruire abitazioni ed avviarono una fabbrica di mattoni, che rifornì anche la vicina città di Vancouver, in forte espansione. Nel corso degli anni, l'industria locale ha operato in svariati settori, tra cui la produzione di esplosivi, di legname e mineraria, ma mai nel settore metalmeccanico.

Nella prima metà del ventesimo secolo, la vita sull'isola di Bowen fu dominata dalla Union Steamship Company che vi aprì un resort presso Snug Cove, poi chiuso negli anni sessanta. Negli anni '40 e '50, una colonia di artisti presente sull'isola, chiamata Lieben[2], ospitò molti celebri autori, artisti ed intellettuali canadesi, come ad esempio Alice Munro e Malcolm Lowry, che vi terminò il suo ultimo libro, Il traghetto per Gabriola. Oggi l'isola è riconosciuta come uno dei siti storici nazionali del Canada. Negli anni '80, le pressioni esercitate dal settore immobiliare a Vancouver accelerarono la crescita di Bowen ed attualmente l'economia locale è in gran parte dipendente dai pendolari che lavorano nel continente nel metro Vancouver. Prima di divenire un municipio autonomo, l'isola di Bowen era parte del Sunshine Coast Regional District.

L'isola oggi[modifica | modifica wikitesto]

Per quanto riguarda il commercio, l'isola ha molte piccole attività, quali bar, negozi di souvenir, drogherie, una farmacia, ristoranti, negozi di fiori ed anche una camera di commercio.[3] I negozi sono concentrati soprattutto intorno a Snug Cove e ad Artisan Square. Il trasporto marittimo per spostarsi da e verso l'isola comprende un servizio di traghetti della British Columbia Ferries che collega Horseshoe Bay (Vancouver) con Snug Cove, e un servizio di "water-taxi", anche notturno.[4]

Le religioni praticate sull'isola sono varie. Sono presenti luoghi di culto appartenenti alla Chiesa Cattolica[5], alla Chiesa Unita del Canada, alla Chiesa Cristiana Congregazionale del Canada[6] e alla Christian Brethren Church.[7] Inoltre vi sono spesso degli incontri organizzati da Unitariani e Quaccheri. Vi sono poi frequenti sedute di meditazione buddhiste sia secondo la tradizione Zen che Vipassana. Vi è infine una comunità ebraica che celebra lo Shabbat e gli Yamim Noraim.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

I seguenti film sono stati girati interamente o parzialmente sull'isola di Bowen:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Captain John T. Walbran, British Columbia Place Names, Their Origin and History, Facsimile reprint of 1909, Douglas & McIntyre, 1971, ISBN 0-88894-143-9.
  2. ^ Lieben Artists Colony - Writers, Artists, Musicians on Bowen Island
  3. ^ Home
  4. ^ Cormorant Marine
  5. ^ St. Gerard's Catholic Christian Church, Bowen Island, BC, Canada
  6. ^ Bowen Island Community Church
  7. ^ Cates Hill Chapel / Welcome
  8. ^ Weblink to some great photos of the village on the Rita Tushingham homepage: http://members.cox.net/rjd0309/tush/1964.htm#trap
  9. ^ Stomp Tokyo Video Reviews - The Food of the Gods
  10. ^ American Gothic (1988) - Filming locations
  11. ^ The Russia House (1990) - Filming locations
  12. ^ Another Stakeout (1993) - Filming locations
  13. ^ http://www.katieholmespictures.com/gallery/displayimage.php?album=292&pos=38
  14. ^ Double Jeopardy (1999) - Filming locations
  15. ^ Rugged Rich and the Ona Ona (2004) - IMDb
  16. ^ The Fog (2005) - Filming locations
  17. ^ Paper Moon Affair (2005) - IMDb
  18. ^ The Hitchhiker (2006) - IMDb
  19. ^ The Wicker Man (2006) - Filming locations
  20. ^ Are We Still the Ugly American? (2008) - IMDb
  21. ^ River (2008) - IMDb
  22. ^ The Uninvited (2009/I) - Filming locations

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]