Incesticide

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Incesticide
Artista Nirvana
Tipo album Raccolta
Pubblicazione 14 dicembre 1992
15 dicembre 1992 Stati Uniti
Durata 44 min : 44 s
Dischi 1
Tracce 15
Genere Grunge
Etichetta DGC
Produttore Jack Endino, Steve Fisk, Butch Vig, Dale Griffin, Miti Adhikari
Registrazione tra il 1988 e il 1991
Certificazioni
Dischi di platino 1
Nirvana - cronologia
Album precedente
(1991)
Album successivo
(1993)

Incesticide è una raccolta del gruppo musicale grunge statunitense Nirvana, uscita il 14 dicembre 1992 in Europa e il giorno seguente negli Stati Uniti.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

All'epoca della pubblicazione, tutto il materiale presente in Incesticide circolava tra i fan della band già da tempo (anche se in bassa qualità audio). Fu ampiamente riportato dalla stampa musicale che, attraverso Incesticide, il gruppo voleva offrire al pubblico un'alternativa di miglior qualità sonora, ma nel libro Cobain Unseen, Charles R. Cross scrisse che Kurt Cobain acconsentì alla pubblicazione dell'album solo perché ebbe controllo totale sulla grafica della copertina del disco. L'album venne pubblicato il 14 dicembre 1992 in Europa, e il 15 dicembre 1992 negli Stati Uniti dove raggiunse la posizione numero 39 della classifica Billboard 200.[1] La casa discografica Geffen Records, decise di non promuoverne massivamente l'uscita, per non inflazionare e saturare il mercato con troppo materiale dei Nirvana, avendo il gruppo già pubblicato Nevermind e ben quattro singoli estratti da esso nei precedenti quindici mesi.[2] Nonostante la mancanza di una grossa campagna pubblicitaria e trattandosi comunque di una raccolta di vecchio materiale, Incesticide debuttò in classifica alla posizione numero 51 nella Billboard 200 e vendette circa 500,000 copie in due mesi.[3] L'album è stato certificato disco di platino dalla Recording Industry Association of America.

Contenuto[modifica | modifica wikitesto]

L'album raccoglie singoli, versioni differenti di brani già editi, cover, inediti e lati B.

Le cover presenti nella raccolta sono:

I pezzi Aero Zeppelin, Hairspray Queen e Mexican Seafood risalgono al 1988.

Downer era già presente nella stessa versione nella riedizione in cd Bleach come bonus-track.

Gli unici brani inediti sono Big Long Now e (New Wave) Polly in una nuova versione punk.

Copertina e packaging[modifica | modifica wikitesto]

Il disegno presente in copertina è opera di Cobain,[4] che è accreditato come Kurdt Kobain nelle note interne al disco.[5]

Le prime copie dell'album includevano anche estese note interne scritte personalmente da Cobain.[6]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Dive (Cobain/Novoselic) - 3:55
  2. Sliver (Channing/Cobain/Novoselic) - 2:16
  3. Stain (Cobain) - 2:40
  4. Been a Son (Cobain) - 1:55
  5. Turnaround (Casale, Mothersbaugh) - 2:19
  6. Molly's Lips (Kelly, McKee) - 1:54
  7. Son of a Gun (Kelly, McKee) - 2:48
  8. (New Wave) Polly (Cobain/Grohl/Novoselic) - 1:47
  9. Beeswax (Cobain) - 2:50
  10. Downer (Cobain/Novoselic) - 1:43
  11. Mexican Seafood (Cobain) - 1:55
  12. Hairspray Queen (Cobain/Novoselic) - 4:13
  13. Aero Zeppelin (Cobain) - 4:41
  14. Big Long Now (Cobain) - 5:03
  15. Aneurysm (Cobain/Grohl/Novoselic) - 4:36

Singoli estratti[modifica | modifica wikitesto]

Anno Singolo Classifica Posizione
1992 Sliver Official Irish Singles Chart N. 23
1993 Sliver Modern Rock Tracks N. 19

Classifiche di vendita[modifica | modifica wikitesto]

Anno Classifica Posizione
1992 Official Austrian Albums Chart N. 10
1993 Official UK Albums Chart N. 14
1992 Official Finland Albums Chart N. 18
1992 Official Switzerland Albums Chart N. 18
1992 Official Australian Albums Chart N. 22
1992 Official New Zealand Albums Chart N. 23
1992 Official Sweden Albums Chart N. 27
1992 Billboard Top 200 N. 39
1992 Official German Albums Chart N. 40
1992 Official Japanese Albums Chart N. 50

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Azerrad, Michael. Come As You Are: The Story of Nirvana. Doubleday, 1994, pag. 357–358, ISBN 0-385-47199-8
  2. ^ Azerrad, 1994. p. 296
  3. ^ Cross, Charles. Heavier Than Heaven: A Biography of Kurt Cobain. Hyperion, 2001, pag. 269, ISBN 0-7868-8402-9
  4. ^ Azerrad, 1994. p. 295
  5. ^ Incesticide liner notes
  6. ^ Incesticide - Americas, Sliver.it. URL consultato il 24 febbraio 2012.
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock