Il giardino della felicità

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il giardino della felicità
Titolo originale The Blue Bird
Paese di produzione Stati Uniti, Unione Sovietica
Anno 1976
Durata 139 min / USA: 99 min / Ger. 95 min
Colore colore (Panavision, De Luxe Color)
Audio sonoro Mono
Rapporto 2,35 : 1
Genere commedia fiaba fantastica
Regia George Cukor
Soggetto L'Oiseau bleu di Maurice Maeterlinck
Sceneggiatura Hugh Withemore, Alfred Hayes
Produttore Edward Lewis
Casa di produzione 20th Century Fox e Sovinfilm/Lenfilm
Fotografia Freddie Young, Jonas Gritzus
Montaggio Stanford C. Allen, Tatyana Shapiro e, non accreditati: Carl Kress, Ernest Walter
Musiche Irwin Kostal
Scenografia Brian Wildsmith, Valeri Urkevich
Costumi Marina Azizyan, Edith Head
Trucco Vassili Gorjunov, John O'Gorman, Sofia Smirnova, Tom Smith
Interpreti e personaggi

Il giardino della felicità (The Blue Bird) è un film diretto da George Cukor, tratto da L'uccellino azzurro di Maurice Maeterlinck. Rappresenta la prima coproduzione sovietico-americana nella storia del cinema.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Due fratellini, il maschietto Tyltyl e la femminuccia Mytyl, girovagando hanno incontrato una bambina malata che vorrebbero rendere felice; ma poiché si sono allontanati dalla casa del padre boscaiolo più di quanto la mamma permetta, vengono spediti a letto senza cena. In sogno compare loro Luce che li invita a viaggiare in cerca dell'Uccello Blu - la felicità - accompagnati da elementi domestici personificati: Acqua e Fuoco, Pane, Latte, Zucchero, il cane Tylio e la gatta Tylette. Con il sussidio di un diamante luminoso (la Ragione?), i due piccoli raggiungono il paese dei Ricordi, Il castello della Notte, il Regno dei Piaceri, la Foresta degli Alberi, la Terra del Futuro. Svegliati dalla mamma, si accorgono che l'Uccello Blu era nella loro casetta e lo portano alla bimba infelice.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il budget stimato è di 12.000.000 di dollari. Le riprese durarono dal 20 gennaio all'11 agosto 1975. Realizzato parte negli USA, parte in URSS, venne girato a Mosca e a Leningrado con l'apporto di una doppia troupe e la partecipazione di stelle dello star-system sovietico, tra cui il famoso mimo Oleg Popov e la grande ballerina classica Nadežda Pavlova. La fiaba da cui è tratto il film venne rappresentata per la prima volta proprio a Mosca nel 1908.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti, il film incassò 887.000 dollari, in Spagna 6.299.382 (a fronte di 122.860 biglietti venduti).

Date di uscita[modifica | modifica wikitesto]

IMDb

  • USA 5 aprile 1976
  • Iran novembre 1976 (Tehran International Film festival of Films for Children)
  • Svezia 22 ottobre 1977
  • Portogallo 7 dicembre 1977
  • Finlandia 9 dicembre 1977
  • Ungheria 21 dicembre 1978

Alias

  • The Blue Bird USA (titolo originale)
  • A kék madár Ungheria
  • Den blå fuglen Norvegia
  • Der blaue Vogel Germania Ovest
  • El pájaro azul Spagna
  • Fågel blå Svezia
  • Il giardino della felicità Italia
  • L'Oiseau bleu Francia
  • Lintu sininen Finlandia
  • Mavi kus Turchia (titolo TV) (titolo Turco)
  • Modrý pták Cecoslovacchia (titolo Ceco)
  • O Pássaro Azul Portugal (imdb display title)
  • Sininen lintu Finlandia (titolo TV)
  • Sinyaya ptitsa Unione Sovietica (titolo Russo)
  • To galazio pouli Grecia

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema