Holly e Benji, due fuoriclasse

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Holly e Benji, due fuoriclasse
serie TV anime
Holly e Benji
Holly e Benji
Titolo orig. キャプテン翼
(Captain Tsubasa)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Yoichi Takahashi manga
Regia
Soggetto
Sceneggiatura
Character design Nobuhiro Okasako
Studio Tsuchida Production
Musiche Hiromoto Tobisawa
Rete TV Tokyo
1ª TV 10 ottobre 1983 – 27 marzo 1986
Episodi 128 (completa)
Reti it. Italia 1 (prima visione), Canale 5 (repliche, dal 1991), Italia Teen Television (repliche, dal 2003), Boing (repliche, dal 2007), Italia 2 (repliche, dal 1º luglio 2013)
1ª TV it. 19 luglio 1986
Episodi it. 128 (completa)
Genere sportivo
Cronologia
  1. Holly e Benji, due fuoriclasse
  2. Holly e Benji: Sfida al mondo

Holly e Benji, due fuoriclasse (キャプテン翼 Captain Tsubasa?) è il nome dell'anime televisivo tratto dal manga Capitan Tsubasa.

Prodotto e realizzato nel 1983 dalla Tsuchida Production,[1] si compone di 128 episodi che raccontano solo la storia dei primi 25 tankoubon. In Italia, l'anime appare nel luglio 1986, con i nomi cambiati poiché Reteitalia lo aveva richiesto alla società di doppiaggio in quanto la loro policy era ed è quella di italianizzare o inglesizzare i nomi giapponesi[2] e con il titolo di Holly & Benji. Anche all'estero seguiranno tale modo di fare (per esempio nella versione francese, Olive et Tom, Benji Price si chiama Tom Price e Tom Becker si chiama Ben Becker; nella versione araba Holly si chiama Majid).

In Italia l'anime riscosse molto successo ed è proprio per sfruttare questo successo che Mediaset, quando decise di mandare in onda un altro anime sul calcio (Palla al centro per Rudy), decise di creare dei legami (inesistenti nella versione originale) tra Holly e Benji e Palla al centro per Rudy in modo da far aumentare l'audience del nuovo cartone. Per esempio nel primo episodio della serie si diceva che Rudy proveniva dalla Saint Francis, la squadra di Benji Price.

Esistono delle differenze tra manga e anime: sono state aggiunte parti nuove rispetto alla storia del manga come ad esempio la parte del torneo di Parigi, sognata da Holly mentre era ricoverato in ospedale e ricordata dai suoi compagni in sala d'attesa, la notte prima della finale New Team-Toho (New Team-Toho). Holly ricorda, in sogno, che al termine del torneo delle elementari lui e i suoi amici/rivali erano stati convocati nella nazionale juniores per giocare i mondiali di Parigi. In queste puntate Holly e co. affrontarono avversarie fortissime come l'Inghilterra ai quarti e la Francia di Pierre in semifinale (in questa partita Holly segnò persino un'autorete) riuscendo però a batterle raggiungendo la finale dove affrontò la Germania di Schneider. La Germania si portò in vantaggio di due reti ma il Giappone grazie alla sua grandissima determinazione riuscì a pareggiare. E proprio sul gol del 2-2 che si conclude il sogno di Holly.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Premessa: di seguito si useranno i nomi originali della versione giapponese.

La sfida tra Holly e Benji[modifica | modifica wikitesto]

La storia parla di un ragazzino giapponese, Oliver Hutton, soprannominato "Holly", il cui obiettivo è vincere il Campionato mondiale di calcio. Figlio di un capitano di navi e di una casalinga, Holly si trasferisce quando sta per iniziare l'ultimo anno delle elementari nella città di Nankatsu, dove entra nell'omonima scuola.

Dopo aver conosciuto Bruce Harper, capitano della squadra delle elementari Newppy, decide di sfidare il portiere della rivale Saint Francis, Benji Price, che gode della fama di essere pressoché imbattibile, fama che appunto terminerà per colpa di Holly.

Lo stesso giorno della sfida Holly conosce Roberto Sedinho, grande giocatore brasiliano di origine giapponese amico del padre che per via di un problema agli occhi si era trovato costretto a terminare la carriera anzitempo. In segno di gratitudine diventerà l'allenatore personale di Holly e ne affinerà la tecnica.

Dopo essere entrato nel club di calcio della Newppy, Holly inizia la sua prima partita giocando come difensore nel derby con la rivale Saint Francis, impedendo a Paul Diamond, Ted Carter e Johnny Mason di segnare nel primo tempo, mentre nella ripresa lo vediamo in attacco permettere alla sua squadra di uscire imbattuta per la prima volta dal confronto con i rivali. La partita finisce 2-2 d.t.s. con reti di Mason (Saint Francis), Holly (Newppy), Benji (Saint Francis) e ancora Holly (Newppy).

Il campionato delle elementari[modifica | modifica wikitesto]

Il campionato regionale[modifica | modifica wikitesto]

La difficile partita contro la Shimada[modifica | modifica wikitesto]

Viene creata una squadra con i migliori elementi di tutte le scuole della città per affrontare le qualificazioni per la prefettura di Shizuoka al campionato nazionale, e Holly ne diventa la punta e capitano. Dopo alcune partite vinte agevolmente, Benji si infortuna e la New Team deve giocare la semifinale del campionato regionale contro la Shimada. La partita non inizia bene per la New Team che si ritrova subito sotto di due reti ma grazie a una tripletta di Holly negli ultimi minuti dell'incontro riesce a rimontare e a vincere.

La finale[modifica | modifica wikitesto]

Benji guarisce e può giocare la finale del campionato regionale. Holly viene marcato stretto dagli avversari e nel primo tempo non riesce a segnare. Grazie alle parate di Benji il primo tempo finisce 0-0. Nella ripresa la squadra avversaria decide di utilizzare una tattica scorretta per segnare. 5-6 giocatori della squadra avversaria fanno fallo su Benji per infortunarlo, riuscendoci. Ma anche se infortunato Benji riesce comunque a lasciare a secco gli avversari e Holly con una tripletta fa vincere la New Team 3-0. La New Team è campione regionale e si qualifica al campionato nazionale.

Il campionato nazionale[modifica | modifica wikitesto]

La prima (e unica) sconfitta[modifica | modifica wikitesto]

Inizia il campionato nazionale e la prima partita della New Team, priva di Benji infortunato, è contro la Muppet di Mark Lenders. La partita inizia e Holly segna l’uno a zero dopo aver vinto lo scontro con Lenders. La Muppet pareggia con un tiro di Lenders che fa finire in rete anche la riserva di Benji, Alan Parker. Ora il portiere ha paura della palla e Mellow segna il 2-1 per la Muppet approfittando della sua fobia. Holly gli fa prendere coraggio insegnandogli che il pallone è un amico e non bisogna averne paura. Tom Becker segna il 2-2. Nella ripresa vengono segnati molti gol, a un minuto dalla fine il risultato è sul 5-5. Alla fine è la Muppet a vincere grazie a una rete segnata a pochi secondi dalla fine da Mellow. Holly è scontento ma l’allenatore gli ricorda che nel girone anche la seconda passa e vincendo le altre partite la New Team si qualificherebbe agli ottavi.

I gemelli acrobatici[modifica | modifica wikitesto]

La New Team vince le altre partite e all'ultima giornata della fase a gironi affronta la Hotdog dei gemelli Derrick. La Hotdog ha pareggiato 5-5 con la Muppet e proprio per questo alla New Team non basta il pareggio, deve per forza vincere. La prima a passare in vantaggio è la New Team ma la Hotdog non si arrende e i gemelli Derrick con una loro tecnica acrobatica pareggiano. Si infortuna il difensore della New Team Brown che viene sostituito da Bruce Harper che segna un autogol e porta la Hotdog in vantaggio. Proprio Harper si riscatta dell’errore rubando palla ai gemelli Derrick ed effettuando un lungo tiro che viene deviato da Tom Becker che segna il 2 pari. Holly a pochi secondi dalla fine imita la tecnica dei gemelli Derrick segnando il 3-2 che permette alla New Team di accedere agli ottavi di finale.

Julian Ross, il campione di vetro[modifica | modifica wikitesto]

Agli ottavi la New Team sconfigge la Norfolk del portiere Teo Sellers (dall'enorme stazza fisica) per 5-1 e si qualifica ai quarti dove vince facilmente per 7-0 contro una squadra scadente. La New Team accede così alla semifinale dove affronta la Mambo del campione Julian Ross. l'amica di Julian Ross rivela a Holly che egli è malato di cuore e gli chiede di fargli vincere la partita. Lui risponde che non può perché vuole andare in Brasile e per andarci deve vincere il torneo e quindi non si può permettere di perdere quella partita. La partita inizia male per la New Team, infatti Julian Ross segna subito il gol dell'1-0. Holly riesce a pareggiare ma dopo quel gol non riesce più a segnare per via della tattica del fuorigioco utilizzata dalla Mambo. Julian Ross segna in rovesciata il gol del 2-1 e il primo tempo finisce così. Nell'intervallo, Julian Ross rimprovera l'amica per quel che ha detto a Holly.

Nel secondo tempo la Mambo segna il gol del 3-1 con Foyles. Holly, pressato da quel che gli ha detto la fidanzata di Julian Ross, ormai è scoraggiato e si è ormai arreso ma Tom Becker e (dagli spalti) Benji lo fanno riprendere e riesce a segnare 2 gol in successione portando il risultato sul 3 pari. Julian Ross sente male al cuore ma riesce a segnare il 4-3. Sembra che vinca la Mambo ma a 15 secondi dalla fine Holly fa un assist in rovesciata per Tom Becker che segna di testa, poi allo scadere con un tiro dalla lunga distanza segna il 5-4. La New Team ribalta il risultato in zona Cesarini e vola in finale.

La rivincita[modifica | modifica wikitesto]
Tokio 1983 New Team Flag of Japan.svg 4 – 2
(d.t.s.)
Flag of Japan.svg Muppet

In precedenza, nell’altra semifinale la Muppet ha battuto 3-2 la Flynet con il rientro del portiere titolare Ed Warner rimasto fuori per quasi tutto il campionato per un infortunio. A fine partita Mark Lenders, provato dalla stanchezza, restava in campo sorretto dai compagni. Nella New Team ritorna tra i pali Benji Price. La finale inizia e Lenders si ostina a tirare da fuori area per infrangere la leggenda dell'imbattibilità di Benji da fuori area. Holly e Tom Becker tentano di segnare a Ed Warner che però para tutti i loro tiri. Alla fine tirano contemporaneamente il twin shot che entra in porta. 1-0 per New Team. Nella ripresa Lenders tira dentro l’area di rigore e segna ben 2 gol anche a causa degli infortuni di Benji, di Becker e di Holly. Ma allo scadere Holly segna di rovesciata il 2-2.

Si va quindi ai supplementari, ma questi finiscono 2-2 (con gol annullato alla fine dei primi 15' di extra-time) e poiché il risultato è ancora in parità si giocano due ulteriori tempi supplementari. Benji propone a Holly e Tom Becker di difendere nel primo tempo supplementare per poi attaccare nel secondo quando i due avranno più forze. Inizia il primo tempo supplementare e la Muppet attacca mentre la New Team si difende. Nel secondo tempo supplementare Holly segna il gol del 3-2 in rovesciata. Mark Lenders prova a pareggiare sfruttando l’infortunio di Benji ma Becker salva sulla linea. In contropiede Holly segna il gol del 4-2. La New Team diviene quindi la squadra campione del Giappone categoria elementari. Mark Lenders viene invitato da due talent scout ad entrare nella Toho.

Holly scopre che Roberto Sedinho è partito in Brasile senza di lui. Holly tenta di raggiungerlo all’aeroporto ma non ci riesce. Un mese dopo Tom Becker parte col padre per la Francia mentre Benji va con il suo personal trainer in Germania.

Il campionato delle medie[modifica | modifica wikitesto]

Il campionato regionale[modifica | modifica wikitesto]

New Team-Otomo[modifica | modifica wikitesto]

Passano tre anni. La New Team di Holly ha vinto due campionati nazionali battendo in entrambe le finali la Toho di Lenders. Ora vuole vincere anche il terzo per raggiungere in Brasile Roberto per diventare un giocatore professionista. In questi tre anni Holly retrocede nella posizione di trequartista e regista, che non abbandonerà mai più.

La New Team arriva alla finale del campionato regionale di Shizuoka dove affronta l'Otomo del bomber Patrick Everett e dei difensori Jack Morris, Brown, Taylor e Custer. Nel primo tempo Holly marca Everett impedendogli di segnare, poi quasi allo scadere del primo tempo lo stesso Holly segna con un gran tiro al volo. Nella ripresa Everett prova a tirare al volo e dopo vari tentativi falliti riesce alla fine a segnare il gol del pareggio. Ma Holly segna nuovamente il 2-1 e subito dopo è Mason a segnare il gol del 3-1. Everett non riesce più a toccare palla perché tutti i passaggi per lui vengono intercettati dai difensori avversari e così la New Team riesce a vincere il campionato regionale e a qualificarsi al campionato nazionale

Toho-Mambo[modifica | modifica wikitesto]

A Tokyo intanto si gioca la finale del campionato regionale di Tokyo, Toho contro Mambo. La Toho sta vincendo 3-0 grazie a una tripletta di Mark Lenders quando entra Julian Ross. Guidata dal "principe del calcio", che mette a segno un'incredibile doppietta, la Mambo rimonta fino al risultato di 3-2 ma infine il capitano è costretto a tornare in panchina a causa della sua malattia al cuore. La Toho alla fine vince e si qualifica così al campionato nazionale. Dopo la fine della partita il suo ex mister Jeff Turner dice a Mark Lenders che ha perso la grinta e se vuole battere Holly deve andare da lui a allenarsi. Lenders lo fa e inventa un potentissimo tiro, il tiger shot. Ma l’allenatore del Toho, Ray Thompson, arrabbiato per il fatto che abbia lasciato il ritiro senza permesso lo mette fuori rosa.

Il campionato nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Peterson l'ammazza campioni[modifica | modifica wikitesto]

Si giocano i trendaduesimi di finale e la New Team incontra la Artic di Ralph Peterson. La Artic passa in vantaggio grazie al razor shot di Peterson. Quest'ultimo marca stretto Holly e dopo ripetuti interventi al limite lo infortuna alla gamba, ma Holly riesce comunque a passare a Denver che segna di testa il gol del pareggio. Peterson smette di marcare Holly e va al contrattacco ma il suo razor shot viene però parato da Alan Parker. In contropiede Holly segna il gol del 2-1. La New Team accede così ai sedicesimi.

La catapulta infernale[modifica | modifica wikitesto]

La New Team(grazie a holly) vince facilmente contro una squadra scarsa e si qualifica agli ottavi dove incontra la Hotdog dei gemelli Derrick. La New Team si porta in vantaggio di due gol ma la Hotdog non si arrende e i gemelli Derrick accorciano le distanze con il nuovo tiro, la Catapulta Infernale. Holly subisce un infortunio alla spalla e nella ripresa la Hotdog pareggia grazie a un'altra Catapulta Infernale. Holly riesce comunque a segnare in zona Cesarini il gol della vittoria che vale i quarti di finale.

Crisi e rimonta[modifica | modifica wikitesto]

Ai quarti la New Team incontra la Hirado del difensore Clifford Yuma e dell'attaccante Sandy Winters. Nel primo tempo la Hirado domina e il primo tempo finisce 3-0 con doppietta di Winters e gol di Yuma. Nella ripresa però Holly segna una tripletta con il suo nuovo tiro drive shot portando il risultato in parità e negli ultimi minuti Ted Carter della New Team segna il gol partita. Dopo una rimonta eccezionale la New Team vince la partita e accede alle semifinali.

Holly vs. Matsuyama[modifica | modifica wikitesto]

La New Team affronta la Flynet di Callaghan. Callaghan porta in vantaggio la Flynet con l’eagle shot, Holly pareggia i conti con una rovesciata. La New Team passa in vantaggio con Paul Diamond, ma la Flynet pareggia. In zona Cesarini arriva il gol del 3-2 per la New Team realizzato da Holly con il drive shot. Intanto Lenders riesce a convincere il mister a fargli giocare la finale.

Holly vs. Lenders[modifica | modifica wikitesto]

Si gioca così la finale tra New Team e Toho. Nei primi minuti Lenders segna il gol del vantaggio per il Toho con il tiger shot ma pochi minuti dopo Holly segna con il drive shot. Mark Lenders segna altri due gol e porta il risultato sul 3-1 per la Toho. Sembra finita, ma Holly non si arrende: nei minuti finali del primo tempo Holly accorcia le distanze eseguendo il tiro della tigre di Lenders.

Inizia la ripresa e Holly pareggia con una rovesciata. I 90 minuti terminano in parità e si devono giocare i tempi supplementari. Al 1º minuto dei tempi supplementari Holly porta in vantaggio i suoi con il miracle shot, poi si ritira in difesa a causa del suo infortunio. Ma al 30° Mark Lenders pareggia in rovesciata. Poiché il risultato termina in pareggio, il trofeo va a entrambe le squadre.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Holly e Benji, due fuoriclasse.

Sigla italiana[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Sigle di Holly e Benji.

Nomi squadre[modifica | modifica wikitesto]

A sinistra il nome originale, a destra quello italianizzato/inglesizzato.

Nankatsu - Newppy
Shûtetsu FC - Saint Francis
Nankatsu SC - New Team
Hanawa SS - Hotdog
Musashi FC - Mambo
Meiwa Higashi FC - Muppet
Toho - Toho
Furano - Flynet
Otomo - Otomo
Azumaichi - Artic
Naniwa FC - Norfolk
Hirado - Hirado
Minamiuwa - Majestic
Hitachi SC - Holiday
Matsukami - Matsukami
Hatsukura - Offers/Hoppers
Nishigaoka - Naughty Boys
Nishikigaoka - Nightfox
Hamana - Oxard/Holscar
Ishidatesan - Rapid
Kitayama - Keraton
Jonan - Jalibill
Shimizu - Stanton
Konishi - Konishi
Master - Matsuoka
Sakusho - Saxson
Sakimoto - Salford
Shimabara - Shopping
Sapporo - Shenker*
Haruno - Hollborg/Olfon
Shimada - Shimada
Tsuda - Tranfer/Trapper
Nakahara - Nevada (nome menzionato nel Road to 2002)
Ichieda (la prima squadra contro cui Mark Landers gioca prima di affrontare la New Team) - ???
Oozu - Omnibus**
Nanbu - Nudols
Shinjo - Sheraton
Fujisawa - Forrester
Ito - Ilor
Chubu - Chubu
Fuji - Fenton
Nagano - Nashvin
Ikawa - Imperial
Kakegawa - Kensington (Kursaal nella seconda serie)
Yonago - Yellow
Satsunishi - ???
Mizukoshi - ???
Yamabuki - York Town
??? - Golden Samurai (squadra menzionata nella seconda serie)
Kujukuri - I 99
  • Nel doppiaggio della seconda serie, il nome Shenker è dato alla Shimabara (che nella prima serie era rinominata Shopping), mentre nella terza serie, il nome è dato alla Shiei (la seconda squadra contro cui la Toho gioca che viene mostrata mentre la New Team gioca contro la Hirado), squadra del tutto inesistente nel manga e nelle altre 2 serie.
    • La Oozu (che nella prima serie era rinominata Omnibus), nel doppiaggio della seconda serie è rinominata Olympic.

Personaggi e voci[modifica | modifica wikitesto]

Questa tabella racchiude solo alcuni dei personaggi più frequenti negli episodi, quindi è da considerarsi una lista parziale; inoltre alcuni di questi doppiatori hanno doppiato più di un singolo personaggio all'interno della serie.

Personaggi Doppiatori italiani
Holly (Oliver Hutton) Fabrizio Vidale
Benji (Benjamin Price) Giorgio Borghetti
Tom Becker Rossella Acerbo
Mark Landers Vittorio Guerrieri
Bruce Harper Massimiliano Manfredi
Julian Ross Christian Fassetta
Danny Mellow Julian Olivieri Orioles (1ª voce) / Nanni Baldini (2ª voce)
Alan Crocker Giorgio Milana
Roberto Sedinho Roberto Del Giudice
Maggie Hutton (mamma di Holly) Claudia Razzi
Michael Hutton (papà di Holly) Dario De Grassi
Jack Morris Corrado Conforti
Ted Carter Fabrizio Mazzotta (1ª voce) / Stefano Onofri (2ª voce)
Philip Callaghan Fabrizio Manfredi
Johnny Mason Julian Olivieri Orioles
Ed Warner Rori Manfredi
Theodore Sellers Riccardo Rossi
Jeff Turner, allenatore Muppet Nino Scardina
Peter Colby, 1º allenatore New Team Carlo Cosolo
Jonathan Gunnell, 2º allenatore New Team Sandro Sardone
Allenatore in seconda New Team Giulio Platone
Patty Gatsby Antonella Baldini
Arthur Foster Isa Di Marzio
Ray Thompson, Allenatore Toho Silvio Anselmo (1ª voce) / Giorgio Bandiera (2ª voce)
Speaker delle partite Sergio Matteucci
Narratore iniziale e Dottor Harada Mario Milita

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda su Animated Divots; S. Murakami. Anime in TV. Yamato Video, 1999, p. 79.
  2. ^ Intervista alla società di doppiaggio di H & B

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga