Half-Life 2: Episode Two

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Half-Life 2: Episode Two
Hl2ep2.png
Sviluppo Valve
Pubblicazione Valve
Data di pubblicazione 19 ottobre 2007
Genere Sparatutto in prima persona
Tema Fantascienza, Survival horror
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma Microsoft Windows, Mac OS X, Linux, Xbox 360, PlayStation 3
Distribuzione digitale Steam
Motore grafico Source Engine
Requisiti di sistema Processore 2.4 GHz, 512 Mb RAM,
DirectX 9c, Windows 2000/XP/Vista,
Mouse, Tastiera,
Connessione Internet
Periferiche di input Mouse e Tastiera

Half-Life 2: Episode Two, più brevemente HL2 Ep2, è il secondo capitolo della serie di episodi della Valve per lo sparatutto in prima persona Half-Life 2, ed è incluso nella Orange Box. In questo episodio il motore grafico riveste una parte decisiva, infatti sono state implementati nuovi miglioramenti anche dal punto di vista del rendering, dei personaggi e per ultimo ma non meno importante il paesaggio circostante.
Il gioco è uscito prima negli Stati Uniti e su Steam il 10 ottobre 2007 e poi nel resto del mondo il 19 ottobre 2007 per le console: PC-DVD, e Xbox 360.
La versione per Playstation 3 è stata pubblicata l'11 dicembre 2007.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Gli eventi narrati in Episode Two sono la diretta prosecuzione di quelli narrati in Half-Life 2: Episode One. La storia è divisa in 7 capitoli.

Capitoli[modifica | modifica sorgente]

Verso White Forest

L'ultima cosa che avevamo visto erano i detriti dell'esplosione di City 17 travolgere Gordon ed Alyx appena erano riusciti a scappare dalla città. Gordon si risveglia fra le lamiere contorte del treno. La voce di Alyx lo raggiunge. La ragazza lo aiuta ad uscire ed ancora una volta non riesce a mascherare il sollievo commosso di vederlo vivo. Una volta usciti, una potente luce azzurra nel cielo attira la loro attenzione. Si tratta di un enorme portale nel cielo che riceve energia da un punto misterioso di quella che era City 17. Ora, al posto dell'imponente città-lager, c'è solo una vastissima distesa di macerie. La zona in cui si trovano sembra essere cosparsa di articolate miniere sotterranee in disuso (utilizzate in larga parte da ribelli). Una di queste li porta ad una base di comunicazioni grazie alla quale riescono a mettersi in contatto con Eli Vance. Eli è felicissimo di vedere la figlia sana e salva. Sembra che lui ed Isaac Kleiner si trovino nella base missilistica di White Forest, sotto il controllo di Arne Magnusson, uno scienziato geniale, ma decisamente intransigente. Il loro intento è quello di indirizzare un missile verso il super-portale che i Combine stanno cercando di aprire sulle macerie di City 17. Un portale del genere (molto più grande di quello attraverso il quale sono arrivati la prima volta) li porterebbe ad una vittoria totale, devastante e rapidissima. Alyx li informa dei dati che i Combine volevano inviare con l'energia del nocciolo ad energia oscura e di cui hanno una copia. La notizia fa infiammare il Dr.Magnusson che gli impone di raggiungerli subito per fargli analizzare quello che probabilmente rappresenta le coordinate del pianeta Combine. I due raggiungono un deposito abbandonato, ma vengono attaccati da un Cacciatore Combine. Una lamina d'acciaio saetta dalla creatura e trafigge il ventre di Alyx. Gordon corre per aiutarla, ma con un colpo delle sue poderose gambe, il Cacciatore gli fa crollare addosso una trave. Quando rinviene un Vortigaunt ha preso in braccio Alyx. Gronda sangue ed è priva di coscienza, ma è viva. Le sue condizioni sono critiche e i due devono raggiungere una base sotterranea dove altri Vortigaunt li aiuteranno a farla sopravvivere. Un crollo li separa, ma Gordon raggiungerà la base sotterranea attraversando il nido sotterraneo delle formicaleone.

Vortale o non vortale

Il Vortigaunt avverte Gordon che le condizioni di Alyx stanno peggiorando, ma fortunatamente presto arrivano dei suoi consanguinei ad aiutarlo. Con i loro poteri riescono a bloccare il peggioramento di Alyx, ma non possono ancora guarirla. Hanno bisogno del nettare delle formicaleone. Gordon va a procurarselo scortato da uno dei Vortigaunt. Il nido delle larve, alle quali il nettare serve per svilupparsi, è però sorvegliato dalla formicaleone guardiana. Furtivamente riescono ad infiltrarsi nei nidi senza allertare il guardiano e a prendere il nettare. Tornati alla base, i Vortigaunt iniziano il rito di revitalizzazione, ma qualcosa va storto. Il tempo si congela ed una voce familiare risuona nella testa di Gordon. Si tratta del G-Man. A quanto pare, stavolta, ha preferito aspettare che i poteri dei Vortigaunt fossero impiegati in qualcos'altro prima di avvicinarlo. Gli parla di Alyx e di come fosse stato lui, a suo tempo, a salvarla da Black Mesa, sotto l'insistente obiezione, da parte di qualcuno, che fosse solo una bambina e di nessun interesse o utilità. Tuttavia, come lui stesso dice, non è il tipo che spreca un investimento per cui le cose stanno per cambiare. Ora pretende da Gordon un atto di riconoscenza per l'averlo tenuto in vita: dovrà portare Alyx viva e vegeta a White Forest. Gli dice anche che spera, d'ora in poi, di poter fare di più che tenerlo d'occhio nonostante certe restrizioni. Il G-Man compare al fianco del corpo di Alyx e gli dà un messaggio da riferire a suo padre: "Preparati a conseguenze impreviste". Alyx si sveglia. Il tempo torna a scorrere normalmente. Alyx è debole, ma ora sta bene, deve solo riprendersi. I Vortigaunt le consigliano di riposare ancora un giorno, ma lei vuole arrivare al più presto dal padre. Gordon l'accompagnerà assieme al Vortigaunt che le ha salvato la vita.

Freeman pontifica

Uscito dalla base, il gruppo si trova ai piedi di un gigantesco ponte che porta a White Forest, ma un rumore fortissimo attira la loro attenzione. Migliaia fra soldati Combine, Strider, e Dropship lo stanno attraversando, portando con loro le capsule viste uscire dalla Cittadella prima dell'esplosione. Si stanno dirigendo alla base missilistica. Il Vortigaunt gli dice che le creature che hanno visto nella Cittadella sono i Consiglieri, una razza mostruosa e pericolosissima (i veri Combine) verso la quale li mette in guardia. Devono avvertire Eli e gli altri prima che sia troppo tardi. Il viaggio è duro ed Alyx stenta a proseguire. Raggiunto uno stabilimento industriale vedono l'imbocco di un'altra autostrada, più breve, che porta sempre a White Forest, ed un dune buggy con cui attraversarla. Qui Alyx e Gordon si salutano col loro amico Vortigaunt ed affrontano da soli il resto del viaggio.

Sparatutto

Alyx e Gordon raggiungono una base per le comunicazioni utilizzata dai ribelli. Il sistema elettrico richiede qualche manutenzione e i ribelli che l'abitavano sembrano svaniti nel nulla. Il motivo appare subito chiaro. Dei Cacciatori li assalgono. Dopo averli sconfitti, Alyx riesce a mettersi in contatto con Arne Magnusson per avvertirlo del pericolo imminente, ma il segnale è troppo debole e la comunicazione non risulta chiara. Proseguendo, i due troveranno una delle capsule partite dalla Cittadella schiantata in un cratere ed aperta. Lì vicino c'è una fattoria dove si addentrano. Appena arrivati qualcosa di strano accade: delle interferenze, una sorta di impulsi di tipo probabilmente psichico si diffondono nell'area. Un Consigliere deve trovarsi nei paraggi. Nel fienile, una specie di bozzolo metallico sovrasta tutto, alimentato da un macchinario. Alyx tenta di disattivare il generatore che, a quanto pare, tiene in vita il mostro, quando il bozzolo si apre. Al suo interno c'è una creatura verdastra, simile ad un verme compatto e gonfio, senza tratti somatici a parte un visore artificiale ed una cavità al centro del capo. Lo stesso tipo di creatura con cui stava parlando Wallace Breen alla fine di Half-Life 2 e che si è vista nelle capsule della cittadella in Half-Life 2: Episode One. Con un impulso psichico la creatura paralizza e tiene sospesi Gordon, Alyx ed il cadavere di un ribelle. Si avvicina quest'ultimo al capo, poi lo volta e gli penetra il cranio con una sorta di robusta lingua che gli fuoriesce dalla cavità orale. Getta via il corpo. Ora è il turno di Gordon. Fortunatamente il tentativo di sabotaggio di Alyx non è stato completamente inutile e il macchinario esplode ferendo la creatura. Il Consigliere scappa, ma allerta dei Combine ed un loro caccia ed i due sono costretti a fuggire. Riusciranno a raggiungere una base dei ribelli funzionante, ma il loro dune buggy ha subito gravi danni e dovranno attendere la riparazione. Nel frattempo Gordon deve abbattere un elicottero combine e mettere fuori uso una mitragliatrice pesante combine intenta ad uccidere vari zombies fuori dalla base ribelle.

Sotto il radar

Il viaggio prosegue non senza difficoltà. Il territorio è cosparso di pericoli e si iniziano ad incontrare i primi significativi nuclei di forze Combine. Particolarmente pericoloso è quello che li attira in un'imboscata all'interno di una baita, dove decine fra Soldati e Cacciatori li accerchiano. Una volta riusciti a fuggire raggiungono un fiume che li condurrà alla base missilistica. Qui il passaggio è ostruito dal relitto di un'intera Dropship, abbattuta dal perimetro difensivo della base. Sfortunatamente qualcosa è ancora vivo al suo interno: uno Strider. Alyx e Gordon non avrebbero via di fuga se non fosse per il pronto intervento di Dog, che assalta lo Strider. Prima di neutralizzarlo del tutto riesce a distruggere la sua corazza esterna rivelandone la natura in parte biologica (cosa che sembra caratterizzare tutti i macchinari Combine). Dog ed Alyx si salutano calorosamente ed il robot conduce entrambi alla base, correndo a velocità incredibile. Se si riesce ad arrivare prima di lui si otterrà un premio.

Il nostro comune amico

Raggiunta la base, Alyx corre dal padre ed i due si abbracciano, commossi nel vedersi reciprocamente sani e salvi. Dopo qualche battuta sul tempo che Gordon e la figlia passano insieme, Eli li accompagna da Kleiner che sta lavorando al missile, vessato dal continuo inveire del Dr. Magnusson. Parlando insieme si verrà a scoprire che il messaggio di Judith Mossman (intercettato nella cittadella in Episode One) non ha mai raggiunto Eli e gli altri. Alyx segue il padre e Kleiner per vederlo ed iniziare a decifrare la comunicazione che i Combine volevano inviare al loro pianeta. Nel frattempo, Gordon viene bloccato dal Dr. Magnusson che, infastidito dai continui allarmi (probabilmente falsi) provenienti dal Silos 2 della base, lo spedisce a controllare. Purtroppo gli allarmi si rivelano essere tutt'altro che falsi: i Combine hanno fatto breccia nella struttura. Con molte difficoltà, Gordon riesce a scacciare gli invasori e a chiudere la breccia. Quando torna nella sala di controllo trova Eli e Kleiner intenti ad osservare l'SOS di Judith. Ne restano piuttosto impressionati, ma trovano una prova inconfondibile del fatto che la dottoressa è viva: il videomessaggio ne contiene un altro criptato. Mostra le coordinate di una nave. Si tratta della Borealis, un veicolo della Aperture Science (il laboratorio di ricerca di Portal), inviato in una missione e poi svanito nel nulla. Non si sa cosa contenga, ma di qualsiasi cosa si tratti ha il potenziale di causare un disastro paragonabile a quello di Black Mesa. Kleiner suggerisce di utilizzarla contro i Combine, ma Eli è contrario: una disgrazia come quella di Black Mesa non dovrà capitare mai più. Eli si sente male ed Alyx lo aiuta. In un momento di trance, Alyx, ripete al padre le parole che gli ha detto il G-Man. Eli sembra profondamente turbato. Fa in modo di rimanere solo con Gordon. A quanto pare conosce il G-Man, il loro comune amico. Anzi, è stato proprio lui a portargli il cristallo che ha causato il disastro di Black Mesa. Mentre attendeva l'inizio del test l'ha sentito avvicinarsi e sussurrargli: "Preparati per conseguenze impreviste". Le stesse parole. Eli ora capisce che, quando lo vide salvare sua figlia, non fu per umanità, ma perché avrebbe voluto servirsene in futuro. Fa per dirgli qualcosa di segreto, ma viene interrotto da Magnusson. Gli Strider stanno per attaccare. Gordon esce nella White Forest con tutta la resistenza al gran completo e, dopo una battaglia epica, rende finalmente sicura la base.

Tre. Due. Uno.

Il missile è pronto per partire e a Gordon spetta l'onore di premere il pulsante. T-Minus raggiunge il suo obiettivo e il dispositivo al suo interno si attiva. Dopo una fragorosa esplosione il portale collassa e si richiude. Missione compiuta. L'euforia è generale, ma Alyx e Gordon devono già ripartire. Un elicottero li aspetta che li condurrà alle coordinate della Borealis. Contro le opinioni dei suoi colleghi, Eli impone ai due di distruggere quella nave una volta averla trovata. Sospetta che le parole del G-Man si riferissero proprio agli eventi di Black Mesa e che volesse suggerirgli il pericolo rappresentato dalla misteriosa tecnologia contenuta in quella nave. È di nuovo il tempo dei saluti. Improvvisamente due Consiglieri entrano nel capanno. Uno immobilizza Gordon ed Alyx, l'altro va verso Eli. Lo afferra. Grida alla figlia: "Ti voglio bene tesoro. Chiudi gli occhi!". Il Consigliere lo uccide penetrandogli il cranio. Ora sembra toccare ad Alyx, ma Dog irrompe, strappando la lingua ad una delle creature e mettendo in fuga l'altra. Il gioco finisce col suono dei singhiozzi di Alyx, china sul cadavere del padre.

Novità[modifica | modifica sorgente]

Grafica[modifica | modifica sorgente]

Ulteriori miglioramenti sono stati fatti al motore grafico e fisico, ma soprattutto all'algoritmo di illuminazione dinamica degli ambienti. Il fotorealismo, molto più curato, è propedeutico della accresciuta grandezza, esplorabilità e caratterizzazione degli ambienti di gioco. Uno su tutti la White Forest, gigantesca, assolata ed interamente esplorabile. Le migliorie si notano soprattutto nell'aspetto dei Vortigaunts che sembrano più magri e "viscidi".

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Le aggiunte nel gioco riguardano innanzitutto le ambientazioni completamente inedite delle caverne e della foresta. Poi, per la prima volta, potremo avere per un tratto il prezioso aiuto di un Vortigaunt che, grazie alle sue scariche energetiche, stordirà e annienterà i nostri avversari. Ci sono nuovi altri elementi (nemici ecc..):

  • Cacciatori Combine - Sono dei tripodi come gli Strider ma più piccoli e agili. Le loro armi sono un cannoncino che permette loro di sparare dardi avvelenati ed esplosivi e sono dotati di una straordinaria agilità. Questi nemici medio/forti sono i nuovi principali antagonisti in Episode Two, presenti infatti anche nella copertina del gioco. Se li si fa avvicinare troppo a una loro stessa freccetta quando sono già in punto di morte, questa esploderà uccidendoli, coloro che utilizzano questa tattica ricevono un premio se giocano con l'Orange Box
  • Formicheleone operaie - Insetti simili a cicale, sono estremamente intelligenti. Si spostano in continuazione per non farsi colpire, mentre vi gettano addosso uno spruzzo di acido velenoso in grado di procurarvi parecchi danni.
  • Larve di formicaleone - Sostanzialmente innocue, se schiacciate vi forniscono da 1 a 4 punti vita, dipende dalla loro luminosità. Poiché talvolta si trovano, vicino a loro, scheletri di umani, si pensa che vengano sfamate con prede già morte, probabilmente uccise dalle formicheleone operaie. Nel gioco ce ne sono 333: chi le uccide tutte ottiene un premio se gioca con l'Orange Box.
  • Antica Guardiana - Uguale alla Guardiana normale, solo che di colore verde. Differentemente dalle guardiane normali, vi avvelenerà se vi colpirà con la testa. Furiosa per la violazione del suo nido sarà un avversario difficile. All'inizio non si può ucciderla, perché il Vortiguant deve prendergli le uova per guarire Alyx, poi invece si dovrà eliminarla.
  • Dr. Arne Magnusson - Scienziato al servizio della resistenza umana, dal carattere molto scorbutico e con la tendenza ad alzare spesso la voce nei suoi proclami via radio. Si occupa in particolare di tentare di chiudere il portale che porta i Combine sulla Terra.
  • Dispositivo Magnusson - Nuova arma, che i soldati hanno affettuosamente ribattezzato con il nome del suo inventore. Si tratta di una bomba pensata appositamente per essere attaccata addosso agli Strider, esplodendo e uccidendoli con un solo colpo (unica arma in grado di fare ciò). È necessaria la gravity gun per prenderlo e lanciarlo: una volta addosso allo Strider sarà necessario un colpo di una qualsiasi arma da lancio per farlo detonare. Nei pressi della base di White Forest ci sono diversi distributori che generano i dispositivi in continuazione (anche se una volta distrutta una struttura si distruggerà anche il relativo generatore di dispositivi, inoltre i cacciatori cercheranno comunque di distruggere l'ordigno prima che si riesca a lanciarlo)
  • Hot Rod - Nuovo veicolo, ovvero una Dodge Charger del 1969 ritoccata, molto utile per muoversi nella foresta. Al contrario degli altri veicoli di Half Life 2, non è dotato di armi. In compenso però viene equipaggiato con un radar per individuare i rifornimenti nascosti dai ribelli e poi per segnalare la presenza di nemici e distributori Magnusson. Nel retro ha un gancio su cui si può caricare un Magnusson di scorta.
  • Consiglieri Combine - Visti di sfuggita in precedenza, questi esseri simili a grosse larve sono i principali emissari dell'impero Combine sulla Terra. Sono dotati di potentissimi poteri psichici e il giocatore potrà assistere (impotente) alle loro incursioni. Hanno un sistema visore e una specie di bocca (da cui esce una lingua con cui succhiano il cervello alle loro vittime), che permette di identificarne la parte anteriore. Hanno tre anelli meccanici, uno di questi reca incisi misteriosi segni. Si pensa che non siano creature proprio "naturali", ma che abbiano subito grosse modifiche da un loro stato iniziale grazie e sistemi biomeccanici (cosa confermata dal fatto che si possono trovare in capsule di incubazione).

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]


Altri progetti[modifica | modifica sorgente]