Granulocita eosinofilo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eosinophil blood smear.JPG

[modifica | modifica sorgente]

Vengono prodotti dal midollo osseo seguendo la granulocitopoiesi partendo da cellule staminali mieloidi comuni agli altri granulociti, globuli rossi e piastrine.

Funzioni[modifica | modifica sorgente]

Granulocita eosinofilo

Una volta maturi, circolano nel sangue per 6-10[1] ore per migrare poi nei connettivi per concludere il loro ciclo vitale di 8-12 giorni svolgendo le loro funzioni. Possedendo il recettore per le IgE, svolgono un'azione nelle reazioni allergiche e nella difesa da parassiti ed elminti. Sono in grado di internalizzare i complessi antigene-anticorpi (raramente) e di rilasciare mediatori per i processi infiammatori (come la proteina basica maggiore) e l'uccisione dei microbi. I loro granuli contengono anche mediatori delle reazioni allergiche, come l'istaminasi e l'arilsulfatasi. Una seconda importante funzione degli eosinofili è la secrezione di leucotrieni, i quali sono coinvolti nella patofisiologia dell'asma aumentando tra l'altro la secrezione di muco e broncocostrizione. Questa seconda funzione è pertanto negativa sull'uomo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Bani, Baroni et all., Istologia Umana, Idelson-Gnocchi, 2012; pagine 393-394

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Bani, Baroni et all., Istologia Umana, Idelson-Gnocchi, 2012

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]