George re della giungla 2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
George re della giungla 2
Titolo originale George of the Jungle 2
Lingua originale inglese, spagnolo
Paese di produzione USA
Anno 2003
Durata 87 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.78:1
Genere commedia, avventura
Regia David Grossman
Soggetto Jay Ward, Bill Scott
Sceneggiatura Jordan Moffet
Produttore Daniel J. Heffner, Greg Hoffman, Jordan Kerner
Casa di produzione Walt Disney Pictures, Mandeville Films, Avnet/Kerner Productions
Distribuzione (Italia) Buena Vista International
Storyboard Frank Lopez, Graeme Callander
Art director Daryl Porter
Fotografia David Burr
Montaggio Alan Cody
Musiche J. A. C Redford
Tema musicale "George re della giungla", di Sheldon Allman e Stanley Worth
Scenografia Stewart Burnside
Costumi Jean Turnbull
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

George re della giungla 2 (George of the jungle 2) è un film del 2003 diretto da David Grossman. È basato sui personaggi della serie animata George della giungla del 1967. Il film venne prodotto dalla Walt Disney Pictures con la Mandeville Films e originariamente distribuito nei cinema il 21 ottobre 2003 in USA.

Il film è il sequel di George re della giungla...?.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il film si apre con un'introduzione a cartoni animati che mostra George che ritorna a casa da sua moglie Ursula per il pranzo nella regione fittizia Bukuvu. George ha un figlio e deve decidere se occuparsi dei suoi amici animali o occuparsi di Ursula e suo figlio. Ma il giorno del compleanno di Junior sua suocera Beatrice convince Ursula a tornare alla civiltà con suo figlio e George si vede costretto a partire con questi ultimi a Las Vegas perché Scipione viene truffato da Lyle in una sala da gioco chiamata Conrad Jupiters per rubare l'atto della montagna delle scimmie che George nasconde nelle sue mutande.

A Las Vegas Scipione si esibisce e George incontra Lyle al Circus Circus Las Vegas che cerca di conquistare Ursula e grazie ad Armando, un ipnotizzatore riesce nel suo intento. George scappa e si dirige con Ursula e Junior a Bukuvu dove un leone ha usurpato il suo trono quando era partito per Las Vegas e un gruppo di bulldozer guidati da Lyle cercano di distruggere la montagna delle scimmie. Insieme ai suoi amici animali riesce a fermare i bulldozer e a sconfiggere Lyle che viene buttato via di scena dal narratore.

Nel finale, Ursula e George si risposano e quest'ultimo finisce accidentalmente nella finestra della casa sull'albero intento a rientrare per il pranzo.

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

La title song "George of the jungle" venne scritta da Sheldon Allman e Stanley Worth e cantata dalla band Presidents of the United States of America. La canzone rappresenta il motivo principale del film.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. George re della giungla (George of the jungle) - Sheldon Allman e Stanley Worth
  2. Dr. Bones - Steve Perry
  3. The Gambler - Don Schlizt
  4. Dela (So che il cane ulula alla luna) (Dela - I know the dog howls at the moon) - Johnny Clegg
  5. Theme from the Monkees - Bobby Hart e Tommy Boyce
  6. Voglio sapere cos'è l'amore (I want to know what love is) - Mick Jones
  7. Charlie's angels theme - Jack Elliott e Allyn Ferguson
  8. Il buono, il brutto e il cattivo (The Good, the Bad and the Ugly) - Ennio Morricone

Interpreti[modifica | modifica sorgente]

Qui di seguito sono elencati gli interpreti delle musiche.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Home video[modifica | modifica sorgente]

DVD[modifica | modifica sorgente]

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

  • Lingue in Dolby Digital 5.1: italiano, inglese, tedesco, turco.
  • Sottotitoli in italiano, inglese, inglese per non udenti, tedesco, spagnolo, turco.
  • Contenuti speciali:
    • George re della giungla 2: dietro gli alberi;
    • Gioco: fare sport sugli alberi;
    • Scene eliminate con il commento del produttore e del regista;
    • Lavori nella giungla.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]