Film di maggiore incasso della storia del cinema

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Questa è una lista dei film che hanno incassato maggiormente a livello globale. Nella lista sono presenti diciotto film che hanno incassato oltre un miliardo di dollari. Gli unici due film che hanno incassato più di due miliardi di dollari sono Avatar e Titanic[1], entrambi diretti da James Cameron. Titanic ha superato il traguardo in seguito alla riedizione in 3D avvenuta nel 2012.

Il Box Office Mondiale ha come moneta di riferimento il Dollaro Usa, pertanto la classifica non tiene conto del tasso di inflazione e della variazione del cambio della moneta delle singole nazioni in cui il film è uscito, inoltre non tiene conto del sovrapprezzo delle uscite in 3D o IMAX. Quindi potrebbe non corrispondere alla classifica in base all'effettivo numero dei biglietti venduti. Da notare anche che negli ultimi anni si è verificata una crescita enorme dei mercati asiatici (in particolare Cina e Corea del Sud) che per alcuni film rappresentano fino al 25% dell'incasso totale.

Ad esempio, secondo una stima realizzata dal sito di riferimento del settore Boxofficemojo.com, i film che hanno venduto più biglietti nel mercato nordamericano (Stati Uniti e Canada) sono: Via col vento (1º), Guerre stellari (2º), Tutti insieme appassionatamente (3º), E.T. l'extra-terrestre (4º) e Titanic (5º).

Lista dei film con i maggiori incassi[modifica | modifica sorgente]

I dati, non corretti secondo il tasso d'inflazione, sono aggiornati al 28 luglio 2014.

Posizione Film Anno Incasso Regista
1
 Avatar
2009
 2 782 275 172 $ James Cameron
2
 Titanic
1997
 2 186 772 302 $ James Cameron
3
 The Avengers
2012
 1 518 594 910 $ Joss Whedon
4
 Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 2
2011
 1 341 511 219 $ David Yates
5
 Frozen - Il regno di ghiaccio
2013
 1 267 836 600 $ Chris Buck, Jennifer Lee
6
 Iron Man 3
2013
 1 215 439 994 $ Shane Black
7
 Transformers 3
2011
 1 123 794 079 $ Michael Bay
8
 Il Signore degli Anelli - Il ritorno del Re
2003
 1 119 929 521 $ Peter Jackson
9
 Skyfall
2012
 1 108 561 013 $ Sam Mendes
10
 Il cavaliere oscuro - Il ritorno
2012
 1 084 439 099 $ Christopher Nolan
11
 Pirati dei Caraibi - La maledizione del forziere fantasma
2006
 1 066 179 725 $ Gore Verbinski
12
 Toy Story 3 - La grande fuga
2010
 1 063 171 911 $ Lee Unkrich
13
 Pirati dei Caraibi - Oltre i confini del mare
2011
 1 043 871 802 $ Rob Marshall
14
 Jurassic Park
1993
 1 029 153 882 $ Steven Spielberg
15
 Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma
1999
 1 027 044 677 $ George Lucas
16
 Alice in Wonderland
2010
 1 024 299 904 $ Tim Burton
17
 Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato
2012
 1 017 003 568 $ Peter Jackson
18
 Il cavaliere oscuro
2008
 1 004 558 444 $ Christopher Nolan
19
 Il Re Leone
1994
    987 483 777 $ Roger Allers, Rob Minkoff
20
 Harry Potter e la pietra filosofale
2001
    974 733 550 $ Chris Columbus
21
 Cattivissimo me 2
2013
    970 061 265 $ Pierre Coffin, Chris Renaud
22
 Transformers 4 - L'era dell'estinzione
2014
    966 352 000 $ Michael Bay
23
 Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo
2007
    963 420 425 $ Gore Verbinski
24
 Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 1
2010
    960 283 929 $ David Yates
25
 Lo Hobbit - La desolazione di Smaug
2013
    953 066 855 $ Peter Jackson
26
 Harry Potter e l'Ordine della Fenice
2007
    939 885 929 $ David Yates
27
 Alla ricerca di Nemo
2003
    936 743 261 $ Andrew Stanton
28
 Harry Potter e il principe mezzosangue
2009
    934 416 478 $ David Yates
29
 Il Signore degli Anelli - Le due Torri
2002
    926 074 111 $ Peter Jackson
30
 Shrek 2
2004
    919 838 758 $ Andrew Adamson
31
 Harry Potter e il calice di fuoco
2005
    896 911 078 $ Mike Newell
32
 Spider-Man 3
2007
    890 871 626 $ Sam Raimi
33
 L'era glaciale 3 - L'alba dei dinosauri
2009
    886 686 817 $ Carlos Saldanha
34
 Harry Potter e la camera dei segreti
2002
    878 979 634 $ Chris Columbus
35
 L'era glaciale 4 - Continenti alla deriva
2012
    877 244 782 $ Steve Martino
36
 Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello
2001
    871 530 324 $ Peter Jackson
37
 Hunger Games: La ragazza di fuoco
2013
    864 565 663 $ Francis Lawrence
38
 Star Wars: Episodio III - La vendetta dei Sith
2005
    848 754 768 $ George Lucas
39
 Transformers - La vendetta del caduto
2009
    836 297 228 $ Michael Bay
40
 The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 2
2012
    829 685 377 $ Bill Condon
41
 Inception
2010
    825 532 764 $ Christopher Nolan
42
 Spider-Man
2002
    821 708 551 $ Sam Raimi
43
 Independence Day
1996
    817 400 891 $ Roland Emmerich
44
 Shrek terzo
2007
    798 958 162 $ Chris Miller
45
 Harry Potter e il prigioniero di Azkaban
2004
    796 688 549 $ Alfonso Cuarón
46
 E.T. l'extra-terrestre
1982
    792 910 554 $ Steven Spielberg
47
 Fast & Furious 6
2013
    788 679 850 $ Justin Lin
48
 Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo
2008
    786 636 033 $ Steven Spielberg
49
 Spider-Man 2
2004
    783 766 341 $ Sam Raimi
50
 Guerre stellari
1977
    775 398 007 $ George Lucas

Fonte: Box Office Mojo

Film in testa alla classifica di incassi[modifica | modifica sorgente]

Questi sono i film che sono stati per un certo periodo i film col maggiore incasso in assoluto, senza tenere conto dell'inflazione.[2]

Lista dei film che sono stati in testa alla classifica dei maggiori incassi della storia
Anno Film # anni in testa Incasso (al tempo del record)
1915 La nascita di una nazione 6 $ 9 283 673
1921 I quattro cavalieri dell'Apocalisse 16 $ 10 000 000
1937 Biancaneve e i sette nani 2 $ 66 500 000
1939 Via col vento 32 $ 400 176 459
1973 L'esorcista 2 $ 441 071 011
1975 Lo squalo 2 $ 470 653 000
1977 Star Wars 6 (non consecutivi) $ 775 398 007[3]
1982 E.T. l'extra-terrestre 11 $ 792 910 554
1993 Jurassic Park 4 $ 914 691 118
1997 Titanic 12 $ 2 185 400 302
2009 Avatar 5 (attuale) $ 2 782 275 172

I film con incasso superiore al miliardo di dollari[modifica | modifica sorgente]

Avatar[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Avatar (film 2009).

Nel 2009 James Cameron, dopo dodici anni di assenza, torna nelle sale con Avatar. Gli innovativi effetti speciali sono stati creati dalla società neozelandese Weta Digital, nota per la trilogia de Il Signore degli Anelli di Peter Jackson, fondata, tra gli altri, da Peter Jackson stesso. Il film è ambientato nel 2154 su un pianeta chiamato Pandora, con un ecosistema molto simile alla Terra ma con un diametro molto più grande, un contenuto di ossigeno nell'atmosfera più elevato e forme di vita che, seppur simili, hanno dimensioni molto più grandi. Una compagnia interplanetaria terrestre, la RDA, vuole conquistare questo pianeta per sfruttare le sue ricchezze minerarie, soprattutto di un particolare minerale chiamato Unobtanium, indispensabile sulla Terra a causa di una crisi energetica. In soli 19 giorni Avatar ha raggiunto e superato il miliardo di dollari d'incassi, battendo in velocità ognuno degli altri quattro film che finora hanno raggiunto il miliardo. Il 25 gennaio è diventato il primo maggior incasso della storia del cinema, superando in termini d'incasso Titanic. Il 1º febbraio 2010 Avatar supera i due miliardi di dollari, diventando così il primo film nella storia del cinema a superare tale soglia. Un mese dopo vince tre premi Oscar su nove candidature (per i migliori effetti speciali, la migliore scenografia e fotografia).

Titanic[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Titanic (film 1997).

Fino al 1997 nessun film aveva superato il miliardo di dollari. Con un budget stimato intorno ai 200 milioni di dollari[4], James Cameron, già regista di film di successo come Aliens - Scontro finale (1986), Terminator 2 - Il giorno del giudizio (1991) e True Lies (1994), si appresta a portare sullo schermo l'ennesima rivisitazione della più grande tragedia della storia della navigazione: l'affondamento del transatlantico Titanic. Il film, con un budget di 200 milioni di dollari (il film più costoso mai realizzato fino ad allora[4]), più altri 85 milioni spesi per la promozione, viene mostrato per la prima volta al Tokyo International Film Festival in Giappone, il 1º novembre 1997[5]. Negli USA esce il 19 dicembre 1997 e nella prima settimana incassa solo 28 milioni di $. Settimana dopo settimana invece, al contrario di ciò che succede di solito, il numero di spettatori nelle sale aumenta: a fine gennaio 1998 nei soli Stati Uniti il film ha già recuperato tutti i 285 milioni di $ spesi. Esso vanta infatti il record di permanenza nei cinema di quel paese, dove fu proiettato ininterrottamente fino al 25 settembre 1998, resta inoltre il numero 1 nelle classifiche degli incassi fino al 2 aprile 1998. In Italia esce il 16 gennaio 1998 e resterà nelle sale per 6 mesi[6] incassando 81 miliardi di lire. Il film è stato ridistribuito nei cinema di tutto il mondo nella primavera del 2012, in occasione del centesimo anniversario della partenza per il viaggio inaugurale del Titanic.

The Avengers[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi The Avengers (film 2012).

Il film è incentrato sul supergruppo dei Vendicatori, supereroi dei fumetti Marvel Comics, è prodotto dai Marvel Studios e distribuito da Walt Disney Pictures. Rappresenta un crossover cinematografico tra i protagonisti di alcune pellicole prodotte dai Marvel Studios: Iron Man e Iron Man 2, L'incredibile Hulk, Thor e Captain America - Il primo Vendicatore. Il potenziale incontro tra questi eroi Marvel e la formazione di una squadra era stata evidenziata dal marketing ed è stata ripetutamente citata e menzionata nei vari film, ciascuno dei quali conteneva un riferimento ad un altro (ad esempio, in L'incredibile Hulk, alla fine, compare Tony Stark che parla proprio della composizione di un team; inoltre in Iron Man 2 appare, durante le scene, qualcosa di simile allo scudo di Capitan America, e alla fine della pellicola, si vede l'agente dello S.H.I.E.L.D. Phil Coulson reperire, in New Mexico, il martello di Thor, come nell'intro dell'omonimo film[7]) con la presenza ricorrente dei personaggi Tony Stark, Nick Fury e Phil Coulson come elementi unificanti.

Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 2[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 2.

Rilasciato nelle sale cinematografiche internazionali il 13 luglio 2011 (14 paesi; il 14 luglio in 22 paesi e il 15 luglio in altri 19, con l'eccezione di Taiwan e Cina)[8], Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 2 ha raggiunto la quota di 1 miliardo di dollari dopo soli 19 giorni dall'uscita internazionale (vedere note).[9][10] Ha battuto diversi record degni di nota (come il miglior incasso negli Stati Uniti nel primo giorno di programmazione, pari a 91 071 119 $; miglior incasso negli Stati Uniti nel primo fine settimana, pari a 169 189 427 $; miglior incasso a livello globale nel primo fine settimana, pari a 314 000 000 $).[11] Ha ottenuto ottime critiche ed è diventato il film della serie di Harry Potter con i maggiori incassi, sia a livello statunitense sia a livello internazionale. Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 2 si colloca alla quarta posizione dei maggiori incassi nella storia del cinema, senza contare l'inflazione. Il film, nonostante i sorprendenti incassi globali, è uscito in Cina solo il 4 agosto 2011: 3 settimane dopo l'uscita globale. Il 7 agosto 2011 il film, diretto dal regista David Yates, ha raggiunto la quota di 1 134 186 045 $ di incassi, superando anche l'ultima pellicola de Il Signore degli Anelli.

Frozen - Il regno di ghiaccio[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Frozen - Il regno di ghiaccio.

È il 53° lungometraggio dei Classici Disney, il primo diretto e sceneggiato da una donna (Jennifer Lee) nonché il primo ad aggiudicarsi un Oscar nella categoria Miglior Film di Animazione. È il più grande successo commerciale dei Walt Disney Animation Studios. È vagamente ispirato alla fiaba di Hans Christian Andersen "La regina delle nevi". Nonostante sia catalogato nel filone delle "Principesse Disney" se ne discosta nettamente avendo come protagonisti due personaggi femminili "forti" (le sorelle Anna ed Elsa) che affrontano le difficoltà in prima persona e riescono a risolverle non grazie l'intervento del "Principe Azzurro" di turno ma attraverso la forza dell'affetto che le unisce. Tra i punti di forza del film si devono menzionare la realizzazione tecnica di altissimo livello (in particolare per le animazioni di ghiaccio e neve) e la colonna sonora, con il motivo principale "Let it go" premiato con l'Oscar per la Migliore Canzone. Per contro il film ha ricevuto critiche per quanto riguarda la realizzazione grafica delle protagoniste che prenderebbe a modello canoni di bellezza femminile stereotipati, in palese contrasto con l'impronta "femminista" del soggetto. Gli incassi sono stati altissimi sia negli Stati Uniti (dove è stato in top ten per 107 giorni consecutivi) che in Sud America ed Europa, mentre sono stati eccezionali ed inattesi nei paesi emergenti asiatici, in particolare in Giappone, Corea del Sud e Cina.

Iron Man 3[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Iron Man 3.

Il terzo capitolo della saga Marvel di Iron Man uscito al cinema il 24 aprile 2013 ,sbanca i botteghini di tutto il mondo raggiungendo la cifra complessiva di 1 208 423 046 $, riuscendo a guadagnare 10 milioni di euro in Italia solo dopo 3 giorni dall'uscita del film al cinema.

Transformers 3[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Transformers 3.

Rilasciato nelle sale cinematografiche internazionali tra il 28 giugno e il 1º luglio 2011, fatta eccezione per la Cina, dove il film è uscito il 21 luglio e per il Giappone, in uscita il 29 luglio. Terzo capitolo diretto da Michael Bay, con protagonista l'attore Shia LaBeouf, che interpreta per la terza volta i panni dell'eroe Sam Witwicky, che con l'aiuto degli Autobot, salva un'ennesima volta il mondo dai nemici, i Decepticon. Costato 195 milioni di dollari, il film risulta essere il migliore della saga, anche con qualche critica di sfavore, a partire dalla nuova arrivata, Rosie Huntington-Whiteley, la sostituta ufficiale di Megan Fox, licenziata per volere del produttore Spielberg, dopo aver dato dell'Hitler al regista. La Huntington-Whiteley, secondo alcuni critici sarebbe incapace di recitare. Protagoniste a parte, è stata anche criticata la sceneggiatura per la sua semplicità e incoerenza, per aver trascurato avvenimenti dei primi due capitoli, e per il fatto di aver messo in secondo piano ruoli di personaggi storici della serie animata (Starscream, Ratchet, Megatron e molti altri) relegandoli a ruoli marginali o privi di senso. Al contrario, gli effetti speciali lasciano sempre a bocca aperta, con un 3D eccezionale, definito il migliore dopo Avatar; infatti, il regista è stato aiutato dall'amico e collega James Cameron, che ha consigliato nuove tecniche e rivelato alcuni segreti per rendere il 3D più luminoso. La Paramount Pictures ha deciso di far ritornare il film nei cinema dell'America del Nord solo in IMAX 3D in 246 sale, dal 26 agosto all'8 settembre. La saga completa di Transformers ha incassato in totale più di 3 miliardi di dollari.

Il Signore degli Anelli: Il Ritorno del Re[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Il ritorno del Re (film).

Nel 2003, dopo i primi due capitoli, Peter Jackson fa approdare al cinema anche il terzo capitolo della trilogia de Il Signore degli Anelli, Il ritorno del re. Gran parte delle riprese de Il ritorno del Re sono state girate nel 2001 e terminate agli inizi del 2002. La post-produzione del film è durata più di due anni ed è terminata solo nel mese di novembre 2003, un mese prima del debutto nelle sale com'era successo per il secondo film. Il film ha ottenuto un incasso globale di circa 1 119 110 941 $, entrando così nella storia dei film che hanno incassato di più e classificandosi al primo posto nella classifica dei film più visti nel 2003. Negli Stati Uniti il film ha incassato circa 377 027 325 $ mentre in Italia il film ha incassato 22 827 684 €. Il film (e la trilogia in totale) ha apportato numerose innovazioni nel campo degli effetti speciali e del make-up, creati dalla società neozelandese Weta (divisa in Weta Digital e Weta Workshop) fondata, tra gli altri, dallo stesso Peter Jackson. Tra queste innovazioni si ricordi, ad esempio, la creazione e lo sviluppo del software Massive utilizzato per creare le numerose comparse digitali durante le scene di battaglia.[12]

Skyfall[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Skyfall.

Uscito nel novembre 2012, il film è il 23º film della saga di James Bond. Nel cast troviamo Daniel Craig nei panni di 007, Judi Dench sempre nel ruolo di M, Javier Bardem è Raoul Silva, l'antagonista, Ralph Fiennes interpreta Gareth Mallory e Naomie Harris è Eve Moneypenny.

Il cavaliere oscuro - Il ritorno[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Il cavaliere oscuro - Il ritorno.

Terzo e ultimo capitolo della trilogia di Nolan. Otto anni dopo gli eventi de Il cavaliere oscuro, Gotham City gode di un periodo di pace, e Batman dovrà vedersela con il supercattivo Bane. Ha avuto un budget di circa 250 milioni di dollari e ne ha guadagnati 1,080,839,188 $. Nel nuovo capitolo si aggiungono al cast: Anne Hathaway, Tom Hardy, Marion Cotillard e Joseph Gordon-Levitt.

Pirati dei Caraibi - La maledizione del forziere fantasma[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Pirati dei Caraibi - La maledizione del forziere fantasma.

La pre-produzione del film si è avviata il 22 ottobre 2004 mentre le riprese hanno avuto inizio il 28 febbraio 2005, ancora una volta a Jalisco (Messico) e a Barrouallie (Saint Vincent), oltre che nella Dominica e alle Bahamas[13], sul set sono stati impiegati più di 200 walkie talkie. Come accadde per la trilogia de Il Signore degli Anelli, anche le scene dei due seguiti di Pirati dei Caraibi sono state girate quasi simultaneamente, prediligendo ovviamente[perché?] quelle de La maledizione del forziere fantasma, i metri di pellicola girata hanno superato i 400 000. Le riprese del film sono terminate il 20 dicembre 2005. Il budget del film è stato di circa 225 000 000 $. Il secondo capitolo della trilogia de I Pirati dei Caraibi esce nel 2006 e subito il film ha sbancato al botteghino: nella prima settimana nelle sale statunitensi ha incassato 132 000 000 $ (423 315 812 $ in totale); in Italia il film ha incassato nelle sale circa 19 854 515 €. È stato il terzo film nella storia del cinema ad aver superato 1 miliardo di incassi mondiali, infatti il film ha incassato circa 1 066 179 725 $[14] nel mondo.

Toy Story 3 - La Grande Fuga[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Toy Story 3 - La grande fuga.

Dopo circa 2 mesi di programmazione nelle sale il terzo capitolo della trilogia di Toy Story passa la vetta del miliardo di dollari aggiudicandosi il record di primo film d'animazione ad aver guadagnato una cifra simile e diventando non solo il film più redditizio realizzato dalla Pixar, ma anche il film d'animazione che ha incassato di più nella storia del cinema. Inoltre, dopo Avatar, Marvel The Avengers e Iron Man 3 è il quarto maggiore incasso per un film distribuito anche in 3D. È anche il film col maggiore incasso del 2010. Il 27 febbraio 2011 il film vince 2 premi oscar su 5 nomination.

Pirati dei Caraibi - Oltre i confini del mare[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Pirati dei Caraibi - Oltre i confini del mare.

La Walt Disney Pictures ha confermato che il 1º luglio il quarto episodio della saga di Pirati dei Caraibi, intitolato Pirati dei Caraibi: Oltre i Confini del Mare, ha superato il miliardo di dollari in incassi globali dal giorno della sua uscita, il 20 maggio 2011 (18 maggio in Italia). Si tratta del secondo episodio del franchise a superare questa soglia, dopo Pirati dei Caraibi - La maledizione del forziere fantasma, e l'ottavo film nella storia a farlo. Con oltre 1,02 miliardi di dollari, inoltre, il film è il terzo incasso internazionale (fuori dagli Stati Uniti) della storia dopo Avatar e Titanic. Nel 2010, ben altre due pellicole della Disney hanno tagliato l'ambito traguardo: Alice in Wonderland e Toy Story 3 - La grande fuga. Insieme a Pirati dei Caraibi: Ai confini del mondo, la Walt Disney ha ora quattro film nella Top Ten dei più grandi incassi di tutti i tempi (Pirati dei Caraibi - La maledizione del forziere fantasma, Toy Story 3 - La grande fuga, Pirati dei Caraibi - Oltre i confini del mare, Alice in Wonderland). Diretto da Rob Marshall, è diventato il terzo film con Johnny Depp a guadagnare più di 1 miliardo di dollari, insieme a Pirati dei Caraibi: La maledizione del forziere fantasma (1 066 milioni) e Alice in Wonderland (1 024 milioni). "Questo è un franchise molto amato – ha commentato Jerry Bruckheimer – e Johnny Depp è una grandissima star internazionale. La combinazione di questi talenti ha portato a qualcosa di unico".

Jurassic Park[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Jurassic Park (film).

Michael Crichton pensò inizialmente di scrivere una sceneggiatura basata sulla storia di uno studente universitario che riesce a ricreare dei dinosauri. Abbandonata questa idea continuò a pensare di unire il fascino che provava verso i dinosauri assieme alla clonazione e fu così che iniziò a scrivere il libro Jurassic Park. Spielberg sentì parlare per la prima volta del libro nell'ottobre 1989 mentre lui e lo stesso Crichton stavano parlando della sceneggiatura che sarebbe poi diventata la serie televisiva E.R. - Medici in prima linea. Prima che il libro venisse pubblicato Crichton chiese alle case produttrici cinematografiche un compenso non negoziabile pari a 1,5 milioni di dollari assieme a una sostanziale percentuale sugli incassi del film. Tra le case di produzione che puntarono a ottenere i diritti del libro vi furono la Warner Bros., con Tim Burton alla regia, la Columbia Pictures, che avrebbe preferito Richard Donner, e la Fox che avrebbe optato per Joe Dante: la spuntò la Universal assieme a Steven Spielberg. La Universal diede a Crichton ulteriori 500 000 di dollari per realizzare un primo adattamento del romanzo, dando così a Spielberg il tempo necessario per terminare le riprese di Hook - Capitan Uncino. Crichton disse che a causa della "moderata lunghezza" del libro il suo script avrebbe avuto solo il 10-20 % del contenuto originario mentre altre sequenze sarebbero state eliminate per motivi legati al budget e ragioni pratiche. Completato Hook - Capitan Uncino Spielberg desiderava realizzare Schindler's List. Sid Sheinberg, presidente della Music Corporation of America, diede via libera al progetto del regista a una sola condizione: Spielberg avrebbe dovuto prima realizzare Jurassic Park. A tal proposito lo stesso Spielberg dichiarerà in futuro: "Egli sapeva che una volta che avessi diretto Schindler non sarei più stato in grado di girare Jurassic Park". All'epoca la MCA era la proprietaria dell'Universal Pictures.

Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma.

Uscito nel 1999, è il quarto film della saga, e primo prequel della seconda trilogia. Riproposto nel 2012 in 3D, ha superato quota 1 miliardo di dollari, diventando così una delle poche pellicole ad aver raggiunto tale incasso.

Alice in Wonderland[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Alice in Wonderland (film 2010).

Uscito nelle sale cinematografiche fra il 3 e il 5 marzo 2010, Alice in Wonderland, economicamente il più grande successo di Tim Burton, raggiunge la vetta del miliardo di dollari il 26 maggio 2010. Gli incassi del nuovo lavoro di Tim Burton si preannunciano alquanto consistenti fin dalla sua prima settimana nelle sale: totalizza un incasso pari a circa 116 300 000 $ solo negli Stati Uniti nel corso del primo fine settimana[15] e un incasso di circa 8 155 000 € nel primo fine settimana in Italia. Devono essere citati i principali interpreti del film, come Johnny Depp, Mia Wasikowska, Anne Hathaway, Helena Bonham Carter e Crispin Glover. Le riprese, inizialmente fissate per maggio 2008, sono state posticipate al 1º settembre 2008 e si sono concluse il 14 ottobre. Nonostante alcune opinioni contrarie, Tim Burton è riuscito a soddisfare le aspettative della gran parte del pubblico, con la rappresentazione di una Alice diciannovenne, accorgimento che avvicina maggiormente il film al gusto del pubblico tardo-adolescente e, più in generale, al gusto del pubblico adulto. Dopo lo strabiliante successo di Avatar, il maggiore incasso mondiale del 2009, oltre che maggiore incasso della storia del cinema, Alice in Wonderland diviene il secondo più grande successo dell'anno 2010, con un incasso mondiale di 1 021 791 110 $[16] aggiornato al 10 luglio 2010.

Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato.

Il primo capitolo della trilogia tratta del romanzo di J. R. R. Tolkien portato al cinema da Peter Jackson ha incassato in tutto il mondo 1 017 003 568 $.  È la prima pellicola della trilogia de Lo Hobbit, antefatto della trilogia de Il Signore degli Anelli, sempre diretta da Jackson.

Tratto dalla parte iniziale del romanzo Lo Hobbit e dalle Appendici de Il Signore degli Anelli di John Ronald Reuel Tolkien, il film è uscito, distribuito dalla Warner Bros, il 14 dicembre 2012 negli Stati Uniti d'America[2] e il 13 dicembre 2012 in Italia[3]. La pellicola è distribuita nelle sale in tre versioni differenti: 2D, 3D e 3D HFR.

Fanno parte del cast Martin FreemanRichard ArmitageSylvester McCoy, ma ritornano anche alcuni interpreti della trilogia de Il Signore degli Anelli, come Ian McKellen e Andy Serkis.

Nuove idee sul film de Lo Hobbit iniziarono a circolare subito dopo l'uscita de Il Signore degli Anelli - Il ritorno del Re, che raccolse i favori di critica e pubblico ed incoraggiò la New Line Cinema a realizzare un altro episodio. La Metro-Goldwin-Mayer, che deteneva i diritti del romanzo, espresse interesse nel realizzare l'adattamento de Lo Hobbit, attraverso una collaborazione con la New Line Cinema e Peter Jackson, rispettivamente lo studio e il regista che avevano realizzato la trilogia de Il Signore degli Anelli[15].

Il cavaliere oscuro[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Il cavaliere oscuro.

Il più grande successo del 2008. Uscito dopo una lunga campagna virale concentrata sulla morte di Heath Ledger, attore deceduto il 22 gennaio 2008 e vincitore del Premio Oscar come miglior attore non protagonista per il ruolo del Joker, il film a livello mondiale ha superato il miliardo di dollari di incassi, con 533 milioni nei soli Stati Uniti e 567 nel resto del mondo. Arrivata alla soglia dei 996 milioni a dicembre 2008, la pellicola è stata distribuita nuovamente nelle sale a partire dal 23 gennaio 2009, raggiungendo il 20 febbraio 1 001 921 825 dollari, e piazzandosi come sesto maggior incasso di tutti i tempi fino ad allora. Tra luglio e settembre 2008, Il cavaliere oscuro ha raccolto sugli schermi italiani 9 479 009 Euro, tredicesimo incasso della stagione 2007/08[17]. Da notare la distribuzione nel mercato asiatico; la pellicola non è stata distribuita in Cina, un potenziale ampio mercato, ufficialmente secondo ragioni legate alla possibilità che alcuni elementi della pellicola potessero ledere la «sensibilità culturale» della popolazione cinese[18], anche se i media hanno ipotizzato il pericolo di censure relative alle sequenze ambientate ad Hong Kong[19]. Per quanto riguarda il mercato giapponese invece, gli incassi si sono rivelati al di sotto delle aspettative: il film è stato battuto da pellicole quali Ponyo sulla scogliera, Notte brava a Las Vegas e La mummia - La tomba dell'Imperatore Dragone. Secondo il critico giapponese Chika Minagawa, ciò è dovuto alla storia, pessimistica, complessa e lontana dall'azione, dal divertimento e dalla leggerezza che il pubblico giapponese è abituato ad aspettarsi dai film di supereroi[20].

Premi Oscar[modifica | modifica sorgente]

Molti di questi film sono stati candidati ai premi Oscar: Titanic e Il Signore degli Anelli: Il Ritorno del Re hanno vinto 11 premi Oscar (Titanic su 14 nomination mentre Il ritorno del re su 11). Il cavaliere oscuro, candidato a 8 premi oscar, ne ha portati a casa solo 2 (per il miglior attore non protagonista a Heath Ledger e per il miglior montaggio sonoro). Pirati dei Caraibi - La maledizione del forziere fantasma ha vinto un Oscar per i migliori effetti speciali. Avatar è stato nominato a 9 premi Oscar, ma se ne è aggiudicati solo 3 (migliore fotografia, migliore scenografia e migliori effetti speciali). Toy Story 3 invece si aggiudica 2 Premi Oscar su 5 nomination: miglior film d'animazione, statuetta ritirata dal regista Lee Unkrich e assegnata alla Pixar per il quarto anno consecutivo, e miglior canzone originale per "We Belong Together" al compositore Randy Newman. Alice in Wonderland, nominato a 3 Premi Oscar, ne riesce a vincere 2 (miglior scenografia e miglior costumi) ritirati rispettivamente da Robert Stromberg e Karen O'Hara, e da Colleen Atwood, Lo Hobbit - Un viaggio inaspettato ha vinto 1 Oscar (miglior merito scientifico-tecnico) su quattro nomination.

Il film Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 2 è stato candidato a tre Premi Oscar nel 2012, nelle categorie della Miglior Scenografia, Miglior Trucco, Migliori effetti speciali, ma non ne ha vinto alcuno. Anche il film Transformers 3 è stato candidato a tre Premi Oscar 2012, tra cui l'Oscar per i Migliori effetti speciali, Miglior Sonoro e Miglior Montaggio Sonoro. Pirati dei Caraibi - Oltre i confini del mare e Il cavaliere oscuro - Il ritorno sono invece i primi (e finora unici) film ad avere incassato oltre un miliardo a livello internazionale che non hanno ottenuto nessuna nomination all'Oscar. Skyfall invece ha vinto 2 premi Oscar (Miglior montaggio e Migliore Canzone per "Skyfall") su 5 nomination. Frozen - Il regno di ghiaccio si è aggiudicato due premi su due nomination: Miglior Film di Animazione e Migliore Canzone (Let il go)

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema