Eustachio II di Boulogne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eustachio II di Boulogne, rappresentato sull'Arazzo di Bayeux, è riconoscibile per i suoi baffi (moustaches). Il suo nome (EUSTATIVS), scritto sopra, appare parzialmente a causa di uno strappo dell'arazzo.

'Eustachio'di Boulogne, in francese Eustache II dit aux Grenons (dai lunghi mustacchi) (Lorena, 1020 circa – 1088 circa) fu conte di Boulogne dal 1049 al 1088.

Origine[modifica | modifica sorgente]

Era figlio primogenito del conte di Boulogne, Eustachio I e di Matilde di Lovanio, figlia del conte di Lovanio, Lamberto II e di Gerberga (975-1018), figlia del duca di Bassa Lotaringia, Carlo (figlio del re di Francia carolingio, Luigi IV d'Oltremare).

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Verso il 1036, Eustachio sposò Goda o Godjifu (?-1049), la figlia del re d'Inghilterra, Etelredo II detto l'Inetto e sorella del re Edoardo il Confessore, e nell'occasione ricevette dei feudi inglesi. A seguito di ciò la sua contea e la città di Boulogne cominciarono a prosperare grazie ai commerci tra Francia e Inghilterra che si concentrarono su Boulogne.
Eustachio, inoltre, cominciò a frequentare regolarmente la corte d'Inghilterra, dove però non simpatizza con il cancelliere, Godwin del Wessex.

Nel 1049, alla morte del padre, gli succedette nel titolo di conte di Boulogne, come Eustachio II.

Vedovo di Goda, Eustachio si sposò, verso il 1050, in seconde nozze, con Ida di Verdun, figlia del duca di Bassa Lotaringia, Goffredo III detto il Barbuto (9971069) e di Doda. Nonostante il nuovo matrimonio, Eustachio continuò a mantenere stretti rapporticon la corte inglese. Nel 1051, Eustachio riuscì a stento a sfuggire a un'imboscata che gli era stata tesa a Dover, e chiese al suo ex cognato (Edoardo il Confessore) di catturare i colpevoli.

Eustachio II, nel 1066, accompagnò il duca di Normandia, Guglielmo il Conquistatore nella conquista dell'Inghilterra e si distinse alla battaglia di Hastings, e in seguito alla conquista dell'Inghilterra, ricevette da Guglielmo parecchi feudi inglesi.

Nel 1067, tra marzo e dicembre, quando Oddone di Bayeux era reggente del regno d'Inghilterra, in quanto Guglielmo era in Normandia a celebrare il suo trionfo, Eustachio non volle cedere a Oddone la piazzaforte di Dover, da cui Oddone dovette espellerlo con la forza.
Al ritorno di Guglielmo, Eustachio, caduto in disgrazia, fu estromesso da tutti i suoi feudi inglesi. Ben presto però, riuscì a ritrovare un buon accordo con Guglielmo il Conquistatore, e li riottenne almeno in parte.

Eustachio II fu il primo conte di Boulogne a battere moneta.

Eustachio II morì, nel 1088, e gli succedette nel titolo di conte di Boulogne e di tutti i feudi inglesi, il figlio maggiore Eustachio.

Discendenza[modifica | modifica sorgente]

Eustachio da Goda non ebbe figli.

Mentre Eustachio da Ida ebbe tre figli:

Inoltre Eustachio ebbe due figli illegittimi:

  • Guglielmo,
  • Goffredo, signore di Carshalton, che participò alla prima crociata.
Predecessore Conte di Boulogne Successore
Eustachio I 1049-1088 Eustachio III

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • William John Corbett, "L'evoluzione del ducato di Normandia e la conquista normanna dell'inghilterra", cap. I, vol. VI (Declino dell'impero e del papato e sviluppo degli stati nazionali) della Storia del Mondo Medievale, 1999, pp. 5–55.
  • William John Corbett, "Inghilterra, 1087-1154", cap. II, vol. VI (Declino dell'impero e del papato e sviluppo degli stati nazionali) della Storia del Mondo Medievale, 1999, pp. 56–98.