Enrico Battaglin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Enrico Battaglin
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175[1] cm
Peso 64[1] kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Squadra Bardiani Bardiani
Carriera
Squadre di club
2007-2011 Zalf Zalf
2011 Colnago Colnago stagista
2012 Colnago Colnago
2013- Bardiani Bardiani
Nazionale
2010 Italia Italia Under-23
Statistiche aggiornate al gennaio 2013

Enrico Battaglin (Marostica, 17 novembre 1989) è un ciclista su strada italiano che corre per la Bardiani Valvole-CSF Inox. Ha caratteristiche di passista-scalatore[1][2], ed è professionista dal 2012. In carriera ha vinto una tappa al Giro d'Italia 2013 e una a quello 2014.

Non ha legami di parentela con l'ex ciclista Giovanni Battaglin, nonostante i due siano entrambi nativi di Marostica[3].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gli esordi e gli anni da Under-23[modifica | modifica wikitesto]

Enrico Battaglin comincia a gareggiare nel 1996, all'età di sei anni, su spinta del padre Gianni, appassionato di ciclismo[1][2]; percorre così la trafila delle categorie giovanili e, dopo gli anni negli Esordienti al Cyclo Team Cassola e quelli tra gli Allievi/Juniores con la Sandrigosport[2], approda tra i dilettanti Under-23 vestendo la divisa dell'importante squadra trevigiana Zalf-Désirée-Fior.

Nel 2010 vince otto corse del calendario dilettanti Elite/Under-23 FCI[3], tra cui il Gran Premio San Giuseppe a Montecassiano, la prima tappa e la classifica generale del Giro delle Regioni e il Gran Premio Capodarco: questi successi lo portano a vestire la maglia azzurra nella prova in linea Under-23 dei campionati del mondo di Melbourne, ove conclude quarantanovesimo.

L'anno dopo, sempre tra gli Under-23, migliora il proprio score aggiudicandosi undici corse del calendario italiano[3], tra le quali il Trofeo ZSŠDI, il Gran Premio San Giuseppe e il Trofeo Città di Brescia[4]. Il 1º agosto 2011 passa, in qualità stagista, alla Colnago-CSF Inox, squadra Professional Continental, e già alla quinta corsa tra i pro, la Coppa Sabatini, ottiene il successo battendo allo sprint Davide Rebellin e Giovanni Visconti[3].

Il professionismo[modifica | modifica wikitesto]

Viene riconfermato alla Colnago per la stagione 2012, completando il vero e proprio salto nel professionismo[3]. In stagione non ottiene successi; si classifica comunque terzo al Gran Premio di Lugano e in una tappa della Settimana Coppi e Bartali, e partecipa per la prima volta al Giro d'Italia.

Nel 2013 corre di nuovo il Giro d'Italia; in quella "Corsa rosa" si aggiudica in volata la quarta tappa, quella con arrivo a Serra San Bruno (ottiene così la prima effettiva vittoria da professionista) e si piazza poi secondo nella settima tappa, quella con arrivo a Pescara. In luglio sempre a Pescara conclude terzo nel Trofeo Matteotti, classica del calendario pro italiano.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

  • 2008 (Zalf-Désirée-Fior, una vittoria)
Coppa Città di San Daniele
  • 2009 (Zalf-Désirée-Fior, una vittoria)
Giro delle Valli Aretine
  • 2010 (Zalf-Désirée-Fior, otto vittorie)
Gran Premio San Giuseppe
1ª tappa Giro delle Regioni
Classifica generale Giro delle Regioni
Memorial Secondo Marziali
Memorial Matricardi Ippolito
2ª tappa Giro delle Valli Cuneesi
Gran Premio Capodarco
Milano-Rapallo
  • 2011 (Zalf-Désirée-Fior, undici vittorie)[4]
Trofeo ZSŠDI
Gran Premio San Giuseppe
Trofeo Mario Zanchi
Memorial Secondo Marziali
Coppa Cicogna
Gran Premio Industria Commercio Artigianato - Botticino Mattina
Trofeo Città di Brescia
Trofeo Sportivi di Briga
Coppa Collecchio
Piccolo Giro dell'Emilia
Gran Premio Ezio Del Rosso
  • 2011 (Colnago-CSF Inox, una vittoria)
Coppa Sabatini
  • 2013 (Bardiani Valvole-CSF Inox, una vittoria)
4ª tappa Giro d'Italia (Policastro Bussentino > Serra San Bruno)
  • 2014 (Bardiani-CSF, una vittoria)
14ª tappa Giro d'Italia (Agliè > Santuario di Oropa)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2012: 74º
2013: ritirato (14ª tappa)
2014: 52º

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2012: ritirato
2013: 112º
2014: 43º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Melbourne 2010 - In linea Under-23: 49º

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Battaglin Enrico, www.zalfdesireefior.com. URL consultato il 25 gennaio 2011.
  2. ^ a b c Conosciamo meglio...Enrico Battaglin in www.spaziociclismo.it, 15 aprile 2011. URL consultato il 26 gennaio 2011.
  3. ^ a b c d e Marco Pastonesi, Battaglin, quella fatica "che dà senso alla vita" in www.gazzetta.it, 1º dicembre 2011. URL consultato il 25 maggio 2014.
  4. ^ a b Tutte le vittorie del 2011, www.zalfdesireefior.com. URL consultato il 25 gennaio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]