East End di Londra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mappa Roque del 1745 dell'area est di Londra in espansione
Mappa Reynolds del 1882 dell'area est di Londra
Parco olimpico (2012)
Risviluppo dell'isola dei cani

Viene definito East End di Londra (East End of London o più comunemente solo East End - tradotto Estremità Orientale) un'area di Londra situata ad est della City (il centro storico e finanziario) e a nord del Tamigi benché non siano stabiliti dei confini formali.

A differenza del West End, la vasta area elegante verso cui negli ultimi due secoli si è spostato il centro di Londra, l'East End è sempre stata una zona di quartieri poveri e ad alto tasso di criminalità, contraddistinti da un'urbanistica disordinata che la fa assomigliare ad un'immensa periferia.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Oggi[modifica | modifica sorgente]

Negli ultimi anni la situazione è migliorata. Una nuova rete metropolitana leggera (Docklands Light Railway o DLR) connette le zone dell'East End con la City. Nell'area di Canary Wharf, che rappresenta una vistosa eccezione rispetto alle caratteristiche storiche dell'East End, vi sono dei moderni grattacieli verso cui si è spostata parte dell'attività finanziaria, riducendo così la congestione della City. Notevoli anche i lavori di rinnovo e riqualificazione della zona di Spitafield, adiacente alla City, dove l'area dedicata al mercato domenicale è stata ristrutturata. Anche la vicina zona di Brick Lane rappresenta oggi un fulcro culturale ed artistico della città.

In gran parte dell'East End si parlava e si parla tuttora il celebre dialetto Cockney piuttosto che l'inglese perfetto della City e di Westminster. Per questo motivo gli abitanti si sentono più "londinesi" degli altri, anche se per il turista l'area può sembrare la negazione della Londra stereotipica.

Negli ultimi decenni l'East End è stata la meta principale dell'immigrazione da altri paesi, soprattutto del terzo mondo.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

londra Portale Londra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di londra