Inn of court

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Emblema combinato delle quattro Inns of Court. In senso orario da sinistra: Lincoln's Inn, Middle Temple, Gray's Inn, Inner Temple.

Le inn of court sono associazioni professionali con sede a Londra di cui deve essere membro ogni barrister, avvocato appartenente ad una delle due categorie nelle quali si divide la professione legale in Inghilterra e Galles; vi fanno parte anche i giudici tratti da questa categoria.[1]

Le inn of court curano la formazione e regolano la professione dei propri membri, nei confronti dei quali hanno anche funzioni disciplinari; provvedono, inoltre, a fornire materiale stampato, a mettere a disposizione locali per l'esercizio della professione e alla somministrazione dei pasti ai membri. Ogni inn of court ha una chiesa o una cappella annessa ed è il luogo in cui i barrister svolgono il loro periodo di formazione e praticantato. L'incremento del numero degli professionisti e l'esigenza di disporre di locali più moderni hanno spinto diversi barrister a svolgere la loro attività al di fuori delle inn of court a partire dalla fine del XX secolo.

Storia e composizione[modifica | modifica wikitesto]

Diversi secoli addietro le inn of court erano degli edifici dove gli avvocati alloggiavano (il termine in inglese significa letteralmente 'albergo della corte'), facevano pratica e svolgevano la loro professione.

Nel corso dei secoli il numero di queste istituzioni rimaste attive si è ridotto a quattro:

Lincoln's Inn ha documenti ufficiali che risalgono al 1422 ma, tradizionalmente, nessuno dei quattro inn of court rivendica maggiore antichità rispetto agli altri.

Un altro importante inn of court fu Serjeants' Inn, sciolto nel 1877. Vi faceva parte una ristretta cerchia di barrister, chiamati serjeant-at-law e scelti fra i membri degli altri quattro inn of court, ai quali fino al XIX secolo era riservata la difesa davanti alle corti più elevate e la titolarità dell'ufficio di giudice delle stesse.

Le inn of court si trovano nelle vicinanze dei confini occidentali della City of London, nei pressi delle Royal Courts of Justice (trasferite lì nel 1882 da Westminster Hall) ubicate nel quartiere giudiziario di Londra. Inner Temple e Middle Temple sono all'interno dei confini della City ma sottratte alla giurisdizione della Corporation che l'amministra, avendo lo status di liberty, ossia di autorità locale autonoma; il loro nome deriva dalla vicina Temple Church (Chiesa del Tempio) fatta costruita dai Templari inglesi. Gray's Inn e Lincoln's Inn si trovano, invece, nel borough di Camden e non possiedono lo status di liberty.

Ogni inn of court è sostanzialmente un complesso dotato di una grande sala, una cappella, una biblioteca, camere per molte centinaia di avvocati e giardini di grande estensione. La struttura è simile a quella di un college di Oxford o Cambridge. Le camere erano usate, un tempo, sia come studio che come residenza ma oggi, salvo rare eccezioni, vengono usate soltanto come studi professionali.

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Nelle inn of court i membri sono ripartiti in tre gradi: student, barrister e master of the bench (o bencher). Questi ultimi costituiscono l'organo di governo della inn of court (denominato Parliament in Inner Temple e Middle Temple, Pension in Gray's Inn e Council in Lincol,'s Inn), il quale nomina i propri membri per cooptazione scegliendoli fra i barrister, di solito tra coloro che sono stati nominati giudici o che hanno svolto incarichi per l'ente nei suoi comitati od occupandosi della formazione degli student e dei nuovi barrister.

A capo di ogni inn of court è posto il treasurer, eletto da e tra i bencher per un anno. Possono inoltre essere chiamati a far parte dell'associazione bencher onorari, tratti dalla famiglia reale (royal bencher) oppure dal mondo accademico, dalla politica o da giudici di altri paesi (additional bencher).

I barrister esercitano la professione riuniti in chambers, studi professionali di solito comprendenti da 20 a 60 professionisti che operano autonomamente ma dividono le spese di funzionamento (vi sono, però, anche barrister che lavorano alle dipendenze di enti pubblici e privati). Tradizionalmente ai barrister era riservata la difesa davanti alle corti superiori e vietati i contatti diretti con i clienti, tenuti dai solicitor, gli avvocati appartenenti all'altra categoria della professione legale; a partire dagli anni 1990, però, le differenze tra le due categorie sono state attenuate.

Gli student possono scegliere la inn of court alla quale chiedere l'ammissione ma non possono entrare in più di una. In essa svolgono un periodo di formazione (in realtà oggi fornita da organizzazioni esterne accreditate) al termine del quale diventano barrister. Per poter esercitare la professione devono, però, essere ammessi alle chambers (le domande di ammissione sono sempre molte più dei posti disponibili) e svolgere in esse un periodo annuale di praticantato (pupillage) sotto la guida di un barrister più anziano.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chris Roberts, Heavy Words Lightly Thrown: The Reason Behind Rhyme, Thorndike Press, 2006 (ISBN 0786285176)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Londra Portale Londra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Londra