Ciclo dell'Ulster

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ciclo dell'Ulster
Personaggi dell'Ulster

Amergin Athirne Blaí Briugu Briccriu Cairbre Cuanach Cathbad Celtchar Cethern mac Fintain Conall Cernach Conchobar mac Nessa Condere mac Echach Cruinniuc Cù Chulainn Culann Cúscraid Dáire mac Fiachna Deichtine Deirdre Éogan mac Durthacht Fedlimid mac Daill Fergus mac Leti Folloman mac Conchobair Furbaide Ferbend Láeg Lóegaire Búadach Mugain Naoise Ness Sencha mac Ailella Sualtam Usnech

Personaggi del Connacht

Ailill mac Máta Bélchú Cet mac Mágach Ferdiad Findabair Fráech Maine Medb Nera

Esuli dell'Ulster

Cormac Cond Longas Dubthach Dóeltenga Fergus mac Róich Fiachu mac Fir Febhe

Altri personaggi

Achall Aífe Cairbre Nia Fer Connla Cú Roí Emer Fand Fedelm Noíchrothach Flidais Friuch Garb mac Stairn Goll mac Carbada Lug Lugaid mac Con Roí Lugaid Riab nDerg Macha Mesgegra Mórrígan Nechtan Scéne Scáthach Uathach

Armi

Caladbolg Gae Bulg

Luoghi

Emain Macha Cruachan Newgrange Red Branch Tara

Animali

Donn Cuailnge Finnbhennach

Testi

Mesca Ulad Táin Bó Cúailnge

Il Ciclo dell'Ulster, è un'opera in versi poetici e prosa che ruota attorno agli eroi dell'Ulaid (odierno Ulster orientale). È uno dei maggiori cicli epici della mitologia irlandese insieme al Ciclo mitologico, al Ciclo feniano e al Ciclo storico.

Il ciclo si incentra attorno al regno di Conchobar mac Nessa, che sarebbe stato sovrano dell'Ulster più o meno al tempo di Cristo. Regno da Emain Macha (ora Navan Fort vicino ad Armagh), ed ebbe come suoi acerrimi rivali la regina Medb e re Ailill del Connacht e come alleati Fergus mac Róich, ex sovrano dell'Ulster. Il principale eroe della saga è Cúchulainn, nipote di Conchobar.

La società dipinta in questi racconti è sostanzialmente quella dell'Età del Ferro pre-cristiana, anche se filtrata attraverso la prospettiva cristiana dei suoi autori medievali, e contiene molti elementi e paralleli con la società dei celti d'Europa descritta dagli scrittori classici. I guerrieri combattono da carri, prendono le teste dei nemici come trofei, contendono per avere la precedenza nei banchetti, hanno come consiglieri i druidi e combattono in singoli duelli nei guadi. I poeti hanno grande potere e grandi privilegi e la loro ricchezza è stimata in bestiame.

Il ciclo si compone di circa 18 storie, di cui quella focale è il Táin Bó Cúailnge, in cui Medb invade l'Ulster alla guida di una grande armata per rubare il toro marrone di Cooley e solo Cú Chulainn le blocca il cammino.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi importanti[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi minori[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Thomas Kinsella (1969), The Táin, Oxford University Press
  • Jeffrey Gantz (1981), Early Irish Myths and Sagas, Penguin
  • Tom Peete Cross & Clark Harris Slover (1936), Ancient Irish Tales, Barnes & Noble
  • John T Koch & John Carey (2000), The Celtic Heroic Age, Celtic Studies Publications
  • Kuno Meyer (1906), The Death-Tales of the Ulster Heroes, Dublin Institute for Advances Studies
  • A H Leahy, Heroic Romances of Ireland (1905-1906), [1]