Medb

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – "Maeve" rimanda qui. Se stai cercando il nome proprio di persona femminile, vedi Maeve (nome).
La regina Medb
Il cairn di Medb sulla sommità del colle Knocknarea (contea di Sligo).

Medb (anche Medbh o Maeve) (antico gaelico: Méabh) è una figura centrale della mitologia irlandese, causa scatenante di buona parte delle vicende narrate nel Ciclo dell'Ulster.

Mitologia[modifica | modifica wikitesto]

Medb era l'affascinante e battagliera regina del Connacht: una donna dal carattere forte e implacabile, figlia di Eochaid Feidlech, leggendario sovrano d'Irlanda. Uno dei significati del suo nome è idromele e si dice che Medb diede questa bevanda, quale simbolo del suo sangue, a tutti i suoi consorti. Suo primo marito fu Conchobar mac Nessa, sovrano dell'Ulster, ma il matrimonio ebbe breve durata e Maeve fece uccidere la seconda moglie di quest’ultimo.

Insieme a Cúchulainn, Medb è una delle figure chiave del ciclo dell'Ulster che racconta della guerra tra i reami dell'Ulster e del Connaught. A causarla fu proprio la regina Medb del Connaught che lasciò il marito, re dell'Ulster, e sposò Eochaid, re del Connaught, per poi innamorarsi del giovane nipote di quest'ultimo, Aillil, che uccise lo zio e salì al trono al fianco della regina.

Secondo la leggenda la regina Medb è sepolta sotto una grande piramide di pietra costruita durante l'età del ferro sulla sommità del colle Knocknarea, nella contea di Sligo, e ricoperta da una collina funeraria (cairn). Questa struttura megalitica, chiamato Miosgán Medbh ("Pezzo di burro di Medb") è uno dei più larghi cairn a camera non scavati d'Europa, misurando circa 55 metri in larghezza e 10 in altezza. Il peso complessivo del materiale pietroso utilizzato per la sua realizzazione è stato stimato in 40.000 tonnellate metriche.

Simbologia[modifica | modifica wikitesto]

Nella mitologia, Medb era l'entità che garantiva il contatto tra il mondo dei vivi ed il mondo dei morti ma venne venerata anche come Dea guerriera. Il suo aspetto di madre/guerriera era fortemente associato alla Tripla Dea Madre. La festa Pagana di Mabon fu ed è celebrata in suo onore, ogni anno all'Equinozio autunnale (21 settembre). Durante questa ricorrenza chi voleva diventare Re doveva invocare la potente Regina Medb ed essere invitato dal potente spirito a bere il suo idromele.

Lascito[modifica | modifica wikitesto]

La marina militare irlandese ha chiamato in onore dell'antica dea guerriera la corvetta LÉ Maev.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Philippe Jouët, Aux sources de la mythologie celtique, Fouesnant, Yoran Embanner, 2007. ISBN 978-2-914855-37-2.
  • James MacKillop, Dictionary of Celtic Mythology, 1998.
  • T.W. Rolleston, I miti celtici, Milano, TEA, 1998. ISBN 88-7818-496-9.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mitologia celtica Portale Mitologia celtica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia celtica