Castello de Alegisio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Castello De Alegisio
La collina dove sono situati i ruderi del castello
La collina dove sono situati i ruderi del castello
Ubicazione
Stato attuale rudere
Regione Campania Campania
Città Campagna
Informazioni generali
Tipo Castello
Stile Medievale
Termine funzione strategica X secolo

L. Ganelli, Campagna Medievale, Napoli 2005

voci di architetture militari presenti su Wikipedia
Castello de Alegisio
Utilizzo Castello
Stile Medievale
Epoca X secolo
Localizzazione
Stato Italia Italia
Comune Sant'Angelo

Il castello de Alegisio è stato un castello medievale ubicato in località Sant'Angelo del comune di Campagna, in provincia di Salerno.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'edificio, di origine longobarda (X secolo), è citato per la prima volta nella Ricognizione dei beni appartenenti alla chiesa e all'arcivescovato salernitano, fatta ad istanza dell'arcivescovo Romoaldo II del 1164. In tale data la rocca viene descritta già come rudere. Sorgeva presso un contrafforte roccioso del Monte Ripalta, sul versante meridionale, nei pressi del tracciato della medievale strada campanina che collegava Eboli a Campagna, a monte del piccolo casale Sant'Angelo[1] e sicuramente aveva lo scopo di controllare la sottostante Piana del Sele e in particolare il territorio limitrofo denominato locus Furano[2]. Chi fosse tale Alegisio, non esistono fonti o documenti che ne diano notizie.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Il castello si sviluppa lungo un crinale, a diverse quote di livello a 350 m/slm circa. Sono visibili i ruderi di un edificio, presumibilmente una torre, quadrangolare con perimetro di 24 m, realizzato con pietre irregolari calcaree e laterizi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Località del comune di Campagna, situata fra le frazioni Quadrivio e Santa Maria La Nova
  2. ^ Il territorio era delimitato a nord dal monte Ripalta, a ovest dal torrente Ausella, a sud dal fiume Sele e a est dal fiume Tenza

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • L. Ganelli, Campagna Medievale, Napoli 2005
  • N. De Nigris, Campagna antica e nuova, sagra e profana overo compendiosa istoria della Città di Campagna descritta dal dott. Nicolò De Nigris e alla medesima dedicata, Napoli 1691.
  • C. Carlone, Melchiorre Guerriero e la diocesi di Campagna, Salerno 1984.
  • Valentino Izzo, Raccontare Campagna... Il Castello Gerione, 2006

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]