Cadillac Records

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cadillac Records
Cadillac Records.jpg
Beyoncé Knowles e Adrien Brody in una scena del film.
Titolo originale Cadillac Records
Paese di produzione USA
Anno 2008
Durata 109 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico, musicale
Regia Darnell Martin
Sceneggiatura Darnell Martin
Produttore Andrew Lack, Sofia Sondervan
Casa di produzione Parkwood Pictures, Sony Music Film
Distribuzione (Italia) Sony Pictures Entertainment
Fotografia Anastas N. Michos
Montaggio Peter C. Frank
Musiche Terence Blanchard
Scenografia Linda Burton
Interpreti e personaggi
Premi

Cadillac Records è un film del 2008 scritto e diretto da Darnell Martin, che ripercorre l'ascesa e il declino della Chess Records, etichetta discografica di Chicago fondata da Leonard Chess, che tra gli anni cinquanta e sessanta portò al successo principalmente molti artisti di blues, ma anche del soul e Rhythm and blues, segnando un'epoca.

Adrien Brody interpreta Leonard Chess, Cedric the Entertainer è Willie Dixon, Mos Def è Chuck Berry, Columbus Short è Little Walter, Jeffrey Wright è Muddy Waters e Beyoncé Knowles è Etta James.

Beyoncé Knowles ha registrato alcuni brani che sono stati inclusi nella colonna sonora del film, tra cui il celebre brano di Etta James At Last.[1]

Il film è uscito negli Stati Uniti il 5 dicembre 2008, in Italia è stato distribuito il 29 maggio 2009.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film narra la vicenda di Leonard Chess, cofondatore a metà degli anni cinquanta con il fratello Phil della casa discografica americana Chess Records, con sede a Chicago, Illinois.

L'etichetta ha lanciato numerosi musicisti e cantanti neri di blues come il cantante e armonicista Little Walter e Howlin' Wolf, Muddy Waters ed Etta James, leggenda del soul, e i cantanti e chitarristi Chuck Berry e Bo Diddley.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Trattandosi di un film centrato sul mondo del blues, l'apparato musicale che accompagna la pellicola è notevole ed è raccolto in una colonna sonora che presenta alcuni standard del genere e brani appositamente scritti interpretati da artisti attuali.

Produttore del disco (commercializzato in CD unico o in doppio cd nella versione deluxe) è stato il musicista e produttore statunitense Steve Jordan il quale ha radunato appositamente un gruppo di musicisti blues fra quelli maggiormente in voga inclusi Billy Flynn (chitarra), Larry Taylor (basso elettrico), Eddie Taylor Jr. (chitarra), Barrelhouse Chuck Goering (pianoforte), Kim Wilson (armonica a bocca), Danny Kortchmar (chitarra), Hubert Sumlin (chitarra) e Bill Sims (chitarra). Assieme allo stesso Jordan alla batteria il gruppo ha registrato con arrangiamenti moderni i classici del blues utilizzati nel film.[2]

Knowles ha registrato per la colonna sonora cinque canzoni, inclusa la cover del brano di Etta James' At Last, distribuito il 2 dicembre 2008 come singolo di lancio del disco.[3] Mos Def, Jeffrey Wright, Columbus Short e Eamonn Walker hanno registrato la parte vocale delle canzoni. Ulteriori tracce incluse nella colonna sonora sono cantate da Raphael Saadiq, Solange Knowles, sorella di Beyoncé, Mary Mary, Nas, Buddy Guy. Oltre a queste, è stato inserito anche un brano di Elvis Presley.[3]

Un mese dopo la prima distribuzione del film, Beyoncé ha cantato At Last al ballo di insediamento del presidente Barack Obama, presente la first lady Michelle.

La colonna sonora - che è stata per trenta settimane al primo posto nella classifica di vendita degli album musicali della categoria blues - ha avuto una nomination come "Best Compilation Soundtrack Album For Motion Picture, Television Or Other Visual Media" ai Grammy Award, mentre il brano di Beyoncé Once in a Lifetime è stato candidato, nello stesso concorso, come "Best Song Written For Motion Picture, Television Or Other Visual Media". Infine, il brano At Last è andato in nomination come "Best Traditional R&B Vocal Performance".

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Edizione in disco singolo (standard)[4]
  1. I'm A Man - Jeffrey Wright
  2. At Last - Beyoncé Knowles
  3. No Particular Place to Go - Mos Def
  4. I'm Your Hoochie Coochie Man - Jeffrey Wright
  5. Once In A Lifetime - Beyoncé Knowles
  6. Let's Take a Walk - Raphael Saadiq
  7. 6 O'clock Blues - Solange Knowles
  8. Maybelline - Mos Def
  9. The Sound - Mary Mary
  10. Last Night - Little Walter
  11. I'd Rather Go Blind - Beyoncé Knowles
  12. My Babe - Columbus Short
  13. Bridging the Gap - Nas Featuring Olu Dara
Edizione in doppio disco (Deluxe)[5]
Disco 1
  1. I'm A Man - Jeffrey Wright
  2. At Last - Beyoncé Knowles
  3. No Particular Place To Go - Mos Def
  4. I'm Your Hoochie Coochie Man - Jeffrey Wright
  5. Once In A Lifetime - Beyoncé Knowles
  6. Let's Take A Walk - Raphael Saadiq
  7. 6 O'Clock Blues - Solange Knowles
  8. Nadine - Mos Def
  9. The Sound - Mary Mary
  10. Last Night - Little Walter
  11. I'd Rather Go Blind - Beyoncé Knowles
  12. My Babe - Columbus Short
  13. Bridging The Gap - Nas featuring Olu Dara
Disco 2
  1. Maybelline - Mos Def
  2. Forty Days and Forty Nights - Buddy Guy
  3. Trust In Me - Beyoncé Knowles
  4. Juke - Soul Seven and Kim Wilson
  5. Smokestack Lightnin' - Eamonn Walker
  6. Promised Land - Mos Def
  7. All I Could Do Was Cry - Beyoncé Knowles
  8. My Babe - Elvis Presley
  9. I Can't Be Satisfied- Jeffrey Wright
  10. Come On - Mos Def
  11. Country Blues - Jeffrey Wright and Bill Sims, Jr.
  12. Evolution of a Man- Q-Tip & Al Kapone
  13. Radio Station - Terence Blanchard

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Beyonce Starring In Chess Records Film, billboard.com. URL consultato il 10 novembre 2008.
  2. ^ Leslie Simmons, Beyonce Starring In Chess Records Film in Billboard, Nielsen Business Media, Inc, 20 febbraio 2008. URL consultato il 30 marzo 2008.
  3. ^ a b Jonathan Cohen, Beyonce Belts It Out On 'Cadillac' Soundtrack in Billboard, Nielsen Business Media, Inc, 11 novembre 2008. URL consultato il 12 novembre 2008.
  4. ^ Vedi: La.com (URL consultato nel dicembre 2008).
  5. ^ Vedi: Amazon.com (URL consultato nel gennaio 2009).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema