Jeffrey Wright

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jeffrey Wright (Washington, 7 dicembre 1965) è un attore statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si laurea in scienze politiche al Amherst College, in seguito decide di studiare recitazione, tanto da ottenere una borsa di studio presso la New York University.

Debutta nel 1990 nel film di Alan J. Pakula Presunto innocente, nel 1996 ottiene il primo ruolo da protagonista in Basquiat dove interpreta l'artista Jean-Michel Basquiat. Negli anni successivi ottiene una parte nel film di Woody Allen Celebrity e in Cavalcando con il diavolo di Ang Lee.

Nel 2001 interpreta Martin Luther King nel film-tv Boycott e nello stesso anno ottiene una parte in Alì. Nel 2003 partecipa alla mini-serie Angels in America che gli fa vincere un Emmy Award e Golden Globe, in passato si era già aggiudicato un Tony Award, nella rappresentazione teatrale del dramma.

Negli ultimi anni ha preso parte a molti film importanti come The Manchurian Candidate, Broken Flowers, Syriana, ma anche a flop come Lady in the Water. Nel 2006 interpreta Felix Leiter in Casino Royale, mentre nel 2007 lavora al fianco di Nicole Kidman e Daniel Craig in Invasion. Nel 2008 torna ad interpretare Felix Leiter nel 22º capitolo delle avventure di James Bond, Quantum of Solace, e sotto la direzione di Oliver Stone interpreta Colin Powell nel biopic W. sul 43° Presidente degli Stati Uniti George W. Bush.

Il 12 luglio 2008 viene arrestato mentre si trovava in Louisiana per le riprese del film W., poiché assieme al collega Josh Brolin ed a cinque membri della troupe è stato coinvolto in una rissa in un locale notturno.[1]

Nel 2011 ha partecipato alla puntata Nessun colpevole, undicesimo episodio dell'ottava stagione della famosa serie televisiva Dr. House - Medical Division, interpretando il dott. Walter Cofield, incaricato di individuare le responsabilità dell'incidente avvenuto al Plainsboro Hospital.[2]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Arrestato Josh Brolin, movieplayer.it. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  2. ^ Ottava Stagione - Episodio 11, mondodc.it. URL consultato il 19 ottobre 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 85630944 LCCN: no99070657