Burj al-Arab

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Coordinate: 25°08′30.48″N 55°11′08.16″E / 25.1418°N 55.1856°E25.1418; 55.1856

ﺏﺮﺝ ﺍﻟﻌﺮﺏ
Burj al-Arab
Burj Al Arab and 360 degree club, Dubai, UAE.jpg
Ubicazione
Stato Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti
Località Dubai
Informazioni
Condizioni In uso
Costruzione 19941999
Inaugurazione 1º dicembre 1999
Altezza Tetto: 321 m
Realizzazione
Architetto Tom Wright
Costruttore studio WS Atkins & Partners
 

Burj al-ʿArab (in arabo: ﺏﺮﺝ ﺍﻟﻌﺮﺏ, ossia "Torre degli Arabi") è uno degli alberghi più lussuosi del mondo, con 7 stelle (attualmente gliene sono riconosciute però solo 5). Situato sulla Jumeirah Beach, a 15 km a sud del centro di Dubai, su un'isola artificiale collegata alla terraferma da un ponte di 280 m, è caratterizzato da una particolare forma "a vela", progettata da un'équipe di architetti, la sua costruzione è iniziata nel 1994 e terminata nel 1999 con un costo complessivo di 650 milioni di dollari.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Con i suoi 321 metri di altezza è il 48º edificio più alto del mondo e il 3º albergo più alto del mondo (il primo è il JW Marriott Marquis Dubai, al secondo posto è il Rose Tower sempre di Dubai). Grazie ai suoi 321 metri d'altezza, l'albergo è diventato la meta ideale per numerosi appassionati di deltaplano che accorrono numerosi per regalarsi un volo in una cornice unica al mondo. L'albergo è gestito dal Jumeirah Group, proprietario del vicino Jumeirah Beach Hotel, degli Emirates Towers e di altri alberghi di Dubai, Londra e New York. Nel 2008 nel gruppo azionario è entrato, come socio maggioritario, il fortunato vincitore del premio di 360 milioni di dollari della lotteria statunitense The Big Game. Al suo interno si trovano 202 suite, disposte su uno o due piani, che misurano da un minimo di 170 m² fino a 780 m², interamente vetrate. Ogni stanza offre un televisore al plasma, collegamento ad internet con computer portatile, vista mare, letto king size e trasferimento in limousine dall'aeroporto di Dubai. Le stanze partono da un minimo di 600 euro a notte fino ad arrivare a 9000 con la royal suite: l'hotel produce un utile medio di 100 milioni di dollari l'anno. L'albergo è convenzionato con il Wild Wadi Park, un parco acquatico con accesso gratuito agli ospiti degli hotel della catena Jumeirah. All'interno dell'albergo si trovano anche una boutique e tre ristoranti di cui uno sottomarino ed uno all'ultimo piano con vista sul golfo di Dubai.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Architettura Portale Architettura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Architettura