Brandon De Wilde

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Andre Brandon De Wilde

Andre Brandon De Wilde (Brooklyn, 9 aprile 1942Denver, 6 luglio 1972) è stato un attore cinematografico, teatrale e televisivo statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Brandon De Wilde fu protagonista di una stagione di successo tra gli anni cinquanta e gli anni sessanta, interpretando alcuni ruoli interessanti di bambino e di adolescente.

Figlio d'arte, all'età di nove anni fece un debutto trionfale a Broadway nella commedia The Member of the Wedding, che gli valse il Donaldson Award e gli consentì di riprendere il medesimo ruolo nella versione cinematografica della pièce, Il membro del matrimonio, diretta nel 1952 da Fred Zinnemann[1].

L'anno successivo interpretò il ruolo di Joey Starrett, il vivace ragazzino biondo e dagli occhi azzurri che fa amicizia con il misterioso cowboy Shane (Alan Ladd) nel western Il cavaliere della valle solitaria (1953) di George Stevens. Il personaggio di Joey, che idolatra il pistolero venuto da lontano, per poco non diventò il più importante dell'intero film, e gli valse una candidatura all'Oscar come migliore attore non protagonista[1].

Intrapresa con successo anche la carriera televisiva, De Wilde colse nuovi consensi sul grande schermo come il fratello tormentato di Warren Beatty in E il vento disperse la nebbia (1962) di John Frankenheimer, nonché accanto a Paul Newman in Hud il selvaggio (1963) di Martin Ritt[1].

La sua carriera di attore adulto fu tragicamente interrotta dalla morte, avvenuta nel 1972, all'età di soli 30 anni, in un incidente automobilistico[1].

Brandon De Wilde (a destra)
Brandon De Wilde nel 1953
Brandon De Wilde (a destra) nel ruolo di Lonnie Bannon, in "Hud il selvaggio", film del 1963

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

  • Massimo Turci in E il vento disperse la nebbia; Hud il selvaggio; I cacciatori del lago d'argento; Prima vittoria

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Il chi è del cinema, De Agostini, 1984, Vol. I, pag. 145
  2. ^ L'episodio del 1961 The Sorcerer's Apprentice non è stato inizialmente trasmesso dalla NBC, perché lo sponsor ha ritenuto che il finale fosse troppo raccapricciante. La storia narra di un prestigiatore che esegue il classico trucco del "segare una donna a metà", ma il trucco non riesce e la donna viene realmente tagliata in due. L'episodio è stato trasmesso in seguito in Syndication.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 59273772 · BNF: cb139403808 (data)