Brad Pickett

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Brad Pickett
Brad Pickett WEC 53.jpg
Dati biografici
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Altezza 168 cm
Peso 61 kg
Arti marziali miste MMA pictogram.svg
Dati agonistici
Categoria Pesi piuma
Pesi gallo
Pesi mosca
Squadra Stati Uniti American Top Team
Carriera
Soprannome One Punch
Combatte da Stati Uniti Coconut Creek, Stati Uniti
Vittorie 24
per knockout 7
per sottomissione 10
Sconfitte 10
 

Brad Pickett (Londra, 24 settembre 1978) è un lottatore di arti marziali miste britannico.

Combatte nella categoria dei pesi mosca per l'organizzazione UFC.

In passato è stato campione nazionale dei pesi piuma nelle promozioni britanniche Cage Rage e Ultimate Challenge MMA e dal 2009 al 2013 ha lottato nella categoria dei pesi gallo in importanti promozioni statunitensi come UFC e WEC.

Per i ranking ufficiali dell'UFC è il contendente numero 12 nella divisione dei pesi mosca.

Carriera nelle arti marziali miste[modifica | modifica wikitesto]

Cage Rage[modifica | modifica wikitesto]

La carriera da professionista nelle arti marziali miste di Brad Pickett inizia nel 2004 con l'esordio nella divisione dei pesi piuma nell'organizzazione Cage Rage, una delle più prestigiose nel Regno Unito ed in Europa.

Dopo una prima e convincente vittoria per KO in 17 secondi contro Stuart Grant Pickett incappa in una sconfitta, anch'essa per KO, per mano di Chris Freeborn.

Pickett non demorde ed infila due vittorie consecutive che lo promuovono a contendente per il vacante titolo nazionale di categoria. Nel settembre 2005 infatti affronta il connazionale Ozzy Haluk e lo sconfigge con un pestone in salto, divenendo il nuovo campione britannico dei pesi piuma Cage Rage.

Successivamente riesce a difendere il titolo sconfiggendo ai punti Robbie Olivier, mentre in un incontro non valevole per il titolo batte Hiroyuki Abe, ma nel settembre 2006 dovrà arrendersi nel rematch contro Robbie Olivier, che lo sottomette con uno strangolamento e darà il via ad un lungo regno da campione Cage Rage sia nazionale che mondiale.

Dopo aver perso il titolo Pickett inizia a combattere non solo nella Cage Rage ma anche in organizzazioni del Nord America. Nel 2007 subisce due sconfitte consecutive, una nella Cage Rage da parte di Alex Owen ed una per sottomissione ad opera della stella giapponese Hideo Tokoro in una gara organizzata dalla K-1.

Negli anni a seguire ottiene comunque delle vittorie significative sul futuro ingaggio UFC Vaughan Lee e sull'esperto Paul Reed, oltre che sull'italiano Cristian Binda.

Nel 2009 inizia a combattere per la Ultimate Challenge MMA, dove vince il titolo britannico dei pesi piuma a spese dell'ex UFC David Lee per strangolamento.

World Extreme Cagefighting[modifica | modifica wikitesto]

Pickett ottiene una chiamata dalla prestigiosa organizzazione statunitense WEC, nella quale esordisce il 19 dicembre 2009 nella categoria dei pesi gallo con un record personale di 17-4; l'esordio è subito positivo e sconfigge per sottomissione Kyle Dietz.

Successivamente ottiene quella che fino ad allora era probabilmente la sua più prestigiosa vittoria, sconfiggendo ai punti Demetrious Johnson, lottatore imbattuto da dieci incontri consecutivi e in quegli anni considerato spesso uno dei primi dieci della categoria.

Non va bene invece il terzo incontro in WEC contro un altro top fighter, Scott Jorgensen, contro il quale Pickett perde per decisione unanime dei giudici di gara; l'incontro era molto importante ai fini di arrivare a sfidare il campione in carica Dominick Cruz, ed infatti nell'incontro successivo Jorgensen sfidò proprio Cruz per il titolo.

Pickett si consolò nell'incontro successivo contro Ivan Menjivar, vincendo ai punti.

Pickett si è reso noto dai tempi della WEC per le sue colorite entrate nel ring, che lo vedevano vestire sempre un borsalino di tipo trilby ed entrare con sottofondo un brano dei Chas & Dave.

Ultimate Fighting Championship[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011 la Zuffa, proprietaria dell'UFC, acquisisce la WEC e la smembra, incorporando il roster dei pesi gallo WEC in quello UFC: Pickett diviene così un lottatore dell'UFC, al tempo considerata la più importante organizzazione di arti marziali miste del mondo.

Esordisce in UFC il 5 novembre 2011 contro Renan Barão, forte lottatore brasiliano che vantava una striscia di imbattibilità di 27 incontri, una delle più lunghe della storia delle MMA professionistiche; Pickett viene sottomesso per strangolamento nel primo round e subisce quindi la sua sesta sconfitta in carriera.

Nel successivo match in Svezia Pickett si riprende subito sottomettendo Damacio Page, ex veterano della WEC. Sempre nel 2012 combatte un incontro nella sua Inghilterra contro lo spettacolare striker haitiano Yves Jabouin, vincendo nel primo round con un brutale KO che gli vale il premio Knockout of the Night.

Nel dicembre 2012 affronta un top 10 di categoria quale è l'ex campione WEC Eddie Wineland in un match che potrebbe valere un posto come contendente al titolo, ma qui Pickett viene sconfitto ai punti.

Nel 2013 Pickett, inserito nei ranking ufficiali dell'UFC come il contendente numero 5 nella divisione dei pesi gallo, affronta e sconfigge per decisione non unanime il numero 9 dei ranking Mike Easton. Lo stesso anno cade contro il numero 3 dei ranking ed ex contendente al titolo ad interim Michael McDonald che vince per mezzo di una sottomissione: l'incontro fu comunque combattuto ed entrambi i lottatori vennero premiati con il riconoscimento Fight of the Night.

Nel 2014 Pickett prende la decisione di scendere nella categoria dei pesi mosca e in marzo avrebbe dovuto affrontare il top 10 di categoria Ian McCall, ma quest'ultimo diede forfait per infortunio e venne sostituito dal debuttante irlandese Neil Seery: Pickett fatica contro l'ottima kickboxing dell'avversario ma risolve il match a suo favore grazie ai takedown portati in ogni round.

In luglio arrivò l'attesa sfida contro il numero 3 dei ranking Ian McCall, la quale si svolse in Irlanda: Pickett pagò la maggiore velocità e mobilità dell'avversario e venne sconfitto ai punti. Pickett venne sconfitto anche in novembre per decisione non unanime contro il debuttante nella divisione Chico Camus.

Risultati nelle arti marziali miste[modifica | modifica wikitesto]

Risultato Record Avversario Metodo Evento Data Round Tempo Città Note
Sconfitta 24-10 Stati Uniti Chico Camus Decisione (non unanime) UFC Fight Night: Edgar vs. Swanson 22 novembre 2014 3 5:00 Stati Uniti Austin, Stati Uniti
Sconfitta 24-9 Stati Uniti Ian McCall Decisione (unanime) UFC Fight Night: McGregor vs. Brandao 19 luglio 2014 3 5:00 Irlanda Dublino, Irlanda
Vittoria 24-8 Irlanda Neil Seery Decisione (unanime) UFC Fight Night: Gustafsson vs. Manuwa 8 marzo 2014 3 5:00 Regno Unito Londra, Regno Unito Passa ai Pesi Mosca
Sconfitta 23-8 Stati Uniti Michael McDonald Sottomissione (triangolo) UFC Fight Night: Shogun vs. Sonnen 17 agosto 2013 2 3:43 Stati Uniti Boston, Stati Uniti
Vittoria 23-7 Stati Uniti Mike Easton Decisione (non unanime) UFC on Fuel TV: Mousasi vs. Latifi 6 aprile 2013 3 5:00 Svezia Stoccolma, Svezia
Sconfitta 22-7 Stati Uniti Eddie Wineland Decisione (non unanime) UFC 155: Dos Santos vs. Velasquez II 29 dicembre 2012 3 5:00 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti
Vittoria 22-6 Haiti Yves Jabouin KO (pugni) UFC on Fuel TV: Struve vs. Miocic 29 settembre 2012 1 3:40 Regno Unito Nottingham, Regno Unito
Vittoria 21-6 Stati Uniti Damacio Page Sottomissione (rear naked choke) UFC on Fuel TV: Gustafsson vs. Silva 14 aprile 2012 2 4:05 Svezia Stoccolma, Svezia
Sconfitta 20–6 Brasile Renan Barão Sottomissione (rear naked choke) UFC 138: Leben vs. Muñoz 5 novembre 2011 1 4:09 Regno Unito Birmingham, Regno Unito Debutto in UFC
Vittoria 20–5 El Salvador Ivan Menjivar Decisione (unanime) WEC 53: Henderson vs. Pettis 16 dicembre 2010 3 5:00 Stati Uniti Glendale, Stati Uniti
Sconfitta 19–5 Stati Uniti Scott Jorgensen Decisione (unanime) WEC 50: Cruz vs. Benavidez 2 18 agosto 2010 3 5:00 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti
Vittoria 19–4 Stati Uniti Demetrious Johnson Decisione (unanime) WEC 48: Aldo vs. Faber 24 aprile 2010 3 5:00 Stati Uniti Sacramento, Stati Uniti
Vittoria 18–4 Stati Uniti Kyle Dietz Sottomissione (peruvian necktie) WEC 45: Cerrone vs. Ratcliff 19 dicembre 2009 2 4:36 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti Debutto in WEC
Vittoria 17–4 Regno Unito David Lee Sottomissione (ghigliottina) UCMMA 6: Payback 22 agosto 2009 1 2:26 Regno Unito Londra, Regno Unito Vince il titolo britannico dei Pesi Piuma UCMMA
Vittoria 16–4 Sudafrica Dino Gambatesa Sottomissione (ghigliottina) UCMMA 3: Unstoppable 28 marzo 2009 2 0:15 Regno Unito Londra, Regno Unito
Vittoria 15–4 Lituania Antanas Jazbutis KO (pugno al corpo) Cage Rage 28: VIP 20 settembre 2008 3 - Regno Unito Londra, Regno Unito
Vittoria 14–4 Italia Cristian Binda Sottomissione (ghigliottina) Cage Rage 27: Step Up 12 luglio 2008 2 2:52 Regno Unito Londra, Regno Unito
Vittoria 13–4 Regno Unito Paul Reed Decisione (maggioranza) Cage Rage 26: Extreme 10 maggio 2008 3 5:00 Regno Unito Birmingham, Regno Unito
Vittoria 12–4 Francia Frederic Fernandez Sottomissione (ghigliottina) FX3: Fight Night 7 15 marzo 2008 1 - Regno Unito Reading, Regno Unito
Vittoria 11–4 Regno Unito Vaughan Lee KO Tecnico (pugni) Cage Rage: Contenders 6 18 agosto 2007 3 3:20 Regno Unito Londra, Regno Unito
Sconfitta 10–4 Giappone Hideo Tokoro Sottomissione (armbar) Dynamite!! USA 2 giugno 2007 1 2:41 Stati Uniti Los Angeles, Stati Uniti
Sconfitta 10–3 Regno Unito Alex Owen Decisione (maggioranza) Cage Rage 21: Judgement Day 21 aprile 2007 3 5:00 Regno Unito Londra, Regno Unito
Vittoria 10–2 Stati Uniti Gilbert Sims KO Tecnico (pugni) Bodog Fight: Costa Rica Combat 16 febbraio 2007 2 3:12 Costa Rica Costa Rica
Vittoria 9–2 Regno Unito Phil Raeburn Sottomissione (armbar) HOP 7: Cage Fever 26 novembre 2006 1 3:20 Regno Unito Swansea, Regno Unito
Vittoria 8–2 Regno Unito Bret Lee Sottomissione (armbar) Intense Fighting: Caged 11 novembre 2006 1 1:18 Regno Unito Regno Unito
Vittoria 7–2 Stati Uniti John Trent Sottomissione (armbar) Absolute Fighting Championships 19 21 ottobre 2006 1 3:58 Stati Uniti Boca Raton, Stati Uniti
Sconfitta 6–2 Regno Unito Robbie Olivier Sottomissione (rear naked choke) Cage Rage 18: Battleground 30 settembre 2006 3 3:03 Regno Unito Londra, Regno Unito Perde il titolo britannico dei Pesi Piuma Cage Rage
Vittoria 6–1 Giappone Hiroyuki Abe Decisione (unanime) Cage Rage 16: Critical Condition 22 aprile 2006 3 5:00 Regno Unito Londra, Regno Unito
Vittoria 5–1 Regno Unito Robbie Olivier Decisione (maggioranza) Cage Rage 15: Adrenalin Rush 4 febbraio 2006 3 5:00 Regno Unito Londra, Regno Unito Difende il titolo britannico dei Pesi Piuma Cage Rage
Vittoria 4–1 Regno Unito Ozzy Haluk KO Tecnico (pestone in salto) Cage Rage 13: No Fear 10 settembre 2005 2 4:25 Regno Unito Londra, Regno Unito Vince il titolo britannico dei Pesi Piuma Cage Rage
Vittoria 3–1 Regno Unito Jordan Miller Sottomissione (armbar) Cage Rage 12: The Real Deal 2 luglio 2005 2 2:32 Regno Unito Londra, Regno Unito
Vittoria 2–1 Regno Unito Aaron Blackwell KO Tecnico (stop dall'angolo) Cage Rage 11: Face Off 30 aprile 2005 2 5:00 Regno Unito Londra, Regno Unito
Sconfitta 1–1 Regno Unito Chris Freeborn KO Tecnico (pugni) Cage Rage 10: Deliverance 26 febbraio 2005 2 3:20 Regno Unito Londra, Regno Unito
Vittoria 1–0 Regno Unito Stuart Grant KO Tecnico (pugni) Cage Rage 9: No Mercy 27 novembre 2004 1 0:17 Regno Unito Londra, Regno Unito

Note[modifica | modifica wikitesto]