Astronaut (Duran Duran)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Astronaut
Artista Duran Duran
Tipo album Studio
Pubblicazione 2004
Durata 49 min : 52 s
Dischi 1
Tracce 12
Genere Rock
Synth pop
Etichetta Epic Records
Produttore Duran Duran, Don Gilmore, Nile Rodgers, Dallas Austin
Registrazione Sphere Studios di Londra tra il 2001 e il 2004
Duran Duran - cronologia
Album precedente
(2000)
Album successivo
(2007)

Astronaut è l'undicesimo album dei Duran Duran. Uscito l'11 ottobre 2004, è l'album che vede riunirsi la celebre formazione originaria, inizialmente attiva dall'album d'esordio sino al 1985.

Il disco ottiene ottimi riconoscimenti e la ritrovata compattezza della band genera una nuova più forte attenzione e curiosità per il gruppo di Birmingham.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

(Taylor, Taylor, Taylor, Rhodes, Le Bon)

  1. (Reach Up for The) Sunrise - 3:24
  2. Want You More! - 3:37
  3. What Happens Tomorrow - 4:05
  4. Astronaut - 3:24
  5. Bedroom Toys - 3:51
  6. Nice 3:27
  7. Taste The Summer - 3:52
  8. Finest Hour - 3:57
  9. Chains - 4:45
  10. One of Those Days - 3:46
  11. Point of No Return - 5:00
  12. Still Breathing - 6:07

Bonus tracks:

  1. "Virus" – 4:07 (Japan bonus track)

Versioni rimaste demo e/o proposte solo Live:

  1. Salt in the Rainbow
  2. Beautiful Colors
  3. Pretty Ones
  4. Tv Versus Radio
  5. Instant Karma (John Lennon cover)

Singoli[modifica | modifica sorgente]

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Altri Musicisti[modifica | modifica sorgente]

  • Sally Boyden: cori
  • Tessa Niles: cori

Tour promozionale[modifica | modifica sorgente]

Per promuovere l'album, il gruppo intraprese l'Astronaut Tour durante il 2005 e il 2006. Per quanto riguarda l'Italia, il tour fece tappa nelle seguenti date:

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica