Medazzaland

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Medazzaland
Artista Duran Duran
Tipo album Studio
Pubblicazione 14 ottobre 1997
Durata 53 min : 12 s
Dischi 1
Tracce 12
Genere Musica elettronica
Alternative rock
Pop rock
Etichetta EMI
Produttore TV Mania
Registrazione 1996 e 1997
Note n. 58 Stati Uniti
Duran Duran - cronologia
Album precedente
(1995)
Album successivo
(2000)
Singoli
  1. Out of My Mind
    Pubblicato: marzo 1997
  2. Electric Barbarella
    Pubblicato: settembre 1997

Medazzaland è il nono album discografico del gruppo pop rock britannico Duran Duran. Il disco venne pubblicato dalla Capitol Records il 14 ottobre 1997 negli Stati Uniti, dove raggiunse la posizione numero 58 della classifica di Billboard. Il disco non venne mai ufficialmente pubblicato in Europa.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

L'album uscì dopo l'insuccesso dell'album di cover Thank You, e il bassista John Taylor lasciò la band nel gennaio 1997 prima della fine delle registrazioni. Con solo tre membri rimasti – Nick Rhodes, Simon Le Bon & Warren Cuccurullo – i Duran Duran scrissero ed incisero diverse nuove tracce per l'album, riregistrando, inoltre, le canzoni precedentemente completate con la presenza di Taylor. Il suo contributo sopravvisse soltanto in quattro brani.

Il deludente risultato commerciale dell'album fu dovuto, in parte, alla dissoluzione del contratto che legava la band alla EMI dopo circa due decenni. La EMI diede al gruppo la proprietà dei nastri master del materiale di Medazzaland, come anche svariati brani inediti e video dei loro concerti del 1995 e 1997. All'epoca si diffuse la voce che il gruppo avrebbe fatto uscire l'album in Gran Bretagna autofinanziandone la pubblicazione, ma poi la band firmò per la Hollywood Records e pubblicò invece Pop Trash. Medazzaland è disponibile in Europa solo attraverso copie d'importazione o download digitale.

Electric Barbarella[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Electric Barbarella.

Il singolo principale estratto dall'album, la canzone Electric Barbarella, (ispirata al film Barbarella, dal quale inoltre la band prese ispirazione per il nome) venne pubblicato il 16 settembre negli Stati Uniti, e raggiunse la posizione numero 52 nella Billboard Hot 100 il 1º novembre.

Il brano è stato indicato come la prima canzone in assoluto ad essere stata resa disponibile su internet per il download digitale a pagamento, e furono approntati un certo numero di missaggi differenti della traccia. Un remix esclusivo ad opera di Dom T fu reso disponibile per il download in USA al costo di 99 centesimi dalla compagnia Liquid Audio.

Il video musicale per il singolo, diretto da Ellen Von Unwerth, vede la presenza di una "bambola del sesso robot" e subì diversi tagli imposti dalla censura prima di ricevere l'approvazione per essere trasmesso su MTV o VH1; quando la versione del video censurato fu finalmente mandata in onda, ormai il singolo stava già perdendo posizioni nelle classifiche.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Medazzaland (John Taylor, Rhodes, Le Bon, Cuccurullo) – 3:53
  2. Big Bang Generation (Taylor, Rhodes, Le Bon, Cuccurullo) – 4:44
  3. Electric Barbarella – 5:19
  4. Out of My Mind – 4:20
  5. Who Do You Think You Are? – 3:27
  6. Silva Halo – 2:28
  7. Be My Icon – 5:15
  8. Buried in the Sand – 4:19
  9. Michael You've Got a Lot to Answer For – 4:09
  10. Midnight Sun (Taylor, Rhodes, Le Bon, Cuccurullo) – 3:41
  11. So Long Suicide – 4:39
  12. Undergoing Treatment – 3:05

Bonus track[modifica | modifica sorgente]

  1. Ball and Chain (Taylor, Rhodes, Le Bon, Cuccurullo) – 3:58 (Japan bonus track)
  2. Sinner or Saint (Taylor, Rhodes, Le Bon, Cuccurullo) – (B-Side)

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Altri Musicisti

Tour promozionali[modifica | modifica sorgente]

Per promuovere l'album, il gruppo intraprese l'Ultra Chrome, Latex and Steel Tour durante il 1997, il Greatest and Latest Tour durante il 1998, e il Let It Flow Tour durante il 1999.

Note[modifica | modifica sorgente]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica