Alluvioni Cambiò

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alluvioni Cambiò
comune
Alluvioni Cambiò – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Provincia Provincia di Alessandria-Stemma.png Alessandria
Territorio
Coordinate 44°59′48″N 8°46′35″E / 44.996667°N 8.776389°E44.996667; 8.776389 (Alluvioni Cambiò)Coordinate: 44°59′48″N 8°46′35″E / 44.996667°N 8.776389°E44.996667; 8.776389 (Alluvioni Cambiò)
Altitudine 77 m s.l.m.
Superficie 9,28 km²
Abitanti 963[1] (31.12.2011)
Densità 103,77 ab./km²
Frazioni Grava, Montariolo, Baracconi, Massarini, Mezzanino
Comuni confinanti Bassignana, Isola Sant'Antonio, Piovera, Rivarone, Sale
Altre informazioni
Cod. postale 15040
Prefisso 0131
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 006006
Cod. catastale A211
Targa AL
Cl. sismica zona 3A (sismicità bassa)
Cl. climatica zona E, 2 547 GG[2]
Nome abitanti alluvionesi
Patrono san Carlo
Giorno festivo 4 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Alluvioni Cambiò
Sito istituzionale

Alluvioni Cambiò (i Liviòn o i Liviò in piemontese) è un comune italiano di 963 abitanti della provincia di Alessandria.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Alluvioni Cambiò è situata nel mezzo della pianura padana a 15 km a nord-est di Alessandria, presso la confluenza del Tanaro nel Po, che in questo tratto segna il confine con la Lomellina. Non si trova lontano dal torrente Scrivia e la vicinanza di tre corsi d'acqua ha causato nel corso dei decenni numerose alluvioni.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nel Seicento sorgeva un grosso villaggio, edificato sul territorio dell'antica Borgo Sparvara che fu sommersa da un'alluvione nel XVII secolo. Le alluvioni sono ricorrenti nella storia del borgo e spesso hanno raso al suolo interi abitati e per questo il paese non possiede monumenti molto antichi. In passato il comune dipendeva da Bassignana da cui diventò autonomo nel 1819. Di qualche rilievo è la chiesa di San Carlo, risalente al 1850.

Economia[modifica | modifica sorgente]

L'abbondanza d'acqua è anche un elemento determinante per l'irrigazione dei campi, dei numerosi orti della zona che sono specializzati nella produzione di cipolle, peperoni, piselli, spinaci, zucchine e sedani. Nella zona, come in tutta la Pianura Padana è diffusa la coltivazione di cereali e foraggio. Essendo il paese di piccole dimensioni l'industria è poco presente, ma sono comunque attive tre fabbriche per la lavorazione del legno e una per le materie plastiche.

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]


Persone legate ad Alluvioni Cambiò[modifica | modifica sorgente]

Francesco Mensi, pittore è nato a Grava, frazione di Alluvioni Cambiò, il 26 febbraio 1800.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Alluvioni Cambiò è gemellata con:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ ISTAT data warehouse
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Il Piemonte paese per paese - Ed. Bonechi - 1993 - Firenze

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte