Alluvioni Cambiò

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alluvioni Cambiò
comune
Alluvioni Cambiò – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Provincia Provincia di Alessandria-Stemma.png Alessandria
Territorio
Coordinate 44°59′48″N 8°46′35″E / 44.996667°N 8.776389°E44.996667; 8.776389 (Alluvioni Cambiò)Coordinate: 44°59′48″N 8°46′35″E / 44.996667°N 8.776389°E44.996667; 8.776389 (Alluvioni Cambiò)
Altitudine 77 m s.l.m.
Superficie 9,14 km²
Abitanti 963[1] (31.12.2011)
Densità 105,36 ab./km²
Frazioni Grava, Montariolo, Baracconi, Massarini, Mezzanino
Comuni confinanti Bassignana, Isola Sant'Antonio, Piovera, Rivarone, Sale
Altre informazioni
Cod. postale 15040
Prefisso 0131
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 006006
Cod. catastale A211
Targa AL
Cl. sismica zona 3A (sismicità bassa)
Cl. climatica zona E, 2 547 GG[2]
Nome abitanti alluvionesi
Patrono san Carlo
Giorno festivo 4 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Alluvioni Cambiò
Alluvioni Cambiò
Sito istituzionale

Alluvioni Cambiò (i Liviòn o i Liviò in Dialetto lomellino e Dialetto tortonese) è un comune italiano di 963 abitanti della provincia di Alessandria, nel Tortonese, in Piemonte.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Alluvioni Cambiò è situata nel mezzo della pianura padana a 15 km a nord-est di Alessandria, presso la confluenza del Tanaro nel Po, che in questo tratto segna il confine con la Lomellina. Non si trova lontano dal torrente Scrivia e la vicinanza di tre corsi d'acqua ha causato nel corso dei decenni numerose alluvioni.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Po è sempre stato un fattore determinante nella storia dell'area, soggetta a frequenti alluvioni da parte del fiume che un tempo sorgeva più a sud rispetto al suo corso attuale. Cambiò era infatti parte della Lomellina, territorio pavese dal 1164, edificata sull'antica Borgo Sparvara, sommersa da un'alluvione nel XVII secolo, e in seguito parte del comune di Cambiò e Sparvara.

Nel XIX secolo Cambiò subì una parziale distruzione da parte del Po, che costrinse a spostare l'abitato più a nord; il paese prese quindi il nome di Cambiò Nuovo, e nel 1867 il comune fu soppresso e unito a Gambarana, nella nuova provincia di Pavia.

La zona del comune di Cambiò che era col tempo rimasta a sud del Po fu staccata e costituì il nuovo comune di Alluvioni Cambiò, aggregato alla provincia di Alessandria nel 1800. Il comune dipese da Bassignana, da cui diventò autonomo nel 1819. Le alluvioni sono ricorrenti nella storia del borgo e spesso hanno raso al suolo interi abitati e per questo il paese non possiede monumenti molto antichi. Di qualche rilievo è la chiesa di San Carlo, risalente al 1850.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'abbondanza d'acqua è anche un elemento determinante per l'irrigazione dei campi, dei numerosi orti della zona che sono specializzati nella produzione di cipolle, peperoni, piselli, spinaci, zucchine e sedani. Nella zona, come in tutta la Pianura Padana è diffusa la coltivazione di cereali e foraggio. Essendo il paese di piccole dimensioni l'industria è poco presente, ma sono comunque attive tre fabbriche per la lavorazione del legno e una per le materie plastiche.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]


Persone legate ad Alluvioni Cambiò[modifica | modifica wikitesto]

  • Francesco Mensi, pittore è nato a Grava, frazione di Alluvioni Cambiò, il 26 febbraio 1800.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Alluvioni Cambiò è gemellata con:

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ISTAT data warehouse
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Piemonte paese per paese - Ed. Bonechi - 1993 - Firenze

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte