Alcamene di Sparta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Alcamene
Re di Sparta
In carica VIII secolo a.C.?
Predecessore Teleclo
Successore Polidoro
Nome completo Άλκαμένης
Morte 665 a.C. circa
Casa reale Agiadi
Padre Teleclo
Figli Polidoro

Alcamene (in greco antico Άλκαμένης, traslitterato in Alkaménes; Sparta, ... – 665 a.C. circa) è stato un re di Sparta della dinastia degli Agìadi.

Secondo Pausania[1] ed Erodoto[2] era figlio del predecessore Teleclo e padre del successore Polidoro.

Sotto il suo regno, secondo Pausania[3], gli Spartani inviarono a Creta Carmide per sedare le lotte interne e persuadere i Cretesi ad abbandonare le città interne.

Il suo regno fu caratterizzato da diverse imprese belliche: gli Spartani conquistarono la città degli Achei Elo[4], sconfissero Argo e iniziarono la prima guerra messenica con una spedizione notturna contro la cittadina di Anfea che fu comandata dallo stesso Alcamene[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie
Fonti secondarie
Predecessore Re Agiade di Sparta Successore
Teleclo VIII secolo a.C.? Polidoro