Alaa Abd El Fatah

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
ʿAlāʾ ʿAbd al-Fattāḥ

ʿAlāʾ ʿAbd al-Fattāḥ, علاء أحمد سيف الإسلام عبدالفتاح (...), è un attivista e informatico egiziano.

È un popolare blogger egiziano, è uno sviluppatore di software e attivista per la democrazia.

È conosciuto per aver fondato, insieme alla moglie Manal, l'aggregatore egiziano di blog "Manalaa". El-Fatah si è dedicato attivamente allo sviluppo di versioni in lingua araba di importanti applicazioni e piattaforme software.

Suo padre, Ahmad Seyf, è un noto avvocato ed è manager del Hesham Mubarak Law Centre. Sua madre, la prof. Layla Suʿeyd, è docente di matematica presso l'università del Cairo ed è un'attivista politica.

L'arresto e le reazioni[modifica | modifica wikitesto]

Domenica 7 maggio 2006 El-Fatah è stato arrestato durante una protesta pacifica di denuncia a favore di una magistratura egiziana indipendente. Il suo arresto, avvenuto insieme a quello di numerosi altri blogger e attivisti per la democrazia, ha provocato reazioni in tutto il mondo. Tra le principali iniziative volte a chiedere la sua liberazione è da segnalare la creazione del blog "Free Alaa", espressamente dedicato alla causa di El-Fatah.

La liberazione e il nuovo arresto[modifica | modifica wikitesto]

Alaa Abd El-Fatah è stato rilasciato il 20 giugno 2006 dopo aver trascorso 45 giorni in prigione. Il 30 ottobre 2011 è stato nuovamente arrestato[1] e rilasciato il 25 dicembre 2011[2].


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Petizione per liberare Alaa
  2. ^ La notizia sul sito Ahram Online

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie