Éber Finn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nella mitologia irlandese Eber Finn (Heber, Eibhear) era un figlio di Míl Espáine (Miled o Milesius) e Scota che partecipò alla conquista dell'Irlanda da parte dei milesi. Eber approdò a Inver Sceni nella baia di Bantry.

Eber e suo fratello Eremon combatterono i Tuatha Dé Danann nella battaglia di Taillte e uccisero i loro tre sovrani e le loro tre regine. I sopravvissuti scapparono nelle colline.

Una volta conquistata, l'isola fu suddivisa tra Eber (la metà meridionale) ed Eremon (quella settentrionale). Eber, però, fu scontento di questa divisione e per questo entrò in guerra col fratello, ma fu sconfitto e ucciso. Secondo una certa tradizione era la moglie, di Eber a essere scontenta, perché voleva la collina di Tara, che si trovava nella metà di Eremon. Ma la moglie di quest'ultimo non volle cederla e così scoppiò la guerra.

Dopo la morte di Eber tutta l'Irlanda passò in mano al fratello: i discendenti dei due fratelli continuarono comunque a farsi guerra per molti secoli. Inoltre, i discendenti di Eber guerreggiarono anche contro gli Itiani, discendenti dello zio di Miled, Ith, per il controllo del Munster.

Eber ebbe 5 figli: Conmhaoil, Ér, Orba, Ferón e Fergna.

Il nome di Ibernia, utilizzato da Gaio Giulio Cesare per l'Irlanda, potrebbe derivare da Eber (o Heber), mentre quello di Irlanda da Ir. I vichinghi e i sassoni la chiamarono Ir-land o Ir-landa.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • If You're a Wee Bit Irish. Ulliam O'Duirnin (Irish Family Names Society: La Mesa, CA). 1978.
  • The Story of the Irish Race. Seumas MacManus. Wings Books, Random House. 1990 edition.
Predecessore Re supremo dell'Irlanda Successore
Mac Cuill, Mac Cecht
e Mac Gréine
Annali dei Quattro Maestri 1700 a.C.
Seathrún Céitinn 1287 a.C.-1286 a.C.
Eremon
(Da solo)