Moglie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La moglie del mercante di Boris Kustodiev (1918)

Con il termine moglie (dal latino mŭlier, -iĕris = "donna") ci si riferisce ad una donna unita in rapporto coniugale. Ella può essere chiamata anche coniuge o sposa[1].

Il termine viene utilizzato nei confronti di una donna fino a che non si separa dal suo marito, quindi fino a che il matrimonio giunge al termine in seguito a un divorzio legalmente riconosciuto o alla morte del marito. Nel caso di morte del marito, la moglie assume automaticamente l'appellativo di vedova.

I diritti e i doveri della moglie in relazione al partner, così come il suo status nella comunità, variano tra le diverse culture e sono variati nel corso dei tempi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Móglie, Vocabolario Treccani online. URL consultato il 28 aprile 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4013634-6
Antropologia Portale Antropologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antropologia