Neit

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati del termine, vedi Neith (disambigua).

Nella mitologia irlandese Neit (Néit, Nét, Neith) è un dio della guerra. Il suo nome deriva probabilmente dal protoceltico *nei-to- , che significa "passione", o da *neit-s, che significa "eroe" [1].

Era marito di Nemain e in altri testi di Badb. Suo figlio fu Dót e suo nipote Balor, uno dei più terribili capi tribù Fomor impegnati nella seconda battaglia di Mag Tuired contro i Túatha Dé Danann per il possesso dell'Irlanda..

Dovrebbe coincidere con la divinità solare celtiberica Neto, che il poeta Macrobio identifica con Marte (Saturnalia 1, 19, 5) e che compare in due iscrizioni in lingua celtiberica come Neito e romanizzato come Marte Neto[2].

Anche l'omonima dea egizia Neith era una divinità della guerra. Per altri collegamenti mitologici fra Irlanda ed Egitto vedi Scota.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ University of Wales: Proto-Celtic vocabulary, p. 64
  2. ^ E-Keltoi Journal of Interdisciplinary Celtic Studies, vol. 6: http://www.uwm.edu/Dept/celtic/ekeltoi/volumes/vol6/6_6/marco_simon_6_6.html