Danu (mitologia irlandese)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La dea Danu (gaelico moderno: Dana) è un'ipotetica divinità primordiale irlandese che avrebbe dato nome ai Tuatha Dé Danann. In analogia con la dea indiana Danu e ad altre figure simili, si suppone che sia la dea madre delle acque.

Idronomia[modifica | modifica sorgente]

La radice danu si ritrova nel nome di molti fiumi. Lungo le rive di molti un tempo si erano stanziate popolazioni celtiche come il Danubio e i vari fiumi Don britannici. Anche il Don (fiume russo), il Dniepr e il Dniestr condividono la stessa radice.

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

L'antico irlandese *danu è stato ricostruito alla fine dell'Ottocento dal termine Danann (nei testi antichi Danand o Donand), considerato come caso genitivo (confronta Ériu, "Irlanda" e il genitivo Érenn. "dell'Irlanda"). Tuttavia non esistono fonti che attestino questa teoria.

Andreas Köbler e Julius Pokorny fanno risalire la parola *danu ad una radice proto-celtico che significa "acqua di fiume". La forma danann suggerisce un antico *Danona, composto dalla radice *dan- e dal suffisso accrescitivo -on, che si ritrova in altri teonimi come Dea Matrona ("Grande Madre"), Maponos ("Grande Figlio") e Catona (dea della guerra).

Secondo un'ipotesi la dea *Danu sarebbe da identificare con la dea Anu, mater deorum hibernensium ("madre degli dèi irlandesi") secondo il Glossario di Cormac. La tradizione le associa due colline gemelle nella Contea di Kerry nel Munster: le Dá chích nÁna (irlandese moderno: Dá chíoche hAnann), ossia i "Due seni di Anu". Il genitivo di Anu è Anann e questo rafforzò la forma ricostruita *Danu. Nel Foras Feasa ar Éirenn di Seathrún Céitinn (XVII sec.) in un passo si legge Dá chíoche Danann, ma sembra una forma corrotta. Questo porta a sostenere la non identificazione tra le due dee. Tra l'altro nel Lebor Gabála Érenn Anu viene identificata con la Mórrígan.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]