William Cohen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
William Cohen
William Cohen, official portrait.jpg

20° Segretario della Difesa
Durata mandato 24 gennaio 1997 - 20 gennaio 2001
Predecessore William Perry
Successore Donald Rumsfeld

Senatore, Maine
Durata mandato 3 gennaio 1979 – 3 gennaio 1997
Predecessore William Hathaway
Successore Susan Collins

Membro della Camera dei Rappresentanti - Maine, distretto n.2
Durata mandato 3 gennaio 1973 – 3 gennaio 1979
Predecessore William Hathaway
Successore Olympia Snowe

Sindaco di Bangor, Maine
Durata mandato 19711972

Dati generali
Partito politico Repubblicano
Tendenza politica centrista

William Sebastian Cohen (Bangor, 28 agosto 1940) è un politico statunitense, Segretario della Difesa durante l'amministrazione Clinton e in precedenza senatore e membro della Camera dei Rappresentanti per lo stato del Maine.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Bangor in una famiglia di origini europee, dopo gli studi in legge Cohen intraprese la carriera politica con il Partito Repubblicano e venne eletto all'interno del consiglio comunale della sua città, della quale divenne sindaco nel 1971.

Nel 1972 si candidò alla Camera dei Rappresentanti e riuscì ad essere eletto, succedendo al democratico William Hathaway, che era stato eletto al Senato. Dopo tre mandati da deputato, nel 1978 Cohen si candidò al Senato contro Hathaway e riuscì a sconfiggerlo. Dopo essere stato rieletto nel 1984 e nel 1990, Cohen lasciò il seggio al termine del mandato nel gennaio del 1997, per accettare l'incarico di Segretario della Difesa degli Stati Uniti offertogli dal Presidente Bill Clinton.

La presenza di Cohen nel gabinetto di Clinton fu un evento molto insolito in quanto Cohen era un repubblicano che entrava a far parte di un governo democratico. Il rapporto fra i due fu comunque estremamente collaborativo, anche perché l'ideologia di Cohen era molto moderata e quindi in linea con il programma politico di Clinton. Cohen lasciò il posto al termine del mandato presidenziale di Clinton e si ritirò a vita privata, dedicandosi all'attività di lobbista.

Per quanto riguarda la vita privata, Cohen divorziò dalla prima moglie Diana nel 1987 e nove anni dopo sposò in seconde nozze la giornalista afroamericana Janet Langhart.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN72462809 · ISNI: (EN0000 0001 2139 1387 · GND: (DE129111228