Vodafone Arena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vodafone Arena
Kartal Yuvası (Nido dell'aquila)
Vodafone Arena.png
UEFA
Informazioni generali
StatoTurchia Turchia
UbicazioneBeşiktaş
Inizio lavoriottobre 2013
Inaugurazione11 aprile 2016
Costo110 milioni di
ProprietarioBeşiktaş
ProgettoBünyamin Derman, Metin Demir
CostruttoreBeşiktaş İnşaat A.Ş.
Informazioni tecniche
Posti a sedere42 590
Classificazionecategoria 4 UEFA
Mat. del terrenoAirFibr
Dim. del terreno105 m x 68 m
Uso e beneficiari
CalcioBeşiktaş
Mappa di localizzazione
Coordinate: 41°02′21″N 28°59′39″E / 41.039167°N 28.994167°E41.039167; 28.994167

La Vodafone Arena è uno stadio di Istanbul, in Turchia, che sorge nel quartiere di Beşiktaş, di proprietà del Beşiktaş J.K., di cui ospita le gare casalinghe a partire dalla stagione 2015-2016, in seguito alla demolizione del vecchio stadio BJK İnönü, sul cui stesso sito sorge il nuovo impianto.

Dotato di 42 590 posti, è stato edificato dal 2013 ed ha aperto al pubblico nel 2016. Nel 2019 ha ospitato la Supercoppa UEFA.

Lo stadio, progettato dall'architetto Bünyamin Derman, è costato circa 80 milioni di euro. Del vecchio impianto è stata conservata la tribuna Eski Açık, considerata monumento storico dal governo turco. Il Vodafone Park è dotato, tra l'altro, di 144 suite esclusive e di un lounge, il "1903 Lounge", che può ospitare 1 903 spettatori.

Soddisfa i criteri richiesti per rientrare nella categoria 4, che è il livello più alto della classificazione degli stadi UEFA.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Lo stadio, progettato dall'architetto Bünyamin Derman dello studio DB Architects, è stato edificato dal 2013 sul sito in cui sorgeva il vecchio stadio BJK İnönü, edificato nel 1939 e demolito nel giugno 2013.

Ha aperto al pubblico l'11 aprile 2016, con la partita di campionato turco Beşiktaş-Bursaspor (3-2), di fronte a 38 420 spettatori. Il primo gol nello stadio è stato realizzato da Mario Gómez al 58º minuto di gioco.

Altri utilizzi[modifica | modifica wikitesto]

Lo stadio ha ospitato concerti musicali di artisti quali Shakira ed Edis.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]