Valle Umbra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Veduta della Valle Umbra con sullo sfondo il Monte Subasio, dal quale sono visibili i centri di Assisi (verso sinistra), e il borgo pianeggiante di Cannara

La Valle Spoletana, detta anche Valle Umbra, è un'ampia ed estesa pianura alluvionale, la seconda dell'Umbria, anticamente occupata da due laghi, il Lacus Clitorius ed il Lacus Umber, precedentemente uniti in un unico bacino ed oggi prosciugati; l'unica traccia residua degli antichi laghi è costituita dalle Fonti del Clitunno. La valle si estende da Spoleto fino alla confluenza nella valle del Tevere, è di forma allungata e si estende nella direttrice nord-sud. È attraversata dal fiume Topino e dai suoi affluenti, tra cui il fiume Clitunno (che deriva il nome dal Lacus Clitorius), che la attraversa per tutta la sua lunghezza. La valle è delimitata ad est dalla catena Appenninica e ad ovest dalla catena dei Monti Martani.

Antropizzazione della valle[modifica | modifica wikitesto]

Spello
Spello vista dalla piana del Monte Subasio

La valle è abitata da circa 150.000 abitanti e le principali città sono Foligno, che si estende al centro della valle stessa, e Spoleto, che si trova all'estremo sud. Altre città che occupano il fondovalle o si affacciano sulla valle sono Assisi, Bastia Umbra, Bevagna, Castel Ritaldi, Spello, Trevi e Montefalco. La valle è occupata da un continuum quasi ininterrotto di tessuto urbano ed industriale che va da Spoleto allo sbocco nella valle del Tevere, lungo le direttrici stradali della Flaminia e della Centrale Umbra e che comprende gli abitati principali di Spoleto, San Giacomo, Campello sul Clitunno, Borgo Trevi, Matigge, Sant'Eraclio, Foligno con le sue frazioni contigue, Spello, Capodacqua, Santa Maria degli Angeli, Assisi, Bastia Umbra, fino a raggiungere Ponte San Giovanni nella valle del Tevere.

Sistema di trasporti[modifica | modifica wikitesto]

La Valle attraversata per tutta la sua lunghezza dalla superstrada Flaminia e dalla superstrada SS75 che si origina a Foligno dalla Flaminia stessa. È attraversata anche per tutta la sua lunghezza dalla ferrovia Roma-Ancona e dalla Foligno-Terontola che corrono parallelamente alle strade. Si trovano nella Valle Umbra gli unici due aeroporti dell'Umbria, l'aeroporto di Foligno e l'aeroporto di Sant'Egidio che è situato all'estremità nord della valle.

Riferimenti amministrativi[modifica | modifica wikitesto]

La Valle Spoletana è totalmente compresa nel territorio della provincia di Perugia e, da un punto di vista geografico, dei comuni di:

Il termine Valle Umbra ha un significato amministrativo ed indica quella parte del territorio della regione umbra principalmente occupato dalla Valle Spoletana, ma che si estende anche alle montagne limitrofe e che insieme alla Valnerina costituisce un circondario amministrativo ("Associazione dei comuni", AUSL, "bacino di trasporto", vari consorzi intercomunali, ecc. a volte chiamato anche "Area vasta") che alcuni vedono come possibile "terza provincia umbra" avendo caratteristiche storiche, culturali, economiche e sociali nettamente distinte da quelle delle altre due grandi aree della regione[1]. Oggi le amministrazioni (tra cui anche la AUSL n.2) fanno tutte riferimento ad un unico territorio (che però esclude i comuni di Assisi, Bastia Umbra e Bettona) a cui va aggiunta la "Valnerina" e la Provincia di Terni. Tale area viene spesso anche definita come "Flaminia-Valnerina". Anche le federazioni dei partiti politici hanno adeguato la propria struttura terriitoriale a questa divisione. - Pertanto da un punto di vista amministrativo fanno parte della "Valle Umbra" i comuni sopra elencati ed i seguenti che non ne fanno parte da un punto di vista geografico:

Il centro di Norcia

in Valnerina:

In passato la valle era stata divisa in tre comprensori amministrativi: "Valle Umbra Nord" (che comprendeva il circondario di Assisi), "Valle Umbra Sud" (comprendente il circondario di Foligno) e "Spoletino" (comprendente il circondario di Spoleto) e tutta la regione era divisa in 11 comprensori, ma tale suddivisione non è più utilizzata.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vedi delibere ad hoc della maggior parte dei comuni interessati, programmi elettorali dei maggiori partiti di governo e non (tra i quali DS-Federazione "Flaminia-Valnerina", UDC, Margherita) e "Comitato per la terza provincia"

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Umbria Portale Umbria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Umbria