Questa è una voce di qualità. Clicca qui per maggiori informazioni

Un temporale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Un temporale
Un temporale2.PNG
Ghemon in una scena del videoclip ufficiale
ArtistaGhemon
Tipo albumSingolo
Pubblicazione1º settembre 2017[1]
Durata4:08
Album di provenienzaMezzanotte
GenereContemporary R&B[2]
Neo soul[3]
Conscious hip hop[5]
EtichettaMacro Beats[1]
A1 Entertainment[1]
ProduttoreTommaso Colliva[4]
FormatiDownload digitale, streaming
Certificazioni
Dischi d'oroItalia Italia[6]
(vendite: 25 000+)
Ghemon - cronologia
Singolo precedente
Grande
(2016)
Singolo successivo
(2018)
Logo
Logo del disco Un temporale

Un temporale è un singolo del rapper e cantautore italiano Ghemon, pubblicato il 1º settembre 2017 dalla Macro Beats e distribuito in download digitale dalla A1 Entertainment. Anticipò l'uscita del quinto album in studio Mezzanotte, messo sul mercato ventuno giorni dopo[1][7].

Fu la prima canzone del disco a essere realizzata e l'artista ne curò non soltanto il testo ma anche la musica[2][8]; nella scrittura dei versi egli si ispirò alla difficile situazione psicologica nella quale si trovava in quel periodo, ponendola in analogia con un temporale[7]. Dal suo lancio sul mercato, il brano venne positivamente accolto dal pubblico e dalla critica e valse al suo autore il primo disco d'oro a novembre 2018[6].

Composizione e registrazione[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio del 2016 Ghemon, dopo aver festeggiato il capodanno nella natia Avellino[9], tornò a Milano con la decisione di provare ad abbozzare alcuni pezzi «col computer e una piccola tastiera», sebbene avesse poca dimestichezza con lo strumento, avendo al più «strimpellato con il [...] Rhodes»[10]. Ma, come egli raccontò[10]:

«Con la composizione, [...] come già successo col canto, cerco di lasciarmi andare e ascolto la voce che mi dice di usare l'istinto, di buttarmi, poi farò i conti con i risultati.»

(Ghemon)

Dopo alcune prove, il 15 gennaio scrisse la melodia di quello che sarebbe diventato Un temporale, «un blues rabbioso» e «un grido a cui [avrebbe] sempre voluto dare sfogo [...] così spaventoso» che lo spinse al pianto[11]. Fu pertanto il primo pezzo di Mezzanotte a essere composto e rappresentò per l'artista un distanziamento dalla produzione dei precedenti album, nei quali erano primariamente i produttori e i musicisti a elaborare le basi strumentali[2][8].

Come poi raccontato dal cantante a Gabriele Senatore di Ondarock, fu anche il brano che meglio definì la tematica della depressione, alla base dell'opera. Egli infatti scoprì di soffrire del disturbo «nel momento preciso – o poco dopo – che ho scritto Un temporale. [...] È stata una sensazione che già conoscevo da tempo, ma non avevo mai chiamato con quel nome finché non mi è stata indicata esplicitamente da un medico e allora ho capito di cosa si trattava. La scrittura in qualche modo ne ha risentito, ma forse mai in una maniera lamentosa, al limite rabbia, forza, voglia di farcela a superare questi momenti di merda.»[12]

Per questo motivo la composizione fu la più ardua da realizzare[13], in quanto «si porta dietro tantissime emozioni diverse»[14], nonché la più personale dal punto di vista dell'accompagnamento, che testimonia il fatto che «sia Gianluca che Ghemon sono cresciuti, più adulti»[15] attraverso anche una marcata ibridazione tra rap e cantato[12]. Oltre a Ghemon, hanno contribuito alla stesura del pezzo Roberto Dragonetti e Raffaele Scogna[16].

Le sessioni di registrazione vennero condotte presso le Officine Meccaniche di Milano, con eventuali sovra-incisioni condotte invece al Red Bull Studio Mobile, da Ghemon e il suo gruppo di supporto per i concerti dal vivo, Le Forze del Bene, assieme al quale furono eseguite anche le altre tracce di Mezzanotte[4][17][18][19].

Pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Proprio per il suo contenuto fortemente personale, Un temporale venne scelta come singolo anticipatore per Mezzanotte[8][12]:

«è per quello che poi ho scelto quel pezzo come singolo, anche se avremmo potuto scegliere qualcosa di più allegro e di tiro venendo dall'estate, ma io ho chiesto con forza che fosse quello perché tenevo si capisse il mood di questo lavoro e non volevo dare un messaggio diverso.»

(Ghemon)

Ghemon cercò di portarla in anteprima assoluta e di eseguirla in seno al Festival di Sanremo 2017, ma «dissero che non l’avrebbero nemmeno ascoltata»[20]. Il pezzo venne dunque presentato da Nikki il 31 agosto di quello stesso anno nel corso del programma radiofonico di Radio Deejay Tropical Pizza, per poi venir distribuito ufficialmente come singolo il giorno dopo da Macro Beats attraverso A1 Entertainment, in formato digitale[1][21][22]. Secondo EarOne, esordì come brano in lingua italiana più in alto della classifica dei singoli maggiormente suonati dalle emittenti radiofoniche ed entrò nella top ten delle canzoni indipendenti più trasmesse[23]. Nel novembre 2018, 43 settimane dopo la sua pubblicazione, venne certificato disco d'oro dalla FIMI[6][17][24].

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Frank Siciliano, uno dei due registi del videoclip di Un temporale
Frank Siciliano, uno dei due registi del videoclip di Un temporale

Il videoclip del brano venne pubblicato il 18 settembre 2017 sul canale YouTube ufficiale della casa discografica[25]. Diretto da Matteo Bombarda e Frank Siciliano (che si firmò con il suo vero nome, Matteo Podini)[26] e prodotto da Undervilla e Frame24, conosciuti anche come Framevilla[23][27], presenta una versione del singolo ridotta a tre minuti e ventisei secondi[28].

Nel video, Ghemon canta la canzone legato a una sedia con dei lividi sul volto e del sangue sulla maglietta; ad un certo punto si spinge all'indietro, lasciandosi cadere sul tappeto. Segue la sequenza di una ragazza immersa in una vasca da bagno in cui galleggiano sull'acqua molteplici foglietti d'argento; la pelle di lei è ricoperta di versi e titoli estrapolati da pezzi di album precedenti del cantante, tra cui si riconoscono quelli di Grande (da La rivincita dei buoni), Cielo di cemento, Goccia a goccia, Indeciso, Sogni, Se adesso te ne vai (da E poi, all'improvviso, impazzire), Fino all'alba (di Kiave e Macro Marco dall'EP Fuori da ogni spazio ed ogni tempo[N 1][29]), Quando tutto cade, Fantasmi pt. 2 (da Qualcosa è cambiato - Qualcosa cambierà Vol. 2), Fuoriluogo ovunque e Veleno (da ORCHIdee). A ciò si inframmezzano altre scene in cui Ghemon canta in una stanza bianca o in ombra dietro a un pannello trasparente e bagnato (insieme a una figura femminile), gioca a scacchi in un salotto in penombra contro un avversario invisibile (che muove i pezzi bianchi) e si trova nella vasca colma d'acqua con i fogli d'argento, sorseggiando una bevanda da un bicchiere che una donna dall'abito nero elegante aveva riempito fino a farne traboccare il contenuto. Infine, quest'ultima è presente in una scena in cui siede su una poltrona illuminata da due grandi abat-jour, accanto alla ragazza dal corpo tatuato (coperta da un unico asciugamano bianco), e regge un ombrello aperto sul capo[28].

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Per l'undicesima edizione del talent show musicale X Factor, il gruppo Måneskin re-interpretò Un temporale , ottenendo un riscontro positivo presso tutti i giudici[30][31]

Il singolo venne accolto positivamente dalla critica musicale. Leonardo Stenta di Ondarock, nella recensione dedicata a Mezzanotte, scrisse che esso ha un ritornello dalla «presa infettiva» e si aggrappa «presto alle orecchie già dai primi ascolti, godendo di una maggiore presenza canora, a discapito del flow»[5].

Marco Carboni, del portale Hip Hop Rec, lo confrontò al precedente Adesso sono qui, estratto da ORCHIdee del 2014: «I due singoli [...] hanno tantissimo in comune, soprattutto dal punto di vista letterale e melodico, ma riescono ad evocare due sentimenti agli antipodi. Mentre tre anni fa l’arrivo era astratto e il "qui" del suo adesso era una libertà completa dalla paura e dai propri fantasmi, ora la risposta alla domanda "vuoi sapere adesso dove sono" è "un temporale". [...] Il "male" del quale è difficile sbarazzarsi, simboleggia appunto questa pioggia formata dall’ennesima transizione mista a paure ed insicurezze, dove solo il talento ed il sacrificio possono fungere da ombrello»[32].

Mauro Abbate di Notizie Musica indicò la canzone tra i migliori cinque pezzi di Ghemon, con la quale dimostra di essere un «ottimo cantante» in grado di produrre «un pezzo che guarda al passato, sia al rhythm and blues degli anni duemila che al soul ancora più vintage, anni settanta»[33]. Anche la redazione del webzine La Casa del Rap la trovò complessivamente una traccia «bellissima», seppur troppo lunga[34].

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi di Ghemon, musiche di Ghemon, Roberto Dragonetti e Raffaele Scogna[16].

  1. Un temporale – 4:08

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Musicisti
Produzione

Note[modifica | modifica wikitesto]

Annotazioni
  1. ^ Ghemon apparve nella canzone come featuring assieme a Hyst, Mecna e Rafè.
  2. ^ "Gilmar" è uno degli pseudonimi di Ghemon.
Fonti
  1. ^ a b c d e Andrea Comi, Ghemon - Un temporale (Radio Date: 01-09-2017), EarOne, 31 agosto 2017. URL consultato il 27 dicembre 2020.
  2. ^ a b c Emanuele Camilli, La "Mezzanotte" di Ghemon: «È stato un viaggio di sperimentazione», Hey Jude Magazine, 2 novembre 2020. URL consultato il 29 dicembre 2020.
  3. ^ Michele Capasso, Mezzanotte – Ghemon: la nostra anteprima, su theitaliansoul.com, 21 settembre 2020. URL consultato il 29 dicembre 2020.
  4. ^ a b c d e f g h i j k l m n Booklet di Mezzanotte, p. 14
  5. ^ a b Leonardo Gabriele Stenta, Mezzanotte - Ghemon, Ondarock, 12 dicembre 2020. URL consultato il 28 dicembre 2020.
  6. ^ a b c Un temporale (certificazione), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 16 febbraio 2021.
  7. ^ a b È uscito "Un temporale", il nuovo singolo di Ghemon, in Rolling Stone Italia. URL consultato il 27 dicembre 2020.
  8. ^ a b c Filmato audio Entriamo nel quinto disco di Ghemon dalla porta principale e attraverso le sue parole, 20 settembre 2017. URL consultato il 28 dicembre 2020. Da 2:50 a 3:28.
  9. ^ Ghemon, p. 103.
  10. ^ a b Ghemon, p. 104.
  11. ^ Ghemon, pp. 105-106.
  12. ^ a b c Gabriele Senatore, Ghemon - Hip-hop senza etichette, Ondarock. URL consultato il 27 dicembre 2020.
  13. ^ Ghemon, p. 107.
  14. ^ Giulia Zanichelli, Ghemon, dal buio al ritorno oltre il rap, la Repubblica, 23 gennaio 2018. URL consultato il 27 dicembre 2020.
  15. ^ Irma Ciccarelli, Ghemon: "Mai stato a San Siro. Sogno un duetto con Giorgia e un mio film", su milanoweekend.it. URL consultato il 28 dicembre 2020.
  16. ^ a b Booklet di Mezzanotte, pp. 2-3
  17. ^ a b Ghemon, Carosello Records. URL consultato il 28 dicembre 2020.
  18. ^ Ghemon – Mezzanotte è l'album 2017: info e titoli delle canzoni del disco, su nuovecanzoni.com. URL consultato il 28 dicembre 2020.
  19. ^ Filmato video Tropical Pizza, Radio Deejay. URL consultato il 28 dicembre 2020. Minuto 55:30.
  20. ^ Ghemon: «Io, depresso a 30 anni guarito con gli psicofarmaci (grazie al papà della mia ex)», Corriere della Sera, 14 ottobre 2017. URL consultato il 27 dicembre 2020.
  21. ^ Radio Deejay ha svelato il nuovo singolo di Ghemon: Ascolta "Temporale", Rockit, 31 agosto 2017. URL consultato il 28 marzo 2020.
  22. ^ "Un temporale" annuncia il ritorno di Ghemon con l’album "Mezzanotte", All Music Italia, 2 settembre 2017. URL consultato il 28 marzo 2020.
  23. ^ a b Ghemon : “Un Temporale” – il nuovo video, + o - Popo, 18 settembre 2017. URL consultato il 28 marzo 2020.
  24. ^ Ghemon: fuori oggi "Questioni di Principio", primo singolo del disco "Scritto nelle stelle", Il Mattino, 15 gennaio 2020. URL consultato il 25 dicembre 2020.
  25. ^ Leonardo Gabriele Stenta, Ecco il video ufficiale di "Un temporale" di Ghemon, Ondarock, 18 settembre 2017. URL consultato il 28 dicembre 2020.
  26. ^ Danilo Casta, Ghemon – Un Temporale (Matteo Podini, Matteo Bombarda), su videoclip-italia.com, 19 settembre 2017. URL consultato il 28 dicembre 2020.
  27. ^ Tony Musicali, Ghemon: online il video del nuovo singolo "Un temporale", su sientamusica.it, 20 settembre 2017. URL consultato il 28 dicembre 2020.
  28. ^ a b Filmato audio Ghemon - Un Temporale (Official Video), YouTube, 18 settembre 2017. URL consultato il 29 dicembre 2020.
  29. ^ Fuori Da Ogni Spazio Ed Ogni Tempo, su rockit.it. URL consultato il 20 febbraio 2021.
  30. ^ Gloria Marinelli, I Maneskin portano GHEMON a X Factor con “Un Temporale”, su diregiovani.it, 17 novembre 2017. URL consultato il 20 febbraio 2021.
  31. ^ X Factor 11, la tempesta perfetta dei Maneskin: cantano "Temporale" di Ghemon, in la Repubblica, 17 novembre 2017. URL consultato il 20 febbraio 2021.
  32. ^ Mauro Carboni, Qui sotto un temporale, Hip Hop Rec. URL consultato il 28 dicembre 2020.
  33. ^ Mauro Carboni, Le migliori canzoni di Ghemon: da Adesso sono qui a Bellissimo, su notiziemusica.it, 15 gennaio 2019. URL consultato il 29 dicembre 2020.
  34. ^ Il sole a Mezzanotte. La recensione del nuovo disco di Ghemon, La Casa del Rap, 22 settembre 2017. URL consultato il 31 dicembre 2020.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Wikimedaglia
Questa è una voce di qualità.
È stata riconosciuta come tale il giorno 8 aprile 2021 — vai alla segnalazione.
Naturalmente sono ben accetti altri suggerimenti e modifiche che migliorino ulteriormente il lavoro svolto.

Segnalazioni  ·  Criteri di ammissione  ·  Voci di qualità in altre lingue