Un'estate d'amore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un'estate d'amore
Un'estate d'amore (film 1951).JPG
Maj-Britt Nilsson e Birger Malmsten
Titolo originaleSommarlek
Lingua originalesvedese
Paese di produzioneSvezia
Anno1951
Durata96'
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,37:1
Generedrammatico
RegiaIngmar Bergman
SoggettoIngmar Bergman
Herbert Grevenius
ProduttoreAllan Ekelund
Casa di produzioneSvensk Filmindustri
FotografiaGunnar Fischer
MontaggioOscar Rosander
MusicheErik Nordgren
Bengt Wallerström (originali)
Pëtr Il'ič Čajkovskij da Il lago dei cigni
ScenografiaNils Svenwall
TruccoCarl M. Lundh
Interpreti e personaggi

Un'estate d'amore (Sommarlek) è un film di Ingmar Bergman realizzato nel 1951.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La ballerina Marie riceve un plico che contiene il diario di Henrik, un giovane che ha amato durante un'estate di tredici anni prima e che era morto in modo prematuro per un incidente. Durante una giornata in cui non ha prove di balletto, Marie, senza dire nulla a David, il fidanzato, si reca allo chalet sul mare dove aveva vissuto quei giorni d'amore ed è presa da nostalgici ricordi.

Scopre intanto che il diario le è stato inviato per vendetta da suo zio Erland, che dopo la morte del giovane aveva approfittato del suo smarrimento per coinvolgerla in una squallida relazione. Ritornata in città per riprendere le prove, si confida con il suo maestro di ballo, che la incoraggia ad abbandonare i ricordi e a guardare in faccia la realtà del presente. Marie decide così di consegnare il diario a David, un giornalista che la ama, e lo invita a leggerlo. Se dopo averlo letto la vorrà ancora sposare lei accetterà. Il giovane, dopo aver letto il diario, le assicura il suo amore e Marie si abbandona a lui rompendo così quel muro di egoismo che aveva innalzato dopo la morte di Henrik.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema