Tulsi Gabbard

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tulsi Gabbard
Tulsi Gabbard, official portrait, 113th Congress.jpg

Membro della Camera dei rappresentanti - Hawaii, distretto n.2
In carica
Inizio mandato 3 gennaio 2013
Predecessore Mazie Hirono

Dati generali
Partito politico Democratico
Tendenza politica Progressismo
Titolo di studio Laurea in economia aziendale
Università Hawai Pacific University
Firma Firma di Tulsi Gabbard
Tulsi Gabbard
Tulsi-gabbard-promoted-major.jpg
Tulsi Gabbard durante la sua promozione a Maggiore nel 2015.
12 aprile 1981
Nato aLeloaloa, Samoa Americane
ReligioneIndù
Dati militari
Paese servitoStati Uniti Stati Uniti
Forza armataMilitary service mark of the United States Army.png Esercito degli Stati Uniti
Armaesercito
UnitàHawaii Army National Guard
RepartoUSAMPC-BRANCH-PLAQUE.png Corpo di Polizia Militare
Anni di serviziodal 2003
GradoMaggiore
GuerreGuerra in Iraq
voci di militari presenti su Wikipedia

Tulsi Gabbard, in precedenza conosciuta come Tulsi Gabbard-Tamayo (Leloaloa, 12 aprile 1981), è una politica e militare statunitense, dal 2013 membro della Camera dei rappresentanti per lo Stato delle Hawaii.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata nelle Samoa Americane, la Gabbard è figlia del politico conservatore Mike Gabbard. Dopo essersi trasferita da piccola nelle Hawaii, Tulsi crebbe in un ambiente multiculturale: suo padre era un samoano cattolico, mentre la madre una europea-americana di religione induista. Il nome di Tulsi deriva proprio dall'omonima pianta sacra per gli induisti. Da adolescente Tulsi scelse di professare la religione della madre e frequentò il liceo nelle Filippine.

In seguito la Gabbard si dedicò alla politica, ma scelse il partito opposto a quello del padre, divenendo una democratica. Alcuni anni dopo anche suo padre cambiò partito, ma continuò ad avere posizioni conservatrici. Nel 2002 la Gabbard venne eletta all'interno della legislatura statale delle Hawaii ma vi rimase per un solo mandato poiché, arruolatasi nella Guardia Nazionale, prestò servizio nella guerra in Iraq.

Tornata in patria, diventò una eccellente surfista e nel 2002 istruttrice di arti marziali, nel 2006 andò quindi a lavorare per il senatore Daniel Akaka, laureandosi nel 2009 in economia aziendale alla Hawai Pacific University.[1][2][3] Sempre nel 2009 tornò come militare nelle zone di guerra, particolarmente in Kuwait come ufficiale della polizia militare dopo essersi diplomata nel 2007 all'Accademia militare dell'Alabama. Tornata di nuovo nelle Hawaii venne eletta all'interno del consiglio comunale di Honolulu e vi rimase fino al 2012, quando si candidò alla Camera dei rappresentanti per il seggio lasciato da Mazie Hirono. La Gabbard riuscì a sconfiggere avversari più noti di lei e divenne deputata. Fu la prima induista e, insieme a Tammy Duckworth, anche la prima donna veterana di guerra ad essere eletta al Congresso.

Vice presidente del Comitato nazional democratico dal 2013 al 2016, Tulsi Gabbard, che si configura come democratica progressista, è stata la prima donna "superdelegato" a sostenere Bernie Sanders durante le primarie del Partito Democratico del 2016.

L'11 gennaio 2019 Tulsi Gabbard ha annunciato la sua campagna per ottenere la nomination del Partito Democratico per le elezioni presidenziali del 2020.[4] Poche settimane più tardi la responsabile della campagna elettorale, Rania Beatrice, e la società di consulenza, Revolution Messaging, hanno lasciato i rispettivi incarichi.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Sposata con Eduardo Tamayo dal quale divorziò nel 2006. Durante il periodo del matrimonio aveva aggiunto il cognome del marito al proprio ed era nota come Tulsi Gabbard-Tamayo. Nel 2015 si è risposata con Abraham Williams, direttore della fotografia free lance.[5]

È vegetariana e come indù segue Guadiya Vaishmarism, un movimento religioso fondato da Chritanya Mahaprabhn nel XVI secolo.

Posizioni politiche[modifica | modifica wikitesto]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Gabbard chiede l'aumento del salario minimo orario a $ 15.

Crimine e diritti[modifica | modifica wikitesto]

Sostiene la legalizzazione federale della cannabis ricreativa e, dopo essersi opposta in passato alle unioni civili e ai matrimoni omosessuali, già nel 2012 ha detto che le sue opinioni erano cambiate e ha chiesto scusa per le sue precedenti posizioni. In passato si è opposta all'aborto, cambiando in seguito idea e votando contro una proposta che vieta l'aborto dopo la ventesima settimana di gravidanza.

Politica estera[modifica | modifica wikitesto]

Gabbard è una assidua critica della politica estera americana, specialmente per quanto riguarda Iraq, Siria e Libia. In generale sostiene una posizione non interventista nei confronti degli affari esteri, opponendosi, ad esempio, alla rimozione dal potere del leader siriano Bashar al-Assad da lei incontrato nel 2017. È fortemente contraria al ritiro degli Stati Uniti dal Trattato sulle Forze Nucleari.

Assistenza sanitaria[modifica | modifica wikitesto]

Sostiene l'assistenza sanitaria universale e crede che "dobbiamo lottare per assicurarci che ogni singolo americano riceva l'assistenza sanitaria di cui ha bisogno". Ha sponsorizzato una proposta di legge che creerebbe un "sistema governativo per la salute e la cura di tutti i residenti degli Stati Uniti", in parte pagato dalle tasse sulle maggiori transazioni finanziarie. Ha anche chiesto di autorizzare il governo a negoziare con le società farmaceutiche per abbassare i prezzi dei farmaci da prescrizione.

Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Chiede la scuola universitaria gratuita per tutti gli americani e i college quadriennali gratuiti per gli studenti con un reddito familiare annuale inferiore a $ 125.000 (il finanziamento arriva in parte da una nuova tassa sulle transazioni finanziarie). Ha già appoggiato la proposta del senatore Bernie Sanders di tagliare o eliminare le tasse universitarie per la maggior parte degli americani.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Meritorious Service Medal - nastrino per uniforme ordinaria Meritorious Service Medal
Army Commendation Medal con due foglie di quercia - nastrino per uniforme ordinaria Army Commendation Medal con due foglie di quercia
Army Achievement Medal con una foglia di quercia - nastrino per uniforme ordinaria Army Achievement Medal con una foglia di quercia
Good Conduct Medal - nastrino per uniforme ordinaria Good Conduct Medal

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Tulsi Gabbard, The Unique, Historic, and Inspiring Life of Tulsi Gabbard, in Tulsi Gabbard, 1º gennaio 2012. URL consultato il 23 agosto 2012.
  2. ^ (EN) Alumni News, in Hawaii Pacific University, nº 12, 2012, p. 23. URL consultato il 29 dicembre 2012.
  3. ^ (EN) Tulsi Gabbard, in Honolulu Civil Beat. URL consultato il 30 dicembre 2012.
  4. ^ (EN) Tulsi Gabbard says she will run for president in 2020, in CNN, 11 gennaio 2019. URL consultato il 12 gennaio 2019.
  5. ^ (EN) Inside U.S. Rep. Tulsi Gabbard's 'Perfect' Hawaiian Hindu Wedding, in People.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN6859156012388949700006 · WorldCat Identities (EN6859156012388949700006