Totteridge and Whetstone (metropolitana di Londra)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Underground.svg Totteridge and Whetstone
Whetstone and Totteridge
Totteridge Whetstone Tube.jpg
Edificio della stazione
Stazione della metropolitana di Londra
Gestore Transport for London
Inaugurazione 1872
Stato in uso
Linea Northern line flag box.png
Localizzazione Whetstone, Barnet
Tipologia Stazione di superficie
Mappa di localizzazione: Londra
Totteridge and Whetstone
Totteridge and Whetstone
Metropolitane del mondo

Coordinate: 51°37′50″N 0°10′50″W / 51.630556°N 0.180556°W51.630556; -0.180556

Totteridge and Whetstone è una stazione della metropolitana di Londra, situata nel sobborgo di Whetstone, nel borgo londinese di Barnet. La stazione si trova sulla diramazione di High Barnet della Northern line fra le stazioni di High Barnet e di Woodside Park. È compresa nella quarta zona tariffaria della metropolitana londinese. La stazione è collocata sul lato nord di Totteridge Lane, subito a est del Dollis Brook, il ruscello che segna il tradizionale confine tra i sobborghi di Totteridge e di Whetstone, per cui la stazione rientra nel territorio di quest'ultimo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stazione di Totteridge & Whetstone fu progettata dalla Edgware, Highgate and London Railway (EH&LR) e fu aperta il 1º aprile 1872[1] con il nome di Whetstone and Totteridge dalla Great Northern Railway (GNR), che aveva acquistato la EH&LR nel 1867. La stazione si trovava su una diramazione della EH&LR, il cui tracciato principale connetteva la Stazione di Finsbury Park a Edgware via Highgate.

In seguito al Railways Act del 1921 sulla fusione delle compagnie ferroviarie, che creò le cosiddette "Grandi Quattro", o Big Four, la GNR divenne, a partire dal 1923, parte della London & North Eastern Railway (LNER).

Nel 1935 la London Underground annunciò un progetto, noto come The Northern Heights plan, in base al quale un gruppo di linee ferroviarie della LNER nel nord di Londra sarebbe stato rilevato dalla LU e sarebbe diventato parte della Northern Line. La diramazione da East Finchley fino a High Barnet rientrava in questo progetto. La Northern Line fu prolungata dal suo capolinea alla stazione di Archway (all'epoca chiamata Highgate) attraverso una nuova sezione di tunnel che, passando sotto l'esistente stazione di Highgate della LNER (dove furono costruite nuove piattaforme di profondità) emergevano in superficie poco a sud di East Finchley, dove la linea si collegava con la LNER fino a High Barnet.[2] Il servizio della Northern Line sulla linea, inclusa la stazione di Totteridge & Whetstone, cominciò il 14 aprile del 1940.[1][3] La stazione fu servita da entrambi i gestori fino al 1941, anno in cui cessò il servizio della LNER.[1]

La British Railways, la compagnia succeduta alla LNER, continuò a gestire lo scalo merci fino al 1962[4].

La stazione oggi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione ha conservato molto del suo stile architettonico dell'epoca Vittoriana.[5] La stazione non è accessibile a passeggeri con disabilità[6] per via delle rampe di scale necessarie per l'accesso alle piattaforme.

La TFL ha annunciato nel giugno 2007 che, considerando la riduzione della domanda di biglietti acquistati agli sportelli rispetto a quelli acquistati dalle macchinette automatiche, a partire dal marzo 2008 sarebbero stati chiusi all'incirca 40 degli sportelli meno utilizzati nelle stazioni della metropolitana. L'elenco delle stazioni interessate include Totteridge and Whetstone.[7]

Totteridge and Whetstone è stata ristrutturata anche in vista della chiusura degli sportelli biglietteria, con l'installazione di un tornello di larghezza doppia per consentire il passaggio di carrozzine e l'apertura di un punto informazioni.[8]

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è servita delle seguenti linee di autobus:

  • Buses roundel.svg: 34, 125, 234, 251, 263, 326, 383, 605, 626, 628, 634, 688 e la linea notturna N20.[9]


Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Northern line, su Clive's Underground Line Guides. URL consultato il 2 novembre 2018.
  2. ^ John R Day e John Reed, The Story of London's Underground, 11th edition, Capital Transport, 2010 [1963], ISBN 978-1-85414-341-9.
  3. ^ (EN) Douglas Rose, The London Underground, A Diagrammatic History, 7ª ed., Douglas Rose/Capital Transport, 1999 [1980], ISBN 1-85414-219-4.
  4. ^ (EN) Underground: The Journal of the London Underground Railway Society (PDF), nº 12, dicembre 1962, pp. 7. URL consultato il 2 novembre 2018.
  5. ^ (EN) Railfanning London's Railways - Northern line, su citytransport.info. URL consultato il 2 novembre 2018.
  6. ^ (EN) Step Free Tube Guide Map (PDF), su Transport for London. URL consultato il 2 novembre 2018.
  7. ^ (EN) Oyster success leads Tube ticket office changes, su Transport for London, 12 giugno 2007. URL consultato il 2 novembre 2018 (archiviato dall'url originale il 3 novembre 2007).
  8. ^ (EN) Barnet to benefit as Mayor unveils £10bn investment programme to transform London's transport network, su Transport for London, 12 ottobre 2004. URL consultato il 2 novembre 2018.
  9. ^ (EN) Transport for London - Buses, su tfl.gov.uk. URL consultato il 2 novembre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]