Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Sukhoi Su-39

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sukhoi Su-39
Su-25TM Zhukovsky (22341504209).jpg
Su-39
Descrizione
Tipoaereo da attacco al suolo
Equipaggio1
CostruttoreRussia Sukhoi
Data primo volo4 febbraio 1991 (T8TM-1)
Utilizzatore principaleRussia VVS
Esemplari200
Sviluppato dalSukhoi Su-25T
Dimensioni e pesi
Suchoi Su-25.svg
Tavole prospettiche
Lunghezza15,33 m
Apertura alare14,36 m
Altezza5,2 m
Superficie alare30,1
Carico alare714 kg/m²
Allungamento alare6
Peso a vuoto10 740 kg
Peso carico16 990
Peso max al decollo20 500 kg
Capacità2 000-6 000 kg
Capacità combustibile3 840 kg
Propulsione
Motore2 turbogetti Tumanskij R-195
Spinta42 kN (4 300 kgf) ciascuno
Prestazioni
Velocità max1100 km/h
Corsa di decollo550-600 m
Atterraggio400-600 m
Autonomia2 500 km (con due serbatoi sganciabili da 1 150 L più due da 800 L)
Raggio di azione1000 km
1 250 km con serbatoi PTB-800 supplementari (max)
400 km (al suolo)
750 km con serbatoi PTB-800 supplementari (max)
Tangenza15 000 m (32 800 ft)
Armamento
Cannoniun Gryazev-Shipunov GSh-30 calibro 30 mm
Bombe8 da 500 kg (FAB-500, RBK-500, ecc) o
8 da 250 kg (FAB-250, RBK-250, ecc) o
da 8 a 32 da 100 kg o
6 KAB-500 o
8 pod KMGU-2
MissiliAAM: 2 R-60
2 R-73 o R-27 o R-77
ASM: 16 Vihr' o
4 Kh-25L/ML/MTP/MA/MPU e Kh-29L/T o Kh-31A/AD/P o Kh-35 o 8 S-25L
Razzi160 (8 × 20) S-8 da 80 mm in pod B-8 o
40 (8 × 5) S-13 da 122 mm in pod B-13 o
8 S-24 da 240 mm o S-25 da 266 mm
Piloni11

i dati sono estratti da Штурмовик Су-25 и его модификации(Il Su-25 e le sue modifiche)[1]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Il Sukhoi Su-39 (in cirillico Сухой Су-39), nome in codice NATO Frogfoot-C[2] ma soprannominato dalle forze armate sovietico-russe "Grach" ("corvo"), è un aereo da attacco al suolo e supporto ravvicinato sviluppato dall'azienda aeronautica russa Sukhoi negli anni novanta ed in fase di sviluppo avanzato.

Tecnica[modifica | modifica wikitesto]

Il velivolo è stato dotato di un nuovo sistema di rilevamento radar denominato Kopyo-25. Per permettergli la neutralizzazione di obbiettivi terrestri di piccole dimensioni in qualsiasi condizione atmosferica, sia di giorno che di notte, il 39 è stato equipaggiato con il sistema d'arma SUV-25T Voskhod, il quale è in grado di rintracciare automaticamente dei bersagli mobili, di fornirne indicazioni sulle distanze e di selezionare in tempo reale la migliore arma da impiegare in base alla situazione. L'identificazione del bersaglio avviene tramite un sistema ottico a scansione Shkval-M alla distanza di 12 km dal bersaglio designato. Per la navigazione è stato utilizzato il sistema satellitare A-737. La quota di combattimento massima raggiungibile dal velivolo è stata estesa a 12000 metri di altezza.

L'armamento può essere alloggiato su 10 differenti punti di aggancio esterni e comprende missili anticarro supersonici Vikhr-M, missili aria-terra Kh-29T e Kh-25ML, missili a guida laser Kh-29L e S-25L, bombe da 500 kg AB-500KR, missili anti-radar Kh-31P, lanciarazzi B-8M1 e B-13L, razzi S-24 e S-25 e bombe a grappolo KMGU. Inoltre, è dotato di un cannone GSh-30 da 30 mm.[3]

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Dal Su-39 è derivata anche una versione di addestramento, denominata Su-25UBK.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Russia Russia
utilizzati per prove in ambito operativo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bedretdinov 2002.
  2. ^ (EN) Andreas Parsch e Aleksey V. Martynov, Designations of Soviet and Russian Military Aircraft and Missiles, su Designation-Systems.net, http://www.designation-systems.net, 18 gennaio 2008. URL consultato il 27 gennaio 2013.
  3. ^ Sukhoi Su-39, su aviamarket.org. URL consultato il 24 settembre 2013.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]