Stimmate di san Francesco (Tiziano)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stimmate di san Francesco
Tiziano, stimmate di san francesco, trapani.jpg
AutoreTiziano
Data1525 circa
TecnicaOlio su tela
Dimensioni281×195 cm
UbicazioneMuseo regionale Agostino Pepoli, Trapani

Le Stimmate di san Francesco è un dipinto a olio su tela (281x195 cm) di Tiziano, databile al 1525 circa e conservato nella Museo regionale Agostino Pepoli a Trapani.

Storia e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'opera, già attribuita a Vincenzo da Pavia, venne assegnata a Tiziano da Roberto Longhi nel 1946, seguito poi dalla maggior parte della critica. Opera danneggiata nel tempo, dava l'impressione di scarsa qualità, ma il restauro del 1953-1954 ne ha rivelato l'autografia, per lo più oggi indiscussa.

In un bosco ombroso, tra alberi angusti e bagliori crepuscolari del cielo, san Francesco riceve le stimmate da un'apparizione luminosa del crocifisso, vicino all'inseparabile Frate Leone. L'opera è di solito messa in relazione con il perduto Martirio di san Pietro da Verona, di cui rievoca le atmosfere. Il trattamento del colore ha fatto pensare anche a una datazione posteriore, agli anni trenta o anche agli anni cinquanta del Cinquecento.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Francesco Valcanover, L'opera completa di Tiziano, Rizzoli, Milano 1969.
  • Marion Kaminski, Tiziano, Könemann, Colonia 2000. ISBN 3-8290-4553-0
Pittura Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pittura