Carcere di Trapani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La casa di reclusione di Trapani "San Giuliano" ovvero la casa circondariale di Trapani è un carcere che si trova nella frazione Casa Santa del comune di Erice, in via Madonna di Fatima, 222, nel quartiere di San Giuliano[1].

A Trapani venne impiegato come carcere fino al 1965, il Castello della Colombaia. L'odierna struttura, progettata nel 1949 dall'architetto Giovanni Patti di Palermo, e pronta nel 1958, occupa un'estensione di 92.451 m². Fu inaugurato il 30 maggio 1965 alla presenza del guardasigilli Oronzo Reale.[2]

L'istituto è in grado di ospitare 400 detenuti, ma la capienza definita "tollerabile" raggiunge i 500 detenuti. Come tutte le carceri italiane anche quello di Trapani soffre di problemi di sovraffollamento. Per questo è stata annunciata la costruzione di un nuovo padiglione da 200 posti[3]. Il personale di Polizia Penitenziaria presente all'anno 2014 è di 280 unità divise tra Commissari, Ispettori, Sovrintendenti, Assistenti e Agenti. La Casa Circondariale di Trapani inoltre è sede del Nucleo Operativo del servizio delle Traduzioni e Piantonamenti, che ha competenza provinciale, quindi anche delle carceri di Castelvetrano e di Favignana.

Note[modifica | modifica wikitesto]