Stephen Hague

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Stephen Hague (Portland, 1960) è un produttore discografico statunitense.

Attivo perlopiù nel genere synthpop, è famoso per aver prodotto molti artisti britannici durante gli anni ottanta[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

I primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente, da ragazzo, fa parte della band Jules and the Polar Bears come tastierista; intraprende la carriera di produttore sin dal 1980 producendo due album per i Gleaming Spires, gruppo composto da ex membri degli Sparks (il primo di questi due album viene registrato in casa sua).

Il successo nel Regno Unito[modifica | modifica wikitesto]

La sua prima produzione britannica vide la luce nel singolo Madam Butterfly di Malcolm McLaren. Il primo album prodotto interamente da Hague fu Crush degli Orchestral Manoeuvres in the Dark. Successivamente Hague lavorò con Public Image Ltd., Pet Shop Boys, New Order, Melanie C, Peter Gabriel, Dubstar, Erasure e Robbie Robertson, producendo le loro rispettive hits West End Girls, True Faith, Star e A Little Respect. Hague fu anche il produttore del brano Kiss Them for Me, il maggior successo dei Siouxsie and the Banshees.[2]

Lista parziale delle produzioni di Hague[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN226839919 · LCCN: (ENno2005112447
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie