True Faith

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
True Faith
True Faith Video.PNG
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaNew Order
Tipo albumSingolo
Pubblicazione20 luglio 1987
Durata4:02 (7"), 5:53 / 9:02 (12")
GenereSynth pop
Alternative dance
EtichettaFactory
ProduttoreNew Order, Stephen Hague
FormatiVinile 7", 12", CD
New Order - cronologia
Singolo precedente
(1986)
Singolo successivo
(1987)

True Faith è un singolo del gruppo rock-synthpop britannico New Order, prodotto da Stephen Hague e pubblicato nel 1987 in Inghilterra come doppio vinile a 12 pollici (come per il brano di debutto Ceremony). Nel primo ci sono la canzone e il suo lato B 1963 (comparso anche nella versione a 7") mentre nel secondo tutti i suoi remix fatti da Shep Pettibone.

Uno dei pezzi più noti della band, toccò la quarta posizione nel Regno Unito ed entrò addirittura nella Hot 100 (caso unico nella carriera dei New Order) e nella top 40, al numero 32.

Nel 1994 e nel 2001 venne ripubblicato in versione remix su vinile e CD, ottenendo un nuovo e importante successo (nel '94 si piazzò alla nona posizione della top 100).

Nel 1988 venne incluso nella colonna sonora del film Le mille luci di New York e nel 2000 in quella di American Psycho, in cui è possibile sentirlo suonare nella scena del nightclub.

Genesi[modifica | modifica wikitesto]

I New Order scrissero e registrarono True Faith e 1963 durante la sessione in studio di 10 giorni con il produttore Stephen Hague. Esse furono inizialmente destinate alla pubblicazione nell'antologia Substance ma poi il manager statunitense li convinse a pubblicarle come singoli, data la loro forte e potente melodia, che avrebbe senz'altro accattivato ed attratto il pubblico.

«Non era un periodo facile per la vita dei New Order» ricordò il bassista Peter Hook: «Diciamo che era un po' una battaglia per me essere nel pezzo con tutti, a parte il fatto di aiutare a comporlo. Musicalmente, ci stavamo muovendo troppo verso la dance ed ero fermamente intenzionato a mantenere i New Order come li avevo conosciuti e amati. Sono riuscito a suonare il mio basso nella versione originale. Ma, naturalmente, la prima cosa che ogni remixer fa è toglierlo e metterci il proprio. A volte sento di attaccare una nota dicendo "Come mantenere il basso?"»[1]

La composizione non apparve in nessun album in studio, ma solo nelle compilation (Substance 1987, The Best of New Order, Retro, International, Singles e Total) mentre quella sul vinile a sette pollici addirittura soltanto in Total from Joy Division to New Order del 2011. Venne eseguita dal vivo per la prima volta nel 1987 al Glastonbury Festival e questa registrazione venne pubblicata su BBC Radio 1 Live in Concert.

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Il rilascio di True Faith fu accompagnato da un surreale videoclip diretto e coreografato da Philippe Decouflé e ispirato al "balletto triadico" del pittore bauhaus Oskar Schlemmer,[2] in cui ballerini vestiti in modo molto bizzarro combattono, saltano e si schiaffeggiano a tempo di musica, mentre una ragazza truccata di verde scuro emerge da un punchball rovesciato e mima il testo. Venne eletto come miglior corto musicale dell'anno, vincendo nel 1988 un BPI nella categoria "Miglior Video Promozionale". Il canale di Sky Television The Amp lo nominò come miglior video del 1987.

Philippe Decouflé, il regista e coreografo del videoclip di True Faith

La stessa modalità e coreografia, nonché i costumi usati dagli artisti del video furono utilizzati per la cerimonia di inaugurazione dei giochi olimpici invernali del 1992 ad Albertville.

Manifesto di un "balletto triadico", in cui è possibile vedere il costume tipico, molto simile a quello indossato dai ballerini del video.

Testo[modifica | modifica wikitesto]

Come in quasi tutte le canzoni dei New Order, le parole del titolo non compaiono nel testo.

Di questo ne esistono due versioni, che differiscono in molti punti: quello originale di Bernard Sumner e quello invece corretto da Stephen Hague. Nel primo ci sono molti versi strani e poco appropriati per un ampio pubblico di ascoltatori come «Now that we've grown up together/They're all taking drugs with me» che Hague scelse di cambiare in «Now that we've grown up together/They're afraid of what they see» poiché preoccupato che a causa di esso il pezzo non sarebbe mai andato in radio (tuttavia, nei concerti, il gruppo usò spesso l'altro).

Durante un live fatto nel 1993 a Reading, Sumner cambiò la prima frase della seconda strofa con «When I was a very small boy, Michael Jackson played with me. Now that we've grown up together, he's playing with my willy.»[3] riferendosi così alle accuse mosse contro il cantante di abusi sui minori.

Dettagli tecnici[modifica | modifica wikitesto]

True Faith fu registrato all' Advision Studio One, prodotto dai New Order e da Stephen Hague sotto la supervisione dell'ingegnere del suono David Jacobs. Secondo Hague, lo studio di registrazione aveva «...un SSL di prima generazione e dei grandi e vecchi monitor Urei Time Align». Il brano fu realizzato con una vasta gamma di strumenti elettronici. Infatti sempre secondo il produttore, in un'intervista fatta da Richard Buskin per la rivista Sound on Sound, la band utilizzò uno Yamaha QX 1, un sintetizzatore Ocatave Voyetra 8 Polyphonic, uno Yamaha DX 5 e un campionatore Akai S900, mentre lui un E-mu Emulator II e un E-mu SP12.[4]

Cover[modifica | modifica wikitesto]

George Michael fece una delle più note cover di True Faith

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Gillian Gilbert, Stephen Hague, Peter Hook, Stephen Morris e Bernard Sumner[7] eccetto dove indicato.

1987[modifica | modifica wikitesto]

7": FAC 183/7 (UK)[modifica | modifica wikitesto]

  1. True Faith - 4:02
  2. 1963 - 5:32

7": Qwest 7-28271 (USA)[modifica | modifica wikitesto]

  1. True Faith (The Morning Sun) - 4:02
  2. 1963 - 5:32

12" #1: FAC 183 (UK)[modifica | modifica wikitesto]

  1. True Faith - 5:55
  2. 1963 - 5:32

12" #2: FAC 183R (UK) - True Faith Remix[modifica | modifica wikitesto]

  1. True Faith (Remix)^ - 8:59
  2. 1963 - 5:32
  3. True Dub° - 10:41
  • ^Remixato da Shep Pettibone e conosciuto negli Stati Uniti come: True Faith (The Morning Sun Extended Remix)
  • °Remixato da Shep Pettibone e conosciuto negli Stati Uniti come: True Faith (Alternate Faith Dub)

Video CD (PAL): FACDV 183 (UK)[modifica | modifica wikitesto]

  1. True Faith (12-inch remix)^ - 8:59
  2. Evil Dust - 3:43 (Gilbert, Hook, Morris, Sumner)
  3. True Faith (7-inch)° - 4:06
  4. True Faith (Video) - 4:20
  • ^Remixato da Shep Pettibone
  • ° Attualmente non la versione su sette pollici ma il remix di Shep Bettibone intitolato The Morning Sun Remix/Edit
  • Pubblicato il 28 agosto 1988.

True Faith '94[modifica | modifica wikitesto]

True Faith '94
ArtistaNew Order
Tipo albumSingolo
Pubblicazione7 novembre 1994
Durata4:30 (7") / 5:35 (12")
GenereSynth pop
Alternative dance
EtichettaLondon, Stephen Hague
ProduttoreNew Order
Registrazione1987
FormatiVinile 12", cassette, CD
New Order - cronologia
Singolo precedente
(1993)
Singolo successivo
(1995)

7": NUO5 / Cassette: NUOMC 5 (UK & Europe)[modifica | modifica wikitesto]

  1. True Faith-94 (Radio Edit) - 4:28
  2. True Faith-94 (Perfecto Radio Edit)° - 4:05

12": NUOX 5 (UK & Europe)[modifica | modifica wikitesto]

  1. True Faith-94 (Perfecto Mix)° - 6:23
  2. True Faith-94 (Sexy Disco Dub)° - 5:49
  3. True Faith-94 (TWA Grim Up North Mix)^ - 6:11
  4. True Faith-94 (The 94 Remix) - 5:34
Paul Oakenfold, uno dei remixer di True Faith

CD: NUOCD 5 (UK & Europa)[modifica | modifica wikitesto]

  1. True Faith-94 (Radio Edit) - 4:28
  2. True Faith-94 (Perfecto Radio Edit)° - 4:05
  3. True Faith-94 (Perfecto Mix)° - 6:23
  4. True Faith-94 - 5:34
  5. True Faith-94 (TWA Grim Up North Mix)^ - 6:11

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Versione originale[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1987) Posizione
massima
Australia (Kent Music Report)[8] 8

Belgium (Ultratop 50 Singles (Fiandre) Flanders)[9]

33
Belgio (VRT Top 30 Flanders)[10] 23

Canada Top Singles (RPM)[11]

53

Germany (Media Control AG)[12] Template:Albumchart/chartnote

8
Irlanda (IRMA)[13] 5
Italia (FIMI)[14] 18

Netherlands (Mega Single Top 100)[15]

59

New Zealand (Recorded Music NZ)[16]

4
Polonia (LP3)[17] 8

Switzerland (Schweizer Hitparade)[18]

13
UK Independent Chart (Official Charts Company)[19] 1

UK Singles (Official Charts Company)[20]

4
US Billboard Hot 100[21] 32
US Billboard Hot Dance Club Play1[21] 3
US Billboard Hot Dance Music/Maxi-Singles Sales1[21] 10

1Remix

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1987) Posizione
Australia (Kent Music Report)[22] 51
Italia (FIMI)[14] 92

True Faith '94[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1994/95) Posizione
massima
Irlanda (IRMA)[13] 11
Polonia (Polish Singles Chart)[17] 33

UK Singles (Official Charts Company)[23]

9

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Q, May 2001
  2. ^ Stephanie Jordan e Dave Allen, Dance & music video, in Parallel lines: media representations of dance, Arts Council series, Indiana University Press, 1993, p. 72, ISBN 978-0-86196-371-3.
  3. ^ Filmato audio New Order True Faith Reading 1993, YouTube. URL consultato il 13 settembre 2014.
  4. ^ Buskin, Classic Tracks: New Order 'New Faith', su Sound on Sound, Richard, marzo 2005. URL consultato il 13 settembre 2014.
  5. ^ Discover by LorD and Master, iTunes. Apple Inc.. URL consultato il 23 luglio 2013.
  6. ^ True Faith – Single by The Wombats, iTunes. Apple Inc.. URL consultato il 12 settembre 2014.
  7. ^ ASCAP entry
  8. ^ Forum – ARIA Charts: Special Occasion Charts – CHART POSITIONS PRE 1989, Australian-charts.com. Hung Medien. URL consultato il 13 settembre 2014.
  9. ^ "Ultratop.be – New Order – True Faith" (in Dutch). Ultratop 50 Singles (Fiandre).
  10. ^ (NL) True Faith – NEW ORDER, Top 30. URL consultato il 13 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 9 aprile 2012).
  11. ^ "RPM Top Singles. RPM.
  12. ^ "New Order - True Faith". Charts.de. Media Control.
  13. ^ a b The Irish Charts – All there is to know, Irishcharts.ie. URL consultato il 13 settembre 2014.
  14. ^ a b (IT) I singoli più venduti del 1987, Hit Parade Italia. Creative Commons. URL consultato il 13 settembre 2014.
  15. ^ "Dutchcharts.nl – New Order – True Faith" (in Dutch). Mega Single Top 100.
  16. ^ "Charts.org.nz – New Order – True Faith". Top 40 Singles.
  17. ^ a b (PL) TRUE FAITH – New Order, LP3. URL consultato il 13 settembre 2014.
  18. ^ "New Order – True Faith – swisscharts.com". Schweizer Hitparade.
  19. ^ Indie Hits "N", 20110606210333. (archiviato dall'url originale il 6 giugno 2011). . Cherry Red Records.
  20. ^ "Archive Chart" UK Singles Chart. Retrieved 23 July 2013.
  21. ^ a b c New Order – Awards, AllMusic. All Media Network. URL consultato il 13 settembre 2014.
  22. ^ Forum – ARIA Charts: Special Occasion Charts – Top 100 End of Year AMR Charts – 1980s, Australian-charts.com. Hung Medien. URL consultato il 13 settembre 2014.
  23. ^ "Archive Chart" UK Singles Chart.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica