Simas Jasaitis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Simas Jasaitis
Jasaitis in riscaldamento con l'uniforme del Joventut Badalona
NazionalitàBandiera della Lituania Lituania
Altezza202 cm
Peso98 kg
Pallacanestro
RuoloAla piccola
SquadraOrlandina
Carriera
Squadre di club
2000-2001Sakalai Vilnius
2001-2006Lietuvos rytas
2006-2007Maccabi Tel Aviv25 (289)
2007-2008Saski Baskonia28 (116)
2008-2009Joventut Badalona31 (291)
2009-2010Galatasaray25 (340)
2011Lietuvos rytas
2011-2012Türk Telekom21 (211)
2012-2014Lokomotiv Kuban'
2015Lietuvos rytas
2015-2016Orlandina24 (282)
2016-2017V.L. Pesaro28 (161)
2017-2019Lietkabelis67 (414)
2019-2020Palencia
2020-2021Dzūkija Alytus
2022-2023Mažeikiai
2023-Orlandina
Nazionale
2002Bandiera della Lituania Lituania U-20
2005-Bandiera della Lituania Lituania
Palmarès
 Mondiali
BronzoTurchia 2010
 Europei
BronzoSpagna 2007
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 giugno 2022

Simas Jasaitis (Vilnius, 26 marzo 1982) è un cestista lituano.

Il suo ruolo è di ala piccola, ma all'occorrenza può ricoprire il ruolo di ala forte.

Cresciuto nella squadra locale del Marciulionis, esordisce nella prima divisione lituana con il Sakalai Vilnius (2000-2001). Nel 2001 si trasferisce al Lietuvos Rytas dove rimarrà fino al 2006, vincendo due titoli nazionali (nel 2002 e nel 2006), un titolo NEBL (nel 2002) e una ULEB Cup (nel 2005). Viene successivamente chiamato dal prestigioso club israeliano del Maccabi Tel Aviv passando poi nella stagione 2007-2008 in Spagna al Tau Cerámica, con un contratto annuale con opzione per un secondo anno, vincendo il campionato, la Supercoppa, e arrivando in finale nella Copa del Rey. Nella successiva stagione lascia il Tau Cerámica ma rimane in Spagna passando al Club Joventut de Badalona.

Veste poi le maglie di Galatasaray,[1] Türk Telekom Ankara[2] in Turchia, e per due stagioni del Lokomotiv Kuban in Russia.[3] Con la squadra di Krasnodar centra la seconda Eurocup della sua carriera nel 2013. Rientra per due volte, nel 2011[4] e nel 2015[5] nella squadra che l'ha lanciato ai vertici della pallacanestro europea, il Basketball Club Lietuvos rytas, prima di accasarsi in Italia all'Orlandina Basket.[6]dove ritornerà 8 anni dopo all'età di 42 anni e vince il campionato di Serie B interregionale in gara 3 di finale contro la Virtus Ragusa.

Con la Nazionale lituana ha preso parte ai Mondiali 2006 in Giappone e all'EuroBasket 2007 in Spagna.

È stato convocato ai Giochi della XXX Olimpiade al posto di Deividas Dulkys[7].

Lietuvos rytas: 2001-02, 2005-06
Maccabi Tel Aviv: 2006-07
Saski Baskonia: 2007-08
Saski Baskonia: 2007
Lietuvos rytas: 2004-05
Lokomotiv Kuban: 2012-13
Lietuvos rytas: 2005-06


• Campionato di B interregionale: 1

Orlandina Basket: 2023-24

  1. ^ Jasaitis firma per il Galatasaray, su sportando.com, sportando.it. URL consultato il 21 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  2. ^ Turk Telecom Ankara, ufficiale la firma di Simas Jasaitis, su sportando.com, sportando.it. URL consultato il 21 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  3. ^ Lokomotiv Kuban, firmato Simas Jasaitis, su sportando.com, sportando.it. URL consultato il 21 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  4. ^ Lietuvos rytas, arriva Jasaitis parte Jasikevicius, su sportando.com, sportando.it. URL consultato il 21 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  5. ^ Lietuvos rytas, colpo Simas Jasaitis, su sportando.com, sportando.it. URL consultato il 21 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  6. ^ Upea Capo d'Orlando, ufficiale la firma di Simas Jasaitis, su sportando.com, sportando.it. URL consultato il 21 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  7. ^ london2012.fiba.com, fiba.com, https://web.archive.org/web/20120724020516/http://london2012.fiba.com/pages/eng/fe/12/olym/news/p/nid/52915/article.html (archiviato dall'url originale il 24 luglio 2012).

Altri progetti

[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni

[modifica | modifica wikitesto]
Controllo di autoritàVIAF (EN2106154260901824480007