Shuna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Shuna
Siuna
Ruined castle near Shuna House - geograph.org.uk - 607453.jpg
Il castello in rovina
Geografia fisica
Coordinate56°12′44″N 5°36′42″W / 56.212222°N 5.611667°W56.212222; -5.611667Coordinate: 56°12′44″N 5°36′42″W / 56.212222°N 5.611667°W56.212222; -5.611667
ArcipelagoEbridi Interne
Superficie4,51 km²
Altitudine massima90 m s.l.m.
Geografia politica
StatoRegno Unito Regno Unito
Nazione costitutivaScozia Scozia
Area di governo localeArgyll e Bute
Demografia
Abitanti3 (2011)
Cartografia
Mappa di localizzazione: Scozia
Shuna
Shuna
voci di isole del Regno Unito presenti su Wikipedia

Shuna (in lingua gaelica scozzese Siuna) è una delle isole Slate, situate ad est di Luing sulla costa occidentale della Scozia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1815 James Yates, nativo di Glasgow e residente a Woodville nel Devon, acquistò l'isola dal colonnello McDonald di Lynedale.[1] Nel 1829 Yates lasciò in eredità l'isola ad un fondo di magistrati ed al consiglio comunale di Glasgow, con i profitti provenienti dalla tenuta che vennero divisi per i due quinti alla città, due quinti all'Università di Glasgow e un quinto alla Glasgow Royal Infirmary.[1][2] Il lascito fu contestato dall'erede di Yates, che accettò 300 sterline dal fondo per ritirare la causa.[2] I profitti provenienti dall'isola erano però scarsi, e il fondo la vendette nel 1911.[3]

Il Castello di Shina fu costruito intorno al 1911; negli anni '80 cadde in rovina, in quanto i costi di manutenzione erano ingenti.[4]

Diversamente dal resto delle isole Slate, Shuna non ha molta ardesia e storicamente veniva coltivata, anche se oggi è ricoperta di foreste. Vi sono diversi cairn nella parte meridionale e in quella occidentale dell'isola.

Nel XIX secolo la popolazione dell'isola ammontava a 69 persone, ma al censimento del 2001 Shuna fu una delle quattro isole scozzesi con una popolazione di solo una persona. L'isola è privata dal 1946, posseduta dalla famiglia Gully. Oggi è occupata da un contadino e dalla propria famiglia, che affittano quattro abitazioni come cottage per le vacanze; nel 2011 aveva una popolazione abitualmente residente di 3 persone.[5][4]

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

L'isola ha una cospicua popolazione di cervi, lontre, foche comuni e grigie, focene e delfini.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Scotland. Court of Session, Yates's Trustees v Yeats &c., in Cases Decided in the Court of Session, Bell & Bradfute, 1832, pp. 565–571. URL consultato il 4 novembre 2014.
  2. ^ a b Municipal Corporations (Scotland) Commissioners, Report on the City of Glasgow; Branch VII: Shuna Trust, in Report Vol. II, Command papers, W. Clowes and sons, 1835, pp. 20–21. URL consultato il 4 novembre2014.
  3. ^ The Last Years of the Old Regime, in The History of Glasgow, electricscotland.com, Volume 3 Chapter LI. URL consultato il 4 novembre 2014.
  4. ^ a b c "Shuna Wildlife & History". Internet Archive. Accesso originale: islandofshuna.co.uk
  5. ^ National Records of Scotland Statistical Bulletin: 2011 Census: First Results on Population and Household Estimates for Scotland - Release 1C (Part Two) "Appendix 2: Population and households on Scotland’s inhabited islands"

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Scozia Portale Scozia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Scozia