Savoia-Marchetti S.62

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Savoia-Marchetti S.62
SIAI SM.62.jpg
Descrizione
Tipoidroricognitore
CostruttoreItalia Savoia-Marchetti
Data primo volo1926
Altre variantiSavoia-Marchetti S.78
Dimensioni e pesi
Lunghezza11,00 m
Apertura alare15,50 m
Altezza4,00 m
Superficie alare65,0
Carico alare53 kg/m²
Peso a vuoto2 100 kg
Peso carico3 300 kg
Capacità1 100 kg
Propulsione
Motoreun Isotta Fraschini Asso 500
Potenza500 CV (368 kW)
Prestazioni
Velocità max200 km/h
Velocità di salitaa 3 000 m in 24 min
Tangenza5 000 m
Armamento
Mitragliatrici4 calibro 7,7 mm
Bombe600 kg di bombe
Coefficiente di sicurezza9
Notedati riferiti alla versione S.62

i dati sono estratti da:
Annuario dell'Aeronautica Italiana – 1929[1]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Il Savoia-Marchetti S.62 era un idroricognitore a scafo centrale, monomotore biplano, sviluppato dall'azienda aeronautica italiana Savoia-Marchetti negli anni venti.

Destinato, nelle sue varie versioni, sia al mercato dell'aviazione militare che a quella commerciale, venne utilizzato principalmente dalla Regia Aeronautica ottenendo anche commissioni all'estero tra cui l'Unione Sovietica, che lo ridisegnò MBR-4 (in cirillico МБР-4; Морской Ближний Разведчик, Morskoi Blizhniy Razvedchik "Ricognitore navale a corto raggio")[2], e la Spagna, utilizzato in azioni belliche durante la guerra civile spagnola.

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

S.62
versione di produzione in serie equipaggiata con un motore Isotta Fraschini Asso 500 da 500 CV (368 kW).
S.62bis
versione rimotorizzata dell'S.62, equipaggiata con un motore Isotta Fraschini Asso 750.
S.62ter
S.62P
versione da trasporto civile.
MBR-4
designazione sovietica degli S.62bis utilizzati dalla VMF.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Civili[modifica | modifica wikitesto]

Italia Italia
Spagna Spagna

Militari[modifica | modifica wikitesto]

Italia Italia
Romania Romania
Spagna Spagna
Spagna Spagna
URSS URSS

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Annuario dell'Aeronautica Italiana, Tabella riassuntiva.
  2. ^ Savoia-Marchetti S.62 in Уголок неба.
  3. ^ (EN) Civil Aircraft Register - Italy, su Golden Years of Aviation, http://www.goldenyears.ukf.net/home.htm. URL consultato il 25 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 19 settembre 2011).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giorgio Apostolo, Guida agli Aeroplani d'Italia dalle origini ad oggi, Milano, Arnoldo Mondadori Editore, 1981.
  • Achille Boroli, Adolfo Boroli, L'Aviazione (Vol.12), Novara, Istituto Geografico De Agostini, 1983.
  • Jotti da Badia Polesine, Annuario dell'Aeronautica Italiana 1929-1930, Milano, Ed. Libreria Aeronautica, 1930, ISBN non esistente.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]