SIAI S.17

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
SIAI S.17
Descrizione
Tipoidrocorsa
Equipaggio1
CostruttoreItalia SIAI
Data primo volo1920
Esemplari1
Dimensioni e pesi
Lunghezza7,6 m
Larghezza7,7 m
Altezza2,7 m
Propulsione
Motoreun Ansaldo San Giorgio 4E-14
Potenza310 CV (231 kW)
Prestazioni
Velocità max191 km/h
Velocità di crociera170 km/h
Autonomia600 km

Dati tratti dal sito avia.cofe.ru[1]

voci di aeroplani sperimentali presenti su Wikipedia

Il SIAI S.17 o Savoia S.17 fu un idrocorsa monomotore biplano costruito dall'azienda aeronautica italiana SIAI per la Coppa Schneider del 1920.

Storia del progetto[modifica | modifica wikitesto]

Il S.17 partecipò all'edizione della Coppa Schneider del 1920 a Monaco. Il velivolo non riuscì però a finire la gara perché ebbe un incidente durante la partenza finale.

Tecnica[modifica | modifica wikitesto]

Il S.17 è stato un biplano monocarena monoposto costruito specificamente per la Coppa Schneider dalla SIAI. Con il suo motore raffreddato a liquido Ansaldo San Giorgio 4E-14 da 231 kW (310 CV) aveva una velocità massima di 190,9 chilometri all'ora. Il motore, dotato di ampio radiatore frontale, era installato su un castello tubolare sotto al centro dell'ala superiore, abbinato ad un'elica bipala a passo fisso in legno di tipo spingente.

Da questo velivolo fu sviluppato il successivo e più prestazionale SIAI S.19.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]