Savoia-Marchetti S.M.77

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Savoia-Marchetti S.M.77
Descrizione
CostruttoreSavoia-Marchetti
Esemplari1
Sviluppato dalSavoia-Marchetti S.66
Propulsione
Motore3 radiali Alfa Romeo 126 RC.10

A.A. V.V, L'Aviazione - grande enciclopedia illustrata, Novara, Istituto Geografico De Agostini, 1985, pag.34 - Vol. XII.

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

Il Savoia-Marchetti S.M.77 era il prototipo di un idrovolante da trasporto sviluppato dall'italiana Savoia-Marchetti nella seconda metà degli anni trenta. Rappresentò l'ultimo sviluppo della formula "a doppio scafo" iniziata con il Savoia-Marchetti S.55 e proseguita con l'Savoia-Marchetti S.66.

Il velivolo, realizzato in un solo prototipo, si differenziava dal precedente S.66 per adottare 3 radiali Alfa Romeo 126 azionanti 3 eliche traenti, anziché i 3 Fiat A.24R V12 spingenti del predecessore. L'ala riprendeva quella sviluppata per il S.M.79 e presentava diverse migliorie a scafi e impennaggi. [1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ A.A. V.V, L'Aviazione - grande enciclopedia illustrata, Novara, Istituto Geografico De Agostini, 1985, pag.34 - Vol. XII.