Sarpedonte (figlio di Europa)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sarpedonte
Nome orig.Σαρπηδών
SessoMaschio
Luogo di nascitaCreta
ProfessioneRe della Licia

Sarpedonte (in greco antico: Σαρπηδών, Sarpêdốn) è un personaggio della mitologia greca. Fu un re della Licia.

Genealogia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Zeus e di Europa[1] e così come i due fratelli (Minosse e Radamanto), fu adottato da Asterio dopo che questi sposò la madre[2].
Fu padre di Evandro[3].

Mitologia[modifica | modifica wikitesto]

Sarpedonte combatté contro il fratello con Minosse, secondo alcuni per il trono di Creta ma secondo altri perché erano entrambi innamorati di un giovane di nome Mileto.
Il ragazzo preferiva Sarpedonte e così Minosse per vendicarsi conquistò l'intera isola e costrinse i due amanti a fuggire per riparare in Licia, dove il giovane fondò la città che oggi porta il suo nome[1].

Nella stessa parte della leggenda il nome del giovane era Atminio, figlio di Zeus e Cassiopea, ma non fu con Atminio che Sarpedonte fuggì[1].

In un'altra leggenda, Sarpedonte giunto in Licia si alleò con Cilice (suo zio, in quanto la madre Europa era sorella di Cilice), e conquistò la regione della Licia dove in seguito regnò come re.
Ebbe così un figlio che chiamò Evandro, il quale sposò Laodamia e divenne padre del Sarpedonte che prese parte alla guerra di Troia[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Apollodoro, Biblioteca, III, 1.1 e 2, su Theoi.com. URL consultato il 10 maggio 2019.
  2. ^ (EN) Diodoro Siculo, Biblioteca storica, IV, 60.3, su Theoi.com. URL consultato il 10 maggio 2019.
  3. ^ a b (EN) Diodoro Siculo, Biblioteca storica, V, 79.3, su Theoi.com. URL consultato il 10 maggio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca