Sarpedonte (figlio di Europa)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sarpedonte
Nome orig.Σαρπηδών
SessoMaschio
Luogo di nascitaCreta
ProfessioneRe della Licia

Sarpedonte (in greco antico: Σαρπηδών, Sarpēdṑn) è un personaggio della mitologia greca. Fu un re della Licia.

Genealogia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Zeus e di Europa[1] e così come i due fratelli (Minosse e Radamanto), fu adottato da Asterio dopo che questi sposò la madre[2].
Fu padre di Evandro[3].

Mitologia[modifica | modifica wikitesto]

Sarpedonte combatté contro il fratello Minosse, secondo alcuni per il trono di Creta ma secondo altri perché erano entrambi innamorati di un giovane di nome Mileto.
Il ragazzo preferiva Sarpedonte e così Minosse per vendicarsi conquistò l'intera isola e costrinse i due amanti a fuggire per riparare in Licia, dove il giovane fondò la città che oggi porta il suo nome[1].

Nella stessa parte della leggenda il nome del giovane era Atminio, figlio di Zeus e Cassiopea, ma non fu con Atminio che Sarpedonte fuggì[1].

In un'altra leggenda, Sarpedonte giunto in Licia si alleò con Cilice (suo zio, in quanto la madre Europa era sorella di Cilice), e conquistò la regione della Licia dove in seguito regnò come re.
Ebbe così un figlio che chiamò Evandro, il quale sposò Laodamia e divenne padre del Sarpedonte che prese parte alla guerra di Troia[3] e che venne ucciso da Patroclo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Apollodoro, Biblioteca, su theoi.com, III, 1.1 e 2, su Theoi.com. URL consultato il 10 maggio 2019.
  2. ^ (EN) Diodoro Siculo, Biblioteca storica, su theoi.com, IV, 60.3, su Theoi.com. URL consultato il 10 maggio 2019.
  3. ^ a b (EN) Diodoro Siculo, Biblioteca storica, su theoi.com, V, 79.3, su Theoi.com. URL consultato il 10 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 25 aprile 2019).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca