Rolando (Mai dire Gol)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rolando
Rolando (Mai dire Gol).png
Rolando interpretato da Aldo Baglio
Lingua orig.Italiano
AutoreAldo, Giovanni e Giacomo
1ª app.Mai dire Gol
Interpretato daAldo Baglio
SessoMaschio

«Non ci posso credere!»

(Tormentone di Rolando)

Rolando è un personaggio televisivo interpretato da Aldo Baglio del trio Aldo, Giovanni e Giacomo nelle edizioni 1995-96 e 1996-97 di Mai dire Gol.

Sfoggiava un parrucchino riccio ed era vestito con una maglietta a maniche corte color verde militare. Ogni volta che appariva in video - e soprattutto quando incontrava un VIP, che però spesso confondeva con altri personaggi famosi - Rolando era solito dire la frase "Non ci posso credere!" accompagnandola con la mimica delle braccia[1], un gesto che divenne popolare all'epoca e che lo è rimasto tuttora. Nello spettacolo teatrale Potevo rimanere offeso! Baglio affermava, tra il serio e il faceto, di non gradire la popolarità derivatagli da questo atto.

Molto spesso Rolando interagiva con altri personaggi dello show, come ad esempio l'insegnante d'inglese Mr. Flanagan interpretato da Giacomo Poretti, per creare gag divertenti. Nella puntata del 9 dicembre 1996 la Gialappa's Band fece vedere un servizio di Studio Sport che riguardava i possibili nuovi arrivi nel campionato italiano; tra gli attaccanti, per un errore di grafica, anziché Ronaldo (all'epoca centravanti del Barcellona) venne scritto "Rolando" e, da quel momento, il personaggio pensò di essere il calciatore più forte del mondo[1].

Nella stessa stagione, quando s'era ormai concretizzato il passaggio del "Fenomeno" dal Barcellona all'Inter, nella trasmissione apparve un ironico servizio intitolato "Rolando all'Inter" in cui veniva ingaggiato per la nuova stagione il personaggio di Mai dire Gol come centravanti dei nerazzurri, e per accontentarlo la società decise di non utilizzare più la classica maglia nerazzurra ma una maglia color verde militare su richiesta del "nuovo acquisto"[2]; nell'occasione, molti dirigenti e giocatori della società meneghina si prestarono allo scherzo: Massimo Moratti, Sandro Mazzola, Maurizio Ganz, Marco Branca e Giuseppe Bergomi[1].

Ironia della sorte, quando il difensore portoghese Rolando nel 2013 passò al Napoli, ma anche quando la stagione seguente la stessa società partenopea presentò una mise mimetica come terza maglia[3], nel web si scatenò l'amarcord dei tifosi che riesumarono il personaggio di Rolando interpretato dal comico siculo-milanese, che tornò così in auge. La stessa situazione si ripeté quando il medesimo calciatore lusitano passò all'Inter, con riferimento all'ironico servizio citato in precedenza[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Livio Balestri, Quando Rolando faceva ridere, in Guerin Sportivo, 14 luglio 2012. URL consultato il 30 gennaio 2013.
  2. ^ Rolando all'Inter! Storia già sentita: ricordate il personaggio di Mai dire Gol?, calcioweb.eu, 10 agosto 2013
  3. ^ Cristian Vitali - La mimetica del Rolando poco furioso Blog.Guerinsportivo.it, 18-10-2013.
  4. ^ Rolando all'Inter, roba da Gialappa's, Quotidiano Nazionale, 9 agosto 2013
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione