Rolando (calciatore 1985)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Rolando Jorge Pires da Fonseca)
Rolando Jorge Pires da Fonseca
Rolando 2011-02-09 POR vs ARG.jpg
Rolando con la maglia della nazionale portoghese nel 2011
Nazionalità Portogallo Portogallo
Altezza 191[1] cm
Peso 81[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra O. Marsiglia
Carriera
Giovanili
1999-2003 Campomaiorense
2003-2004 Belenenses
Squadre di club1
2004-2008Belenenses97 (7)
2008-2013Porto112 (7)
2013Napoli7 (0)
2013-2014Inter29 (4)
2014-2015Porto0 (0)
2015Anderlecht4 (0)[2]
2015-O. Marsiglia78 (6)
Nazionale
2004-2007Portogallo Portogallo U-217 (0)
2009-Portogallo Portogallo21 (0)
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Bronzo Polonia-Ucraina 2012
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 3 maggio 2018

Rolando Jorge Pires da Fonseca, noto semplicemente come Rolando (São Vicente, 31 agosto 1985), è un calciatore capoverdiano naturalizzato portoghese, difensore dell'Olympique Marsiglia e della nazionale portoghese.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Molto abile nel gioco aereo, è stato paragonato a Ricardo Carvalho.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Esordi[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver militato nel settore giovanile del Campomaiorense dal 1999 al 2003, passa al Belenenses. Dopo una stagione con la squadra giovanile del club di Lisbona, nel 2004 entra a far parte della prima squadra. Con la squadra portoghese colleziona complessivamente 103 presenze e 8 reti ed esordisce nelle Coppe europee, disputando il doppio confronto contro il Bayern Monaco nella Coppa UEFA 2007-2008.

Porto[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 aprile 2008 firma un contratto con il Porto a decorrere dalla stagione 2008-2009,[4] dove prende il posto del partente Bruno Alves.[3] Nella prima stagione in Portogallo vince campionato e coppa nazionale.

Titolare fisso del reparto difensivo, nella stagione 2010-2011 consegue un prestigioso quadruple vincendo supercoppa di lega, campionato, coppa nazionale ed Europa League (quest'ultima vinta contro i connazionali del Braga)[5][6][7]. In agosto, vince nuovamente la supercoppa di lega realizzando una doppietta decisiva al Guimarães[8].

Nel 2012, dopo aver vinto il suo terzo campionato nazionale, è relegato ai margini della rosa: nella sua esperienza ad Porto ha segnato 17 reti in 175 presenze e vinto undici trofei (tre campionati, quattro coppe nazionali, quattro supercoppe di lega, un'Europa League).

Prestiti a Napoli, Inter e Anderlecht[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 gennaio 2013 passa al Napoli in prestito, con diritto di riscatto.[9] Esordisce in A il 10 marzo, nella sconfitta per 2-0 in casa del Chievo.[10] Al termine della stagione, non viene riscattato.

Rolando in allenamento con la Nazionale portoghese durante l'Europeo 2012

È così ingaggiato dall'Inter, sempre in prestito, dove ritrova l'allenatore Walter Mazzarri.[11] Al debutto contro il Cagliari, la sua deviazione sul tiro di Nainggolan causa il pareggio dei sardi.[12] Il 26 ottobre, marca contro l'Hellas Verona la prima rete nel campionato italiano.[13]

Nel luglio 2014, terminato il prestito, rientra al Porto. Dopo non essere mai sceso in campo nella prima parte di stagione, viene ceduto in prestito al club belga dell'Anderlecht.[14] Qui gioca complessivamente 10 partite tra campionato, coppa belga ed Europa league.

Il passaggio al Marsiglia[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 agosto 2015 si trasferisce a titolo definitivo all'Olimpique Marsiglia.[15] Nel corso della stagione 2017/18 si mette in luce per aver segnato ai supplementari il gol del 2-1 nella sconfitta esterna contro il Salisburgo, rete che sancisce la qualificazione del club transalpino alla finale della UEFA Europa League 2017-2018 contro l'Atletico Madrid.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Esordisce con il Portogallo l'11 febbraio 2009, contro la Finlandia.[16] Viene convocato per i Mondiali 2010, senza scendere in campo.

È presente anche agli Europei 2012, collezionando tre presenze. La sua squadra viene eliminata dai rivali della Spagna, in semifinale.[17]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 3 maggio 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2004-2005 Portogallo Belenenses PL 16 2 CP+CdL 1+0 1+0 - - - - - - 17 3
2005-2006 PL 25 3 - - - - - - - - - 25 3
2006-2007 PL 26 0 CP+CdL 2+0 0 - - - - - - 28 0
2007-2008 PL 30 2 CP+CdL 0+1 0 CU 2 0 - - - 33 2
Totale Belenenses 97 7 4 1 2 0 103 8
2008-2009 Portogallo Porto PL 28 3 CP+CdL 4+0 0 UCL 10 1 - - - 42 4
2009-2010 PL 28 3 CP+CdL 5+2 2+0 UCL 7 1 SP 1 0 43 6
2010-2011 PL 29 0 CP+CdL 5+1 1+0 UEL 15 2 SP 1 1 51 4
2011-2012 PL 26 1 CP+CdL 1+1 0 UCL+UEL 5+2 0 SP+SU 1+1 2+0 37 3
2012-gen. 2013 PL 1 0 CP+CdL 0+0 0 UCL 0 0 SP 0 0 1 0
gen.-giu. 2013 Italia Napoli A 7 0 CI - - UEL 2 0 SI - - 9 0
2013-2014 Italia Inter A 29 4 CI 0 0 - - - - - - 29 4
2014-feb. 2015 Portogallo Porto PL 0 0 CP+CdL - - UCL[18] - - - - - 38 10
Totale Porto 112 7 19 3 39 4 4 3 174 17
feb.-giu. 2015 Belgio Anderlecht DI 4+2[19] 0 CB 2 0 UEL 2 0 - - - 10 0
2015-2016 Francia O. Marsiglia L1 19 1 CF+CdL 4+1 0+0 UEL 5 0 - - - 29 1
2016-2017 L1 30 4 CF+CdL 3+2 0 - - - - - - 35 4
2017-2018 L1 29 1 CF+CdL 2+1 0 UEL 12 1 - - - 44 2
Totale Marsiglia 78 6 13 0 17 1 - - 108 7
Totale carriera 329 24 38 4 60 5 4 3 431 36

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Portogallo
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
11-2-2009 Loulé Portogallo Portogallo 1 – 0 Finlandia Finlandia Amichevole -
28-3-2009 Porto Portogallo Portogallo 0 – 0 Svezia Svezia Qual. Mondiali 2010 - Ingresso al 45’ 45’
31-3-2009 Losanna Sudafrica Sudafrica 0 – 2 Portogallo Portogallo Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
10-6-2009 Tallinn Estonia Estonia 0 – 0 Portogallo Portogallo Amichevole -
12-8-2009 Vaduz Liechtenstein Liechtenstein 0 – 3 Portogallo Portogallo Amichevole - Ingresso al 62’ 62’
9-9-2009 Budapest Ungheria Ungheria 0 – 1 Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 2010 - Ingresso al 90’ 90’
3-3-2010 Coimbra Portogallo Portogallo 2 – 0 Cina Cina Amichevole -
1-6-2010 Covilhã Portogallo Portogallo 3 – 1 Camerun Camerun Amichevole - Ingresso al 63’ 63’
9-2-2011 Ginevra Portogallo Portogallo 1 – 2 Argentina Argentina Amichevole -
26-3-2011 Leiria Portogallo Portogallo 1 – 1 Cile Cile Amichevole -
7-10-2011 Porto Portogallo Portogallo 5 – 3 Islanda Islanda Qual. Euro 2012 - Ammonizione al 90’ 90’
11-10-2011 Copenaghen Danimarca Danimarca 2 – 1 Portogallo Portogallo Qual. Euro 2012 -
29-2-2012 Varsavia Polonia Polonia 0 – 0 Portogallo Portogallo Amichevole - Ingresso al 66’ 66’
26-5-2012 Leiria Portogallo Portogallo 0 – 0 Macedonia Macedonia Amichevole -
13-6-2012 Leopoli Danimarca Danimarca 2 – 3 Portogallo Portogallo Euro 2012 - Primo turno - Ingresso al 89’ 89’
17-6-2012 Charkiv Portogallo Portogallo 2 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Euro 2012 - Primo turno - Ingresso al 87’ 87’
21-6-2012 Varsavia Rep. Ceca Rep. Ceca 0 – 1 Portogallo Portogallo Euro 2012 - Quarti - Ingresso al 88’ 88’
15-8-2012 Loulé Portogallo Portogallo 2 – 0 Panama Panama Amichevole - Ammonizione al 42’ 42’
5-3-2014 Lisbona Portogallo Portogallo 5 – 1 Camerun Camerun Amichevole -
23-3-2018 Zurigo Portogallo Portogallo 2 – 1 Egitto Egitto Amichevole -
26-3-2018 Ginevra Portogallo Portogallo 0 – 3 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole - Uscita al 46’ 46’
Totale Presenze 21 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Porto: 2008-2009, 2010-2011, 2011-2012
Porto: 2008-2009, 2009-2010, 2010-2011
Porto: 2009, 2010, 2011, 2012

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Porto: 2010-2011

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Rolando Jorge Pires da Fonseca, sscnapoli.it. URL consultato il 31 gennaio 2013.
  2. ^ 6 (0) se si comprendono i play-off.
  3. ^ a b Luciano Cremona, Hulk, Falcao, Fernando: ecco gli affari da mandare in Porto, Sky Sport, 19 maggio 2011. URL consultato il 19 aprile 2014.
  4. ^ Francesco Letizia, Ufficiale: Porto, preso Rolando, tuttomercatoweb.com, 16 aprile 2008. URL consultato il 15 luglio 2012.
  5. ^ Francesco Cordq, Falcao regala la UEFA Europa League al Porto, uefa.com, 18 maggio 2011. URL consultato il 15 luglio 2012.
  6. ^ Giusto Ferronato, Europa League, vince il Porto. Villas Boas sulle orme di Mou, La Gazzetta dello Sport, 18 maggio 2011. URL consultato il 15 luglio 2012.
  7. ^ Europa League al Porto. Trionfo per Villas Boas, Corriere dello Sport, 18 maggio 2011. URL consultato il 19 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  8. ^ FC Porto- Guimarães 2-1, transfermarkt.it. URL consultato il 1º febbraio 2013.
  9. ^ Ufficiale: Rolando e Radosevic al Napoli. Ceduti Uvini al Siena e Fernandez al Getafe, sscnapoli.it. URL consultato il 31 gennaio 2013.
  10. ^ Marco Azzi, Chievo-Napoli 2-0, gli azzurri dicono addio al sogno scudetto, in La Repubblica, 10 marzo 2013. URL consultato il 24 giugno 2015.
  11. ^ Per la difesa nerazzurra arriva Rolando, inter.it, 10 agosto 2013. URL consultato il 19 aprile 2014.
  12. ^ Luca Taidelli, Cagliari-Inter 1-1. Icardi sblocca, Nainggolan recupera, La Gazzetta dello Sport, 29 settembre 2013. URL consultato il 3 marzo 2014.
  13. ^ Marco Gaetani, Inter-Verona 4-2: i nerazzurri ripartono col poker, ora sono quarti, in La Repubblica, 26 ottobre 2013. URL consultato il 24 giugno 2015.
  14. ^ SKY - ECCO PERCHÉ IL PORTO HA CEDUTO ROLANDO IN BELGIO E NON ALL'INTER
  15. ^ (FR) Luca Taidelli, Rolando, le colosse du Cabo Verde, om.net, 31 agosto 2015.
  16. ^ Portogallo-Finlandia 1-0, su calcio.com. URL consultato il 19 aprile 2014.
  17. ^ Spagna, finale di rigore. Portogallo, rabbia CR 7, su tuttosport.com, 27 giugno 2012. URL consultato il 29 giugno 2015 (archiviato dall'url originale il 1º luglio 2015).
  18. ^ Non inserito nella lista UEFA.
  19. ^ Play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (ENDEFRESAR) Rolando, su FIFA.com, FIFA. Modifica su Wikidata
  • Rolando, su UEFA.com, UEFA. Modifica su Wikidata
  • (EN) Rolando, su national-football-teams.com, National Football Teams. Modifica su Wikidata
  • (DEENIT) Rolando, su transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG. Modifica su Wikidata
  • Rolando, su it.soccerway.com, Perform Group. Modifica su Wikidata
  • Rolando, su calcio.com, HEIM:SPIEL Medien GmbH. Modifica su Wikidata
  • (FR) Rolando, su lequipe.fr, L'Équipe 24/24. Modifica su Wikidata
  • (ENPT) Rolando, su ForaDeJogo.net. Modifica su Wikidata
  • (ENRUCS) Rolando, su eu-football.info. Modifica su Wikidata
  • (ES) Rolando, su AS.com, AS. Modifica su Wikidata