Rik Verbrugghe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rik Verbrugghe
Rik Verbrugghe (Tour de France - stage 8).jpg
Rik Verbrugghe al Tour de France 2007
Nazionalità Belgio Belgio
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 2008
Carriera
Squadre di club
1996-2004 Lotto
2005 Quickstep
2006-2008 Cofidis
Nazionale
2000 Belgio Belgio
Carriera da allenatore
2009-2010 Quickstep
2011-2012 BMC
2013-2014 BMC Development
2015- IAM Cycling
Statistiche aggiornate al febbraio 2016

Rik Verbrugghe (Tienen, 23 luglio 1974) è un dirigente sportivo ed ex ciclista su strada belga, direttore sportivo del team IAM Cycling.

Professionista dal 1996 al 2008, ottenne tre vittorie di tappa al Giro d'Italia e una al Tour de France, vincendo anche una Freccia Vallone e un titolo nazionale. Dopo il ritiro è divenuto direttore sportivo per formazioni professionistiche. Anche il fratello Ief Verbrugghe è stato per quattro anni ciclista professionista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Specialista delle prove a cronometro, passa professionista nel 1996 con la Lotto-Isoglass, formazione belga. Nel 2000 vince il titolo nazionale a cronometro e prende parte ai Giochi olimpici di Sydney e ai campionati del mondo di Plouay. Nel 2001, il suo anno migliore, vince una tappa al Tour de France, il prologo del Giro d'Italia (vestendo per quattro giorni la maglia rosa) e la Freccia Vallone, beffando Ivan Basso. Nel 2002 vince nuovamente una frazione al Giro d'Italia, concludendo la corsa al nono posto.

Dal 2003 al 2004 non ottiene successi, e nel 2005 si trasferisce alla Quick Step-Innergetic aggiudicandosi il Gran Premio di Lugano e il prologo del neonato Eneco Tour. Dal 2006 al 2008 gareggia per la squadra francese Cofidis, vincendo ancora una tappa al Giro nel 2006 dopo una lunga fuga. Conclude la carriera agonistica al termine del 2008.

Nel 2009 assume il ruolo di direttore sportivo alla Quick Step, affiancando Patrick Lefevere. Dal 2010 al 2012 è quindi nello staff tecnico del team statunitense BMC Racing diretto da John Lelangue, e dal 2013 al 2014 in quello della squadra giovanile BMC Development Team. Nel 2015 passa alla formazione svizzera IAM Cycling.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

5ª tappa Tour de Namur (Doische > Falisolle)
Classifica generale Tour de Namur
7ª tappa Tour de la Région Wallonne (Leuze > Estaimpuis)
Circuit du Hainaut
2ª tappa, 1ª semitappa Tour de la Région Wallonne (Vise-Wezet > Amay)
2ª tappa, 2ª semitappa Tour de la Région Wallonne (Amay > Amay, cronometro)
Campionati belgi, Prova a cronometro
1ª tappa Critérium International (Charleville-Mézières > Charleville-Mézières)
3ª tappa Critérium International (Charleville-Mézières, cronometro)
Classifica generale Critérium International
Freccia Vallone
Prologo Giro d'Italia (Montesilvano > Pescara, cronometro)
15ª tappa Tour de France (Pau > Lavaur)
7ª tappa Giro d'Italia (Circuito della Versilia)
Prologo Tour de Romandie (Ginevra, cronometro)
Gran Premio di Lugano
Prologo Eneco Tour (Malines, cronometro)
7ª tappa Giro d'Italia (Cesena > Saltara)

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Classifica scalatori Tour de la Région Wallonne
Classifica giovani Critérium du Dauphiné Libéré
Classifica a punti Critérium International
Profonde van Maastricht
Nacht van Peer

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2001: non partito (19ª tappa)
2002: 9º
2003: non partito (4ª tappa)
2006: non partito (16ª tappa)
2008: ritirato (11ª tappa)
1998: 69º
1999: 71º
2000: ritirato (14ª tappa)
2001: 112º
2002: non partito (6ª tappa)
2003: ritirato (14ª tappa)
2004: 43º
2006: ritirato (14ª tappa)
2007: non partito (17ª tappa)
1999: ritirato (4ª tappa)
2005: 80º

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2000: 53º
2003: 112º
1997: 36º
1998: 60º
1999: 32º
2000: 28º
2001: 33º
2002: 25º
2003: 79º
2004: 86º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Kristallen Fiets nel 2001

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]